catasto

messaggio inserito mercoledì 1 febbraio 2006 da marianna

marianna : [post n° 72857]

catasto

Gentilmente qualcuno saprebbe dirmi se alla fine dei lavori di ristrutturazione di un appartamento in cui la modifica più evidente è lo spostamento della cucina da destra a sinistra, bisogna fare un nuovo accatastamento?
delli :
se non cambia la consistenza edilizia non è necessario fare la denucia di variazione al nceu
bye bye
nimue :
che, se da un lato è forse vero che se non cambia la consistenza edilizia non si deve fare denuncia di variazione (delli, ma sei sicura?), è anche vero che comunque, se un giorno tu volessi vendere il tuo appartamento, devi essere a posto con il catasto. La planimentria di solito viene allegata all'atto. Informati meglio presso l'Ufficio Tecnico Erariale, ti conviene. Se è vero che non devi fare la denuncia, è meglio che tu lo sappia direttamente da loro.
delli :
art. 23 comma 7 del TU dpr 380/2001 modificato dall'art. 1, comma 578 della legge finanziaria per il 2005
trovi qui versione aggiornata:
www.bosettiegatti.com/o_normedilizia.htm
comunque, già prima di TU il catasto non prendeva le denunce che riguardavano lievi modifiche interne che, appunto, non modificavano la consistenza e il classamento (almeno dalle mie parti)
bye bye
nimue :
comma 7: "Contestualmente presenta ricevuta dell'avvenuta presentazione della variazione catastale conseguente alle opere realizzate ovvero dichiarazione che le stesse non hanno comportato modificazioni del classamento." Scusa l'ignoranza, ma non ho capito la tua precisazione. La variazione catastale che io sappia, deve essere presentata anche se sposti un solo muro. Ti riferisco quanto mi hanno spiegato recentemente presso lo sportello di consulenza dell'Ufficio Tecnico erariale: se non c'è variazione di volume o superficie, si presenta la variazione planimetrica (lo so perchè ne devo fare, ahimè, una). Mi spieghi cosa intendi?
delli :
comma 7: io leggo (e così i vari tecnici che ho sentito) presento variazione catastale MA (ovvero) se non modifico il classamento presento DICHIARAZIONE (il sottoscritto bla bla ... le opere autorizzate con DIA del ... bla bla ... dichiaro che le opere bla bla NON MODIFICANO la consistenza edilizia e il relativo classamento al NCEU)
comunque, dalle mie parti, il catasto da qualche anno non accettava più variazioni di schede per modifiche che non variavano la consistenza... questo anche prima del testo unico
bye bye
nimue :
se un domani il cliente vuole vendere e non è a posto con le planimentrie in catasto? Io ho chiesto direttamente alla fonte (attendibile, oltre che esperta, con anni di esperienza e soprattutto, interna al catasto fabbricati) e dalle mie parti si fa variazione planimentrica anche se non varia la consistenza.
bye bye anche a te
delli :
che ti posso dire: da noi non le prendono più le variazioni per modifiche interne comunqeu. la scheda catastale ha SOLO VALORE FISCALE... (e quindi il classamento è quello che conta) e tale viene compravenduto... non ha nessun valore "legale" per la validità urbanistica
bye bye
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.