Confusione

messaggio inserito sabato 19 febbraio 2005 da MikiMany

MikiMany : [post n° 42825]

Confusione

Serve effettivamente un gran consiglio.
La mia esperienza nel mondo del lavoro fino ad oggi è sempre stata legata ad imprese edili e di restauro. oggi sono stuffo di dare, a poco prezzo, l'anima a chi probabilmente non lo merita; per cui sono in un momento di crisi in cui devo scegliere se tentare di mettere su una piccola impresa, un piccolo studio o continuare a fare lo schiavetto di imprenditori spesso poco capaci ma co tanta fortuna. Che fare?
laurark :
sei nelle condizioni di molti. io sono stata sfruttata, poco a lungo devo dire, mi sono presa la soddisfazone almeno di fare paura a chi aveva cadaveri nell'armadio e accusava me di mancanza di correttezza per il breve preavviso, ma ora preferisco la fame allo sfruttamento da miseria cmq.

Quindi mollali, lanciati, lavora con gente onesta e per gente onesta. Tra i "giovani" ce n'è tanta, credi. Vediamo se possiamo nel nostro piccolo cambiare qualcosa....se diamo forza ai farabutti continuerà tutto come prima!
Lanciati....sei tutti noi!!!!
Campanellino :
Come ti capisco MikiMany!!!! Attendo con ansia le risposte perché anche io non vedo l'ora di non avere più capi!!!

Già che ci sono aggiungo una domanda per tutti coloro che si sono messi in proprio:

Bisogna necessariamente avere dei soci o si può riuscire ad avviare un'attività anche da soli?

Sono curiosa d sentire un po' di esperienze...dato che non è facile incontrare sulla propria strada persone fidate che condividano i propri intenti mi chiedevo se ciò significa dover lasciar perdere.
Sicuramente in più persone si può fare di più... ma un vecchio proverbio, si sa, ci ricorda che esiste un caso in cui è meglio soli.....
jmaur :
Quando leggo questi post, mi sorge sempre la stessa domanda: ma se non si riesce a trovare persone fidate, perchè non tentar di far qualcosa con le persone che scrivono in questo forum (posizione geografiche permettendo!!!)??? Magari ci sarà anche qualcuno che non dice sempre il vero, però sembra che siamo un pò tutti nella stessa barca (bè io no ma è questione di poco), e con la stessa voglia di far qualcosa di migliore per noi e per questo mestiere.........
Bè io l'ho buttata lì..........................
ciao ciao
franco_73 :
Salve ragazzi scusate se mi intrometto ma come tesista di ingegneria voglio dirvi cosa penso io !!
ecco è vero il mondo del lavoro è cosi brutto che bisogma essere dei ladri ossia inizialmente rubare le esperienze dagli studi dove si fa pratica e poi buttarsi trovare altri giovani che hanno ambizioni e voglia di rischiare!!il problema è questo trovare persone che voglio rischiare e che hanno idee nuove io vedo tra i colleghi ed amici che fanno delle tesi quasi sempre non hanno idee e non riescono a proporre nessuna idea nuova al proprio prof e poi fanno cio che dice lui !! ecco io ad esempio prima di chiedere tesi ho fatto diversa ricerca di materiale e sono andato dl prof ed ho proposto iola tesi il prof incuriosito ha accettato! è vero che la tesi è difficile ma questo mi sprona a fare qualcosa di cosi particolare che forse un giorno mi dara la possibilità di fare qualcosa di interessante!!
secondo me bisogna OSARE!! cercare ragazzi motivati anche se di altri regioni o città non importa oggi con il tel e internet e treni si raggiungono qualsiasi luoghi!! ad esempio io vorrei partecipare a qualche concorso nazionale o internazionale anche concorso di idee!ma non riesco a trovare nessuno motivato!! perciò penso che il problema siamo NOI!! dobbiamo cambiare atteggiamento!!!!
ciao
laurak :
Il fatto di lavorare con persone interessate non è un problema tanto per trovare le persone interessate, almeno per quanto mi riguarda. Il problema è sempre trovare il CLIENTE che per comodo o per ignoranza continua spesso a fare riferimento a professionisti affermati, per età o per conoscenze, e siccome il lavoro è anche poco.....noi arranchiamo.

