Modifica del testo unico può essere retroattiva?

messaggio inserito martedì 16 marzo 2021 da desnip

desnip : [post n° 444430]

Modifica del testo unico può essere retroattiva?

Con la modifica dell'art. 3 TUE che ora fa rientrare nel novero delle ristrutturazioni anche gli interventi di demolizione e ricostruzione con ampliamento, diversi clienti insistono nel voler considerare interventi già assentiti con pdc rilasciati prima della modifica come di ristrutturazione.
Io penso che una modifica del testo unico non possa essere considerata in senso retroattivo. Mi sbalglio?
d.n.a. :
l'unica che puo dare una risposta sicura fiscalmente parlando è l'agenzia delle entrate, almeno se ti dicono si o no, ne sei pienamente sicura ed è "colpa" loro e non tua se il cliente può detrarre o meno. Poi i cliente trova il commercialista che gli da ragione e fai la figura della sciocca.
Comunque ti di ragione sul fatto che la norma non sia retroattiva (da qualche parte ricordo di aver letto una cosa sul fatto che una norma perchè sia retroattiva deve essere la norma stessa a dirlo, altrimenti il principio generale è la valenza dal momento della nuova legge a seguire)
desnip :
dna, il discorso fiscale lo risolverò con un cliente intenzionato a presentare un interpello. A me interessava l'aspetto giuridico per il quale anch'io ho un "ricordo" simile al tuo.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.