da C1 a A10

messaggio inserito lunedì 3 febbraio 2020 da Macchia20

Macchia20 : [post n° 428887]

da C1 a A10

Buongiorno a tutti,
devo effettuare una variazione catastale da C1 a A10. La destinazione d'uso urbanistica dell'immobile prevede la possibilità di passare da commercio a ufficio senza cambio di destinazione.
A livello catastale è corretto passare a A10, ma questo comporta opere di adeguamento per il rispetto delle normative igienico-sanitarie. Non mi è chiaro quale pratica vada presentata per comunicare al comune sia la realizzazione di opere edili sia il mutamento della categoria catastale.
Mi è stato indicato l'Art. 52, L.R. 12/05, ma ho l impressione che serva in caso di cambio di destinazione d uso urbanistica e non è il mio caso.
Grazie
ArchiFra :
devi fare in comune la richiesta di cambio destinazione d'uso catastale con opere. contatta direttamente l'ufficio tecnico per farti dire che titolo edilizio vogliono, ci sono casi in cui da regolamento comunale è richiesto il pdc con passaggio in giunta, quindi è sempre opportuno verificare cosa il comune di riferimento rpevede in modo da perdere mezza giornata prima piuttosto di settimane dopo
Macchia20 :
Grazie per la risposta, andrò in comune il prima possibile.
Ne approfitto per un chiarimento: in quali rischi si incorre se in un C1 si svolge attività di studio professionale? Il tecnico comunale ha lasciato intendere che al comune poco importa della categoria catastale, che ha solo finalità fiscali.
Inoltre, agli A10, il R.I. impone le stesse normative igienico sanitarie degli alloggi: il bagno deve necessariamente accogliere anche doccia e lavabo e avere la superficie che avrebbe per un appartamento? possibile che non esistano prescrizioni specifiche, magari semplificate?
ivana :
la destinazione d'uso di un immobile non è definita dal catasto, ma dal Comune. La destinazione catastale serve solo ai fini fiscali, quindi effettivamente al comune poco importa. Ma per l'ottemperanza alla normativa edilizia, per il cambio di destinazione d'uso al di fuori delle stesse categorie, è richiesta una pratica edilizia e, giustamente, l'adeguamento ai requisiti igienico sanitari, rai e quant'altro. Per i dubbi sulla normativa sanitaria rivolgiti all'AUSL di competenza.
ivana :
PS consiglio di rivolgerti ad un tecnico del posto
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.