Ripartire compensi Superbonus

messaggio inserito mercoledì 9 marzo 2022 da arch.Ivan

arch.Ivan : [post n° 458341]

Ripartire compensi Superbonus

Scusate per la domanda ma ricordo di averla risolta a inizio Superbonus e sino ad oggi ho dato per assunto che non si potessero "spalmare" i corrispettivi del professionista tra i massimali disponibili. Premetto che semplificherò il discorso. Sino ad oggi ho sempre ragionato in questo modo: 30.000 euro di lavorazioni sul cappotto? Corrispettivo = 5.000 euro. Verifica del massimale su 50.000 euro. Massimale rispettato. Diverso è invece 45.000 euro di lavorazioni sul cappotto? Corrispettivo = 10.000 euro. Ipoteticamente ne posso inserire solo 5.000 il resto nulla, persi. Che io sappia invece, alcuni inseriscono i 5.000 "avanzati" ad esempio negli infissi. Da una ricerca veloce però non sono riuscito a trovare qualcosa che dimostrasse di non essere in torto. Mi aiutereste?
desnip :
Infatti non c'è. Ora non ricordo il riferimento tra decreti, circolari, interpelli e risposte, ma mi pare ci sia scritto che le parcelle non possono essere distribuite ad capocchiam, ma in proporzione agli importi dei lavori.
archspf :
Come già indicato dalla collega che mi precede, l'unica strada possibile è la ripartizione proporzionale all'importo di ciascuna subcategoria di intervento (interventi trainanti, interventi trainati e sottoinsiemi), calcolando dapprima una parcella per ogni classe di opera (E.20, AI.02 ecc.). Non si può distribuire arbitrariamente la parcella sulla base della convenienza.
arch.Ivan :
Ok. Anche il mio software ragiona in quei termini. Nel senso che mi consente di distribuire i corrispettivi proporzionalmente tra le voci. Questo mi serve ad esempio per redistribuire i diritti di segreteria della pratica per esempio. Contavo però in qualcosa di più esplicito
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.