misura ripostiglio finestrato a Roma

messaggio inserito venerdì 17 luglio 2020 da gio

[post n° 434547]

misura ripostiglio finestrato a Roma

Buona sera
devo iniziare una progettazione su un appartamento a Roma e sto analizzando le carte fornite dal venditore. Con una recente Cila in sanatoria è stata inserita la modifica di un piccolo ripostiglio finestrato che affaccia su una chiostrina. Il vano è stato ampliato (fino a 8.2 mq) ed è stato nuovamente definito e accatastato come ripostiglio.
Se non erro però il ripostiglio con finestra dovrebbe non superare i 4mq e, allo stesso tempo non potrei ipotizzare un ampliamneto per ricavare una camera di 9 mq poichè l'affaccio è in chiostrina!
Quindi la cila depositata presenta un errore che non saprei come far rettificare... Suggerimenti?

:
I ripostigli non hanno una dimensione minima, ma se superano i 4 mq. non possono avere una finestra con nessun tipo di affaccio. Questa regola ha come fine proprio quello di evitare che si facciano passare delle camere da letto < 9 mq. come ripostigli.
Un suggerimento potrebbe essere quello di trasformarlo in lavanderia oppure accorparlo ad un altro vano.
:
Di per sè non è un semplice errore, ma una falsa attestazione che potrebbe portare all'invalidità della Cila in autotutela (senza limite temporale), per effetto della mancata rispondenza agli strumenti locali: la sanatoria non corrisponde ad un condono edilizio.
Di fatto come già lei stesso ricorda e come le viene confermato, a Roma un ripostiglio finestrato non può superare i 4 mq di superficie.

Il suggerimento del collega seppur condivisibile non si concilia con l'evidenza di dover dipendere (legittimità e conformità della preesistenza) da un titolo in difetto che potrebbe far scaturire, da parte dell'amministrazione ed in ogni momento, la contestazione di falso in atto a carico solidale del titolare e del tecnico asseverante.
:
Buon giorno. L errore in cila va sicuramente rimediato dal tecnico che l ha redatta prima che ik presenti una nuova pratica e credo che l unica strada percorribile sia il ripristino. Anche una duccessiva modifica riporterebbe ad una irregolarità. Escluderei l accorpamento con altri vani, seppur tecnicamente possibile, perche un vano camera non potrebbe affacciare in chiostrina... anche finestra sareebbe comunque sottodimensionata... non so se la destinazione s lavanderia è normata.... credo sia assimilabile a ripostiglio.... forse disimpegno o antibagno spostando l accesso del bagno. I cmq grazie per la risposta
:
Buongiorno. 3sattamente come pensavo anche io. Dovrò chiedere di sistemare la cila prima di iniziare e poi capire cosa e come poter modificare gli spazi.
Grazie per i preziosi consigli
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.