Consiglio Lavoro

messaggio inserito martedì 10 maggio 2005 da Lella

Lella : [post n° 49987]

Consiglio Lavoro

Dopo tante ricerche ho trovato uno studio che si sta informando per trovare il modo di assumermi regolarmente con un contratto vantaggioso per entrambi. Il fatto è che ormai comincio ad avere qualche lavoretto per conto mio e se si presenta l'occasione grossa per cui serve la P.I? Aprirla dopo invece che da subito significherebbe perdere l'opportunità di usufruire del triennio agevolato? Posso tenere contemporaneamente contratto e P.I? Voi cosa fareste? Grazie.
Francesca :
puoi tenere sia il contratto che la partita iva.
però se con quello studio fai un contratto poi non puoi fatturare in regime agevolato a quello stesso studio, ma ad altri si. io ti consiglio di aprire la partita iva. io ce l'ho anche se nn ho ancora passato l'esame di stato e non sono iscritta all'ordine, ma è molto comoda x fatturare qualsiasi lavoretto ti capita tra le mani..e x chi ti paga è più comodo oltre che meno costoso.
Lella :
Grazie per il consiglio. Intanto aspetto di vedere che proposta economica mi fanno...
Ronin :
attenzione che così finisci in galera...
il regime agevolato ovviamente non dipende dal cliente, ma da te, x cui se hai già avuto un contratto in quel settore NON puoi aprire partita iva con regime agevolato (non solo con quel cliente, con tutti!).
Quanto a Francesca, emettere fattura per prestazioni professionali, come dici di fare, senza essere abilitata all'esercizio della professione, credo che sia un reato penale!
Infine, se apri la PI, il modo più conveniente per lo studio di pagarti è ovviamente quello di farti fatturare...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.