Non capisco per Franco 73 come dovremmo CAMBIARE ATTEGGIAMENTO. non trovi che forse ci troviamo in queste condizioni proprio perchè abbiamo cambiato atteggiamento?
Niente "corruzione" dei tecnici, niente tangenti sui lavori; lavori fatti per produrre qualcosa di valido e non solo per guadagnare!!
Certo con le mazzette sulle forniture anche io sopravviverei meglio.
Se poi aggiungi le novità, tipo gli studi di settore che i "vecchi" non avevano all'inizio della loro carriera, e la crisi economica si spiega tutto.
Per questo dobbiamo essere uniti noi e non farci sfruttare se possibile.....VENDETE CARA LA PELLE, come dicevo, anche perchè non è solo "la vostra".
Buon lavoro a tutti
franco_73 :
Io sto leggendo il libro bibliografico di Libeskind …non so se anche te lo hai letto ..ecco lui descrive nel suo libro non solo la sua vita ma soprattutto come ha dovuto lottare per far realizzare i suoi lavori ad esempio il museo ebraico a berlino!!
Lui parla di come ha dovuto convincere non solo i tecnici su come realizzarlo ma anche i politici !!
Racconta come diverse volte i politici lo hanno bloccato ma lui grazie anche a sua moglie è riuscito nel suo intento!! Ad esempio parla di come la moglie vagava da giornali , politici critici ecc per convincere dell’importanza di quell’edificio e di come veniva progettato …quello che voglio dire io che quando si vuole fare qualcosa o si vuole proporre idee bisogna non solo presentare il progetto ma anche curarlo sotto tutti gli aspetti come anche pubblicizzarlo , sollevare l’opinione pubblica trovare idee su come convincere della propria idea!!
Io mi lamento del fatto che NOI invece sappiamo solo lamentarci e mai andare oltre !!
Tutti i più grandi architetti hanno dovuto lottare per i propri edifici per le proprie idee ..vedi Gehry lui ora è famoso ma la sua fama risale ad una sua età avanzata prima nessuno lo conosceva e nessuno “guardava” le sue idee!
Ecco noi dobbiamo cercare di guardare oltre rubare le idee dei paesi europei e degli states e poi portarle in Italia …
Io ho voglia di rubare e voi?
Ciao
laurark :
forse la tua mancanza di esperienza del mondo del lavoro ti fa sognare troppo.
Lo sai che per fare concorsi di idee e progettoni come dici tu ci vogliono risorse econimiche?

io non ne ho neppure per mantenermi, ma credo che anche nelle piccole cose si possa fare buona architettura.

quando sarai nel calderone ti renderai conto che ...... purtroppo non sono le belle idee quelle che si fanno strada in Italia. Se mi parli di Olanda, Spanga, Francia hai ragione, ma qui dobbiamo prima lavorare sul settore "decisionale" più che su quello della qualità.

E' pieno di architetti bravissimi che non possono perdere tempo per PROMUOVERE, perchè anche loro mangiano, e magari hanno famiglia.
La professione di architetto VERA purtroppo è una professione di elite qui!
Spero per te sia diverso....
franco_73 :
Ecco capisco cio che dici ma lo condivido in parte..la cosa che mi fa più rabbia diciamo è il pensare negativo!!! Se pensi sempre nero capisco che non va come vuoi !! nella vita bisogna sacrificarsi per ciò che si credi vedi me io devo lavorare faccio il cameriere il fine settimana per pagarmi gli studi..anche se sono stanco di questi sacrifici a me non importa poiché ho voglia di FARE e di spaccare il MONDO!! Bisogna insistere e credere nelle proprie possibilità..mai gettare la spugna!! Ora non so se sei sposata ..ma se hai ragazzo dei far capire che ora puoi dedicarti ai sogni perché quando avrai famiglia è vero li c’è bisogno di lavorare e non di sognare !! almeno all’inizio poi quando figli grandi si può riprendere a sognare ..vedi esperienze di lavoro come quelli di Gehry e Libeskind loro non avendo genitori ingegneri architetti o costruttori solo in tarda età sono riusciti a realizzare i loro sogni architettonici…io voglio solo suggerire ai miei colleghi o quasi di non smettere di sognare e di avere ambizioni..credimi in giro c’è parecchia gente incompetente con 110 e lode ! ma non voglio dire che altri 110 e lode non siano bravi! Ma voglio solo far capire quanta gente esce dall’università non sapendo ad esempio a cosa servono le staffe e il perche si mettono in determinati posti e con un certo passo!! Per non dire di peggio!!
Laura …ti prego non smettere di sognare …se vuoi possiamo insieme o con altri partecipare anche per gioco nei ritagli di tempo a qualche concorso anche quelli ad idee costa meno senza pretendere molto inizialmente ma solo per metterci alla prova …dobbiamo avere fiducia in noi stessi e nei nostri sogni!!!!
Ciao
francesco
questa mia email
email
laurark :
...tra me e te?
e che i miei forse sono sogni difficili, ma per me praticabili, ovvero vedere una pratica professionale che non scenda MAI sotto ad un livello di decenza.

Non mi interessa essere io a fare grande architettura perchè al mondo serve anche la piccola architettura fatta bene. mI BASTA capirla, imparare da essa....sognare ammirandola!

