Inattività, P.I. e inarcassa. Sono confuso.

messaggio inserito mercoledì 15 giugno 2005 da wuispikiu

wuispikiu : [post n° 53440]

Inattività, P.I. e inarcassa. Sono confuso.

Salve a tutti, serve un consiglio.
Sono architetto da otto mesi, da due mesi ho la Partita Iva ma per mancanza di lavoro non ho ancora guadagnato (e quindi fatturato) nulla. Ho firmato un progetto ma verrò pagato non prima di Ottobre. Non ho denaro per l'iscrizione ad Inarcassa ( che è obbligatoria per legge).
Che faccio?
Vi prego di aiutarmi! Grazie a tutti.
Ronin :
l'iscrizione è automatica nel momento in cui sei iscritto all'ordine e apri partita iva.
per cui o paghi quei 500 e rotti euro, oppure andrai in contenzioso (e dovrai pagare more, ed eventualmente spese legali, se vai anche dal giudice)
giò :
Se hai la partita iva e non hai un lavoro dipendente, l'iscrizione ad inarcassa è obbligatoria; affrettati a comunicare il possesso dei requisiti, per non incorrere in sanzioni. Tuttavia passerà del tempo prima che la pratica venga perfezionata e avrai modo di mettere da parte i soldi necessari.
Mi chiedo perchè hai aperto la partita iva se non avevi la necessità di emettere una fattura.
In bocca al lupo!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.