Frazionamento senza opere/frazionamento catastale

messaggio inserito martedì 16 marzo 2021 da ARCH.AIUTO

ARCH.AIUTO : [post n° 444472]

Frazionamento senza opere/frazionamento catastale

Mi trovo di fronte a questo strano caso.
Casa colonica composta da due unità funzionalmente separate (2 cucine, due ingressi, due bagni), accatastate su un unico subalterno (anche le cantine esterne..)
Precedenti in comune; una DIA per lavori di sottofondazione in cui si vede la planimetria dell'immobile al 200 (funzionale alla sola individuazione della zona interessata dai lavori), corrispondente alla stato di fatto, ovvero nella quale sono individuabili le due aree funzionalmente divise. Tuttavia non vi è l'indicazione delle funzioni (non c'è scritto cucina 2 volte), l'immobile è definito al singolare e si fa riferimento ai dati catastali con unico subalterno. Come posso regolarizzare la situazione? Inizialmente avevo pensato di intervenire solo catastalmente, poiché non ci sono lavori. Tuttavia ho il dubbio di dover fare un frazionamento senza opere in comune (con conseguente pagamento degli oneri). E' un po' assurdo perché le due unità sono esistenti e distinte, e non necessitano di lavori, ma d'altra parte se la seconda unità è latitante qualcosa va fatto! Mi sorge poi un secondo dubbio: lavori non ce ne sono, cosa indico in CILA come inizio e fine lavori? e poi, devo fare l'agibilità??
desnip :
In realtà dovresti fare una cila tardiva, perchè di fatto le unità sono già frazionate, no?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.