I concorsi sono utopie a cui è giusto guardare per "prendere la direzione", ma se progetti sempre e solo sulla carta non cambi proprio niente!

Sinceramente non ho la presunzione di avere la stoffa di Wright Ghery, calatrava o Luis Kahn. Sarebbe uscita prima. Ma ti assicuro che le mie lotte, molto "pratiche" sono serratissime e qualche volta ottengo.

Non sono lamentele quelle di tutti noi, ma senso critico e .........coscienza che c'è un sacco da fare; da rifare anzi!!

Spero di poter dire un giorno di te...quello lo conosco!!!!!e di leggere dei tuoi progetti sulle riviste....per me oramai è troppo tardi, credi!
ciao
franco_73 :
Non è ma troppo tardi!! ciao
Campanellino :
Hai proprio ragione....credo che quando mi sentirò in grado di mettermi in proprio e BUTTARMI........verrò su questo forum a cercare qualcuno in gamba che abbia voglia seguirmi!!!
jmaur :
Franco io condivido in pieno quello che dici, stò per laurearmi e ho la stessa voglia di arrivare lontano che hai tu, e la stessa intensità. Puoi essere sicuro che investirò (magari butterrò) tempo e soldi per raggiungere il mio obiettivo. Però, capisco anche Laura, non conosco la sua situazione ma, anche se sono ancora studente, dalle mie parti ho collabborato e collabboro con dei tecnici, e quello che dice e verissimo; ma al contrario di lei io mi incazzo ancora di più davanti a certe cose, e continuerò a ripudiarle. E vero Laura che anche nel piccolo si può fare dell'ottima architettura, ma se non hai lo stimolo giusto non ci riuscirai mai, perchè una buona architettura non dipende dalle dimensione o dall'importanza del committente. Infine per campanellino.............. quando vuoi siamo qua per seguirti ;-)

P.S.: franco per i concorsi si può fare: email contattami
franco_73 :
Si bisogna essere aggressivi e combattere la prepotenza dei vari studi italiani ..ora sto leggendo libro su libeskind e lui ha lottato sempre per i suoi edifici anche se particolari!ultimo le freedom tower ...io ad esempio per la tesi ho contattato studi come eisenman hadid gehry oma foster arup ecc tutti mi hanno risposto alcuni dicendomi che a causa della mole del lavoro non possono darmi informazioni altri la stessa risposta e mi hanno suggerito libri o mandato fotocopie di articoli che potevono essermi utili...ho provato a contattare studi di Piano e Fuksas!! ma non mi hanno risposto anche se continuo a rimandare email!! ecco la mentalita di noi italiani e non sviluppare o meglio di non essere altruisti verso i new architetti o ingegneri e questo mi fa incaz...dobbiamo noi giovani essere uniti e combattere per le nostre idee e i nostri sogni!
tu dove vivi !e lavori?
cosi possiamo vedere di fare un concorso a febbraio c'era un concorso idee a firenze ma ho avuto bidone da persone che avevo contattato in questo sito!!
ciao
laurark :
un momento ragazzi, non avete capito: io non dico che si fa grande architettura sono con grandi clienti.

Anzi!! Vorrei che l'architettura, in tutto, non si abbassasse mai a certe schifezze, solo per FARE, per speculazione.....e che lavorassero soprattutto quelli che se lo meritano, non gli ammanicati.
Altro che voli pindarici. La lotta concreta è "boicottare" chi sfrutta i giovani, solo perchè ha in mano il lavoro, è fa solo speculazione....(da questo partiva la discussione!).
Vendete cara la pelle dicevo, in questo senso. Sopportate per imparare ma poi buttatevi tutti senza regalare il vostro lavoro sottopagato a chi NE FA CATTIVO USO!

PEr la ricerca dei sogni, resta il fatto che non possiamo pensare a non lavorare per vivere, almeno io. Quindi clienti, grossi o piccoli, bisognerebbe riuscire ad averne almeno per sopravvivere e non sempre ci si riesce. Rubandoli a chi.....fa delle schifezze galattiche!!!!
Tenete i piedi per terra.....è la testa in cielo, ma solo quella.....
aLICE :
gli incozzati hanno lavorato
e lavorano
i guai lavoricchiano vedi..
i fessi conoscono e quindi lavorano
le fesse la danno e quindi lavorano
i belli spaesati forse trovano
gli sfruttatori lavorano..
rileggi ...e provate... è un cane che si morde la coda
sottraetevi se ne avete la possibilità
perdere la propria dignità e stabilità interiore può rivelarsi un errore gravissimo
aLICE :
le conoscenze poco fruttuose sono da ricercare proprio tali conoscenze nn sono malate - e gli sciaquetti avranno dalla loro solo gente... che bella la gente...
aLICE :
infatti siamo tra i benestanti
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.