COSA CI SI ASPETTA DA UN ARCHITETTO?

messaggio inserito domenica 17 aprile 2005 da Campanellino

Campanellino : [post n° 48096]

COSA CI SI ASPETTA DA UN ARCHITETTO?

Le competenze di un architetto possono essere veramente vastissime...secondo voi quali sono le cose che deve saper fare un progettista di interni/ristrutturazioni e per quali invece è normale affidarsi a terzi?

Se progetto un soppalco o anche solo un parapetto, devo consultare uno strutturista per gli aspetti costruttivi e statici? Voglio dire: servono 2 firme, una per gli aspetti formali e una per gli aspetti statici? Oppure la firma è unica ed è sottinteso che garantisca anche gli aspetti statici? Dovrei quindi avere la consulenza di uno strutturista e poi firmare io il progetto?
Oppure posso firmare il progetto e poi per quanto riguarda la realizzazione l'impresa che lo costruirà sa già come fare? (Immagino che in quest'ultimo caso, se la costruzione non è fatta a regola d'arte, la colpa sia comunque di chi ha firmato il progetto...)

Vi faccio queste domande solo per sapere come funziona in genere la prassi...per sapere se ci si aspetta che il progettista risolva anche gli aspetti statici (per quanto piccoli) oppure se in genere se ne lava le mani chiedendo consulenze esterne, o anncora se per questi piccoli progetti gli aspetti statici non vengono considerati perché é già sottinteso che siano soddisfatti con le normali tecniche costruttive che le maestranze ben conoscono!

Tanto per sapere se devo impratichirmi anche su qesto aspetto... Sapete, sto cercando di documentarmi, ma a volte ho l'impressione di stare studiando cose che non si pretende siano di mia competenza! Anche perché mi sono resa conto che ci sono studi che affidano a terzi qualunque cosa...
alinger :
Per i problemi strutturali le competenze le avresti, magari però sono materie che non hai mai amato e approfondito e pertanto, se non hai voglia di riprendere i libri in mano, puoi rivolgerti a terzi.
A limite c'è da chiedersi se i compensi pattuiti per piccole ristrutturazioni coprano le spese per le consulenze esterne (non credo infatti sia corretto costringere il committente a pagare altri professionisti per cose che puoi fare tu).
Ultima cosa, MAI delegare alle imprese/muratori le soluzioni dei problemi (a meno che tu, consapevolmente, non ne condividi le scelte), la responsabilità alla fine è sempre e solo tua!!!
saluti
Angy :
Concordo con tutti i punti illustrati da Alinger...purtroppo non bisogna mai affidare i lavori ad un 'impresa dando per scontato che esegua i lavori a regola d'arte..magari..è per questo che esiste la figura del direttore dei lavori, che ovviamente si accolla la responsabilità di ciò che è stato eseguito e per questo si fa pagare (SI DEVE far pagare).
In più, è vero che non conviene mai costringere il committente a pagare consulenze esterne per lavori che saresti in grado di svolegere tu, anche perchè ti riuscirebbe difficile fartele pagare dal committente e in seguito pagare i consulenti facendole risultare come spese...la percentuale di spesa risulterebbe troppo alta rispetto all'ammontare della parcella, in caso di piccole ristrutturazioni. Nel caso tu proprio non sia in grado di realizzare il progetto strutturale, affidi la parte ad un consulente ma scorpori dalla tua parcella quella parte, il consulente emetterà direttamente fattura al committente.
delli :
anche io concordo con alinger e angy... mai dare carta bianca all'impresa!! certe volte ci sono dei muratori veramente competenti ma, purtroppo, stanno diventando sempre più rari...
per le tue "competenze" strutturali: non dico di fare di tuo una denuncia dei c.a. (anche se, in teoria, potresti farla) ma le "piccole" questioni tipo un soppalco e dei parapetti... un minimo di "occhio" sulle strutture e gli schemi statici dovresti averlo
magari (sicuramente) sovradimensionerai nei primi tempi ma poi "aggiusterai" il tiro... l'importante è che tu sappia di che si sta parlando e quali sono le forze in gioco
per quanto riguarda gli studi che affidano a terzi.... non credo che lo facciano nelle piccole operazioni di ristrutturazione o perchè "non hanno i mezzi/competenze per svolgerle in studio" ma probabilmente perchè gli conviene
nel mio studio lo strutturista è un esterno che fa i calcoli "grossi" su schemi che gli passiamo noi e che verifichiamo insieme: la disegnazione di tutti i c.a. è poi interna una volta verificato e incrociato le strutture tra noi e l'ingegnare
anche il catasto viene fatto fuori e i progetti degli impianti
ma questo non significa che all'interno della struttura non si abbiano le competenze per poterli fare... è una questione di economia o di gestione del lavoro (ovviamente queste "collaborazioni" continuative hanno delle gestioni economiche "agevolate")

bye bye
Campanellino :
Grazie ragazzi,
è bello poter contare su qualche piccolo consiglio da parte dei "più grandi"!!
Penelope :
interessante...leggendo queste risposte m'accorgo che devo studiare ancora un sacco di cose,e perchè ci trattengono dentro le facoltà fino al'esaurimento?
LINO :
competitivi senza ragione
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.