Bagno preesistente con accesso diretto cucina

messaggio inserito mercoledì 20 maggio 2020 da Giova88

[post n° 432450]

Bagno preesistente con accesso diretto cucina

Salve a tutti. Mi sto occupando di una ristrutturazione di un piccolo edificio ante 67 in centro storico, con un solo bagno con accesso diretto dalla cucina. Il mio progetto prevede l'adeguamento igienico-sanitario dell'abitazione con l'inserimento di un nuovo bagno ricavato in un'altra stanza. Siccome il vecchio bagno è l'unica cosa da preservare e non necessita di intervento, mi chiedevo se essendo una preesistenza posso evitare di creare l'antibagno e lasciare l'accesso diretto dalla cucina (avrei lo spazio per creare l'antibagno, ma dovrei modificare la posizione di tutti i sanitari).
:
Anche se si tratta di una preesistenza, devi comunque adeguarti alle norme attuali che impongono una zona filtro tra locale wc e zona giorno (cucina inclusa).
Verifica meglio consultando il REC.
:
La giurisprudenza è concorde sull'affermare che le disclipline (in questo caso urbanistiche, edilizie e di settore) vanno assoggettate al tempo: pertanto è irrilevante che un manufatto non sia OGGI conforme alle attuali normative, solo perchè preesistente.
Nel momento in cui si presenta una qualunque pratica, essendo generalmente l'oggetto della stessa inscindibile in parti (concetto di unitarietà), è necessario rispettare tale requisito.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.