Parcella Architetto.

messaggio inserito sabato 21 marzo 2020 da Alessandra

Alessandra : [post n° 430214]

Parcella Architetto.

Buongiorno, vorrei sapere se per tre sopralluoghi (di cui uno con rilievo veloce) per avere un prezzo di massima per un eventuale ristrutturazione, il professionista pùo richiedere compenso di circa 1000 euro più tasse senza nessun contratto firmato. Richiedo un consiglio e soluzioni in merito. Grazie.
paoletta :
Puo' capitare che io faccia un sopralluogo conoscitivo giusto per tastare il cliente e capire che lavori bisogna eseguire.
Poi stendo un preventivo con le operazioni da fare e tutti i costi che deve sostenere con me. Se torna e me lo sottoscrive, mi faccio pagare un acconto e mi adopero per un rilievo (accurato!), redigo un capitolato dei lavori da esibire alle varie ditte e mi faccio dare un altro acconto.
Non so, voi come vi siete organizzati?
FranzArch :
Non capisco la domanda francamente.
Premettendo che l'incarico è d'obbligo, quello che descrive è una fattibilità che prevede, per ovvie ragioni, un compenso. Con i pochi elementi forniti non mi sento di dirle se i 1000€ siano o meno congrui al lavoro svolto. Possono essere tanti, giusti o troppo pochi, dipende.
Detto questo e senza girarci troppo intorno se ha deciso di non pagare in virtù dell'assenza di contratto bhè può farlo, se questo comportamento sia poi più o meno opportuno e degno lo lascio giudicare a lei e alla sua coscienza.

Alessandra :
GRAZIE molte
Alessandra :
Grazie molte, ma ritengo che tre sopralluoghi di circa 15 minuti e due caffè da ne pagati 1000 euro sono veramente troppi per non avere nulla in mano.
paoletta :
Quando ho scritto "puo' capitare che", non era inteso a tutto il mio post ma solo alla parte del sopralluogo conoscitivo.
Perche' alcune volte il mio sesto senso mi fa tirare fuori dalla borsa il bel pos portatile (prende la cartaaaaaa?) e chiedo 150 euro per il sopralluogo e mio preventivo che fara' parte poi degli acconti se mi firma il disciplinare. Se tentenna, alzo i tacchi e me ne vado.
Comunque i caffe' e' meglio lasciarli per gli amici. Consiglio di chiedere sempre un quant'e'? Ogni tre passi che fa un collega.
Alessandra :
Molto chiaro ed esplicito, grazie.
FranzArch :
Faccia come vuole ma tenga conto che lei non è nella condizione per poter ritenere nulla non essendo il professionista ma il cliente. E considerando il mindset col pos della collega (OTTIMO)..."mah solo un caffè".
Vince solamente perchè ha i soldi in mano e manca l'incarico, ma ripeto sulla dignità di un comportamento del genere continuo a dire che lascio il giudizio a lei e alla sua coscienza perchè si qualifica da solo.
archdaco :
Io opero esattamente come Paoletta: il sopralluogo preliminare serve per capire la situazione, poi segue preventivo, poi acconto e poi si inizia a lavorare.
@Alessandra: fare una stima di massima (compreso rilievo veloce), richiede ore di lavoro. Per il momento secondo me, è giusto che il professionista non ti dia nulla, soprattutto se non sei disposta a riconoscergli in termini economici il suo lavoro. Se ritieni che 1000 € siano troppi, devi trattare con il professionista. I dati sono insufficienti per dirti se questa cifra è alta o bassa.
Se devi ristrutturare un appartamentino di 80 mq o una villa di 300 mq capisci che il tempo da dedicare è molto molto diverso.
Alessandra :
Grazie, infinite per la sua gentile risposta. Ritengo che nel mio caso 3 incontri di circa 15 minuti, di cui uno con rilievo sommario e la successiva richiesta di 1000 euro più senza aver ricevuto un preventivo scritto, una formale proposta di prestazione professionale, siamo troppi. Mi sono recata sul sito https://www.professionearchitetto.it/tools/parametri/ e ho simulato il Calcolo on-line del compenso professionale Architetti e Ingegneri un compensivo della prestazione offerta e il risultato totale è stato di 378 euro. Quindi quello che mi si chiede è veramente troppo.
ponteggiroma :
ma il collega cosa le ha dato? Perché se le ha fornito un costo per la ristrutturazione mi sembra ovvio che le abbia anche fatto una bozza di progetto... o sbaglio?
ArchiFish :
Credo che, a fronte di un'innegabile scarsa trasparenza del collega (stando alla versione di Alessandra), ci sia poca conoscenza di ciò che comporta il lavoro di "preventivazione". Come giustamente sottolinea ponteggiroma, per formulare il costo indicativo di una ristrutturazione, occorrono, oltre ai sopralluoghi, rilievo, restituzione grafica del medesimo e stesura di una bozza progettuale (o progetto preliminare) funzionale al calcolo dei quantitativi di materiali e lavorazioni. In buona sostanza, non è possibile formulare un preventivo di spesa, senza prima aver progettato l'intervento (cosa che ai committenti, difficilmente è chiara sin dall'inizio).
Alla luce di ciò, anche considerando le eventuali spese di trasferta, la cifra di 1000 € potrebbe rivelarsi per nulla esosa. Il fatto che ci sia, sul mercato, chi offre prestazioni analoghe a costi inferiori è unicamente indicatore di una politica dei prezzi viziata al ribasso dal regime di concorrenza spietata.
A mio avviso, sempre sottolineando che i giudizi si basano sulla versione di una sola delle parti coinvolte, se il collega ha delle colpe, stanno tutte nel non aver raccontato, mettendolo nero su bianco, l'incarico, oltre al non aver rilasciato una copia cartacea "di cortesia" degli elaborati (così da evitare al cliente la spiacevole sensazione di "non avere in mano nulla" e dover pagare comunque).
FranzArch :
Portare soldi vedere cammello è un mantra che vale in ogni mercato però.
Vuoi gli elaborati? Paga.
Io non lascio nulla, MAI, (nè cartaceo nè digitale) se non mi viene corrisposto l'onorario e trovo sia giusto e sacrosanto così.

