Come faccio a fatