Stato legittimo dell'immobile, successivi lavori...e misure diverse delle piante

messaggio inserito venerdì 11 febbraio 2022 da ales_sandra

ales_sandra : [post n° 457217]

Stato legittimo dell'immobile, successivi lavori...e misure diverse delle piante

Buonasera, sto lavorando ad un progetto di abbattimento e ricostruzione di una palazzina in muratura, con stessa sagoma, e mi trovo un pò disorientata.
Sto lavorando allo stato di fatto e mi trovo in mano diversi progetti di aggiunte, avvenute negli anni, e su ogni progetto presentato ci sono misure diverse, per fortuna solo sulla facciata principale.

Il progetto iniziale, sommate tutte le parziali, porta una misura di 15,55 metri (addirittura il piano terra porta 14,60, ma lì è evidente che sia un errore).
Nel 1996 vengono fatte delle modifiche interne e sulla pianta conferma il 15,55. Nel 1996 viene condonato un piccolo corpo aggiunto in c.a., ma le piante non sono quotate se non per la parte che interessa l'ampliamento. Nel 2000 viene rifatto il tetto (con un bel cordolo in c.a. alto 1 metro e largo 50 cm, che poggia su muratura) e stavolta la pianta del sottotetto porta 15,30.

La misura reale è 15.35... come mi devo regolare?
archspf :
Che fino al range 15,04-15,65 m si nel limite di tolleranza, altrimenti andrebbe prima sanata la situazione.
ales_sandra :
Grazie per la risposta... non ero a conoscenza dell'aggiornamento del DPR 380/01 (mi occupo prevalentemente di catasto, ma ora sono alle prese con una ristrutturazione per i miei suoceri).
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.