Equa parcella per direzione lavori fabbricato F/2 da demolire

messaggio inserito lunedì 26 ottobre 2020 da Avanti2020

[post n° 438710]

Equa parcella per direzione lavori fabbricato F/2 da demolire

Buongiorno,
quale potrebbe essere l'importo equo di una parcella per la direzione lavori relativa alla demolizione di un fabbricato F/2, dichiarato inagibile a seguito di un'ordinanza di demolizione del Comune?

La demolizione non è stata portata a termine perché il precedente architetto non è stato in grado di presentare nemmeno un preventivo valido da parte di un'impresa di demolizioni che includesse anche il trasporto e lo smaltimento in discarica.

Non è stata nemmeno messa in sicurezza l'area adiacente alla via pubblica, con relativo pericolo per persone e/o cose.

I lavori effettuati sono stati il cambio della categoria catastale (trasformata in F/2), la presentazione della scia in Comune, oltre che un accesso presso l'archivio dell' Agenzia del Territorio (per la ricerca delle canapine).

Grazie a chi vorrà darmi una mano per inquadrare l'equo importo da corrispondere al precedente architetto.

Buon lavoro
:
L'importo equo è quello che si sarebbe dovuto pattuire in sede di lettera di incarico con il professionista precedente...
:
Certamente, è anche un obbligo deontologico, ma così non è stato. Come procedere pertanto ad un calcolo equo evitando, se possibile, il ricorso al giudice? Grazie.
:
Io francamente agirei in questo modo. Prima di tutto partirei dalle dimensioni dell'intervento, dai costi e dal tempo e calcolerei la parcella in virtù dei costi, aggiustandola con tempo e responsabilità richieste. Ti faccio un esempio: se demolisco un oggetto di 10 mc oppure un oggetto di 10mila mq, questo richiede responsabilità simili, ma sicuramente tempi differenti che si rispecchia anche con il costo delle opere. Altro esempio: ho due edifici di cubatura simile, ma uno si trova in campagna, ben servito e logisticamente facilmente gestibile, l'altro si trova in centro storico, senza possibilità di parcheggio e nemmeno di sosta. Al direttore dei lavori toccheranno delle incombenze anche burocratiche maggiori nel secondo caso, quindi sicuramente più tempo (e responsabilità). A questo punto direi che calcolare la parcella sempre in base al valore delle opere, è già un ottimo punto di partenza.
:
Il punto è che la direzione lavori non è stata svolta, visto che la demolizione non è stata ancora effettuata, per le ragioni esposte, ed è stato pertanto deciso di interrompere il rapporto professionale.
:
Troverei riscontro nell'ambito delle prestazioni elencate nel DM 17 Giugno 2016, "Parametri Bis".
:
Grazie, è possibile richiedere anche un parere di conformità sull'importo della parcella?
Se si, come? Anche online?
:
Presso l'ordine, parere di congruità.
:
Grazie Paris, a quanto pare però l'ordine di appartenenza non rilascia pareri di congruità...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.