Che poi a dire il vero io neanche comincio a lavorare se non vedo almeno l'acconto ma questa è un'altra storia.
ArchiFish :
@FranzArch
Perfettamente d'accordo con te. Ovviamente, se si fosse redatto e sottoscritto in partenza un accordo (incarico), la consegna degli elaborati, come spesso avviene, sarebbe stata prevista al saldo delle spettanze. Per lo meno, così recitano i miei incarichi.
FranzArch :
@archifish siamo d'accordissimo che il collega DOVEVA far sottoscrivere il contratto e farsi pagare l'acconto non vi è dubbio che su questo aspetto vi sia stata leggerezza.
Alessandra :
Buongiorno, certamente tutto chiaro e veri quello che scrive bisogna sentire sempre le due campane cine su sul dire, ma da quello che viene calcolato dal sito per le competenze spettanti non c'ero proprio che sua adeguato tale pagamento richiesto . Grazie comunque del suo excursus.
archdaco :
Una curiosità Alessandra, può indicarci i parametri di calcolo utilizzati sul tool di questo sito? (e soprattutto quale tool ha utilizzato)
paoletta :
Il colmo. Adesso si mettono pure a usare il tool per farci loro il prezzo.
Curiosita': ma in che rapporto siete? Vi siete conosciuti con il passaparola o vi conoscevate gia'?
Alessandra :
Intanto per educazione Buongiorno!
Mi scusi il colmo di cosa? nel sito dove lei scrive e sicuramente legge gli aggiornamenti nella barra superiore esiste un tool a disposizione e di libero utilizzo, quindi il colmo di cosa????? B.G.
Alessandra :
Buongiorno,
le allego quanto riportato dal tools nella barra a disposizione in alto a dx.

Valore dell'opera (V) Categoria d'opera
Edilizia
Calcolo on-line compenso professionale Architetti e Ingegneri
Parametro sul valore dell'opera (P) 0.03 + 10 / V = 18.218533%
Grado di complessità
Destinazione funzionale delle opere
Residenza
Grado di complessità (G): 0.95
Prestazioni date
Studi di fattibilità
Stime e valutazioni
Progettazione preliminare
Progettazione definitiva
35000
0.4
E.05 - Edifici, pertinenze, autorimesse semplici, senza particolari esigenze tecniche. Edifici provvisori di modesta importanza
E.06 - Edilizia residenziale privata e pubblica di tipo corrente con costi di costruzione nella media di mercato e con tipologie
standardizzate.
E.07 - Edifici residenziali di tipo pregiato con costi di costruzione eccedenti la media di mercato e con tipologie diversificate.
QbI.03: Piano particellare preliminare delle aree o rilievo di massima degli immobili (art.17, comma 1, lettera i), d.P.R. 207/10 –
art.242, comma 4, lettera c) d.P.R. 207/10
(V:35000.00 x P:18.219% x G:0.95 x Q:0.020) = 121.15
QbI.04: Piano economico e finanziario di massima (art.17, comma 4, d.P.R. 207/10 - art.164 D. lgs. 163/06 - art.1, comma 3,
all.XXI)
(V:35000.00 x P:18.219% x G:0.95 x Q:0.030) = 181.73
Progettazione esecutiva
Esecuzione dei lavori
Verifiche e collaudi
Prestazioni: QbI.03 (121.15), QbI.04 (181.73),
Compenso al netto di spese ed oneri (CP) Σ(V x P x G x Q )
302.88
Spese e oneri accessori non superiori a (25.00% del CP)
75.50
Totale 378,38
FranzArch :
Numeri random in tool random. Ottimo.
paoletta :
E i coefficienti di quei parametri in base a quale esperienza li ha inseriti? Spero che almeno si sia sviscerata per intero il decreto a cui fanno riferimento quei calcoli.
Il colmo per cosa?
Quando va da un medico specialista si fa da sola il prezzo che gli deve corrispondere?
archdaco :
Ci sono 3 tool per il calcolo delle parcelle, da quanto leggo mi sembra di aver capito che ha utilizzato DM 140/2012.
Ritengo che nel caso il professionista abbia fatto il progetto preliminare, mancano secondo me, le due prestazioni precedenti.
Tuttavia, da come ha descritto, non sembra vi sia un progetto preliminare ma ben 3 sopralluoghi, il rilievo ed una valutazione economica. Come vede le prestazioni del tool non corrispondo a quanto ha realizzato il professionista, quindi il calcolo da lei eseguito è errato.
Inoltre il professionista è libero di scegliere altri modi di calcolare il suo compenso: a costo fisso, con costo orario, a vacazione. Ogni professionista è libero di calcolare la sua parcella come meglio crede e di utilizzare dei parametri di riferimento a suo piacimento.
Forse le conviene parlare con il professionista piuttosto che perdere tempo spulciando il web (dove non troverà mai una risposta univoca) o chiedendo sui forum.
otto :
Gentile signora Alessandra,
mi potrebbe cortesemente esplicitare come ha utilizzato il modulo di calcolo per il compenso professionale da cui si evince una parcella di 378,38 euro totali ... ?
Ebbene, mi incuriosisce capire il valore dell'opera da chi è stato calcolato che mi pare, se ben vedo, essere pari a 35.000 euro... Grazie
delli :
Non entro nel merito della congruità del 1000 euro rispetto alle prestazioni svolte perchè, come già detto, la percezione del valore del nostro lavoro da parte dei committenti è, solitamente, ridotta (per usare un eufemismo) rispetto alle reali prestazioni svolte... Inoltre è buona prassi ascoltare sempre le due campane per poter giudicare o espimere una parere in un caso come quello citato.
Vorrei comunque osservare, alla signora Alessandra, che il DM da lei utilizzato NON è il metodo di calcolo della parcella professionale bensì uno strumento che potrebbe utilizzare un Giudice (quindi in sede di contenzioso) per avere un'idea del valore del compenso.
Tra parentesi, quella tabella ha ragione di esistere, all'atto pratico, nel momento in cui vengono svolte prestazioni multiple e aggregate. Usarla per estrapolare la SINGOLA prestazione è fuorviante e assolutamente non congruo. Una valutazione per un lavoro così "a spot" ha più senso che venga espressa "a vacazione" ovvero tempo e costi: tre uscite che lei identifica per 15 minuti sono magari un'ora e mezzo per il professionista che deve mollare lo studio, venire da lei, dedicarle del tempo e poi rientrare in studio, costi di benzina annessi.... tre uscite, poco poco, potrebbero essere 450 - 500 euro, a seconda della distanza del posto e delle difficoltà logistiche per arrivarci.... se poi il collega le ha dato un "fantomatico" numero per il costo dell'intervento (che lei ha usato per applicare la tabella del decreto paramenti), magari ha svolto anche del lavoro che lei probabilmente non riesce a quantificare... lei paga la "capacità" del professionista di darle quel numero (indipendentemente dal tempo che gli serve)
il vero errore del collega è stato quello di non preventivare prima il costo di questa sua prestazione
bye
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.