Unione di due finestre - Difformità e sanatoria

messaggio inserito lunedì 10 maggio 2021 da alessandraarching

alessandraarching : [post n° 446784]

Unione di due finestre - Difformità e sanatoria

Salve,
Nel corso di alcuni lavori eseguiti nel 2005 (presentata correttamente DIA ai tempi) la parte di muro tra due finestre è stata demolita ed è stata realizzata una finestra unica (la suddetta porzione era larga poche decine di cm) con montante centrale. L'intervento non ha comportato una significativa modifica al prospetto, anche perché si tratta di un'apertura su un balcone, quindi arretrata rispetto al prospetto.
Il mio cliente ha ricevuto però un verbale dai vigili urbani perché tale opera non era conforme alle piante presentate con la DIA.
Alla luce delle nuove disposizioni normative e di un po' di giurisprudenza che ho consultato io procederei così:
- Presentazione della SCIA in sanatoria (qualificando l'intervento come RE leggera) con pagamento di oneri di segreteria e sanzione opportuna (sono a Roma in zona non tutelata/vincolata)
- Variazione catastale
Concordate con me? In alternativa mi date qualche spunto di riflessione utile?
Grazie!
archspf :
Corretta interpretazione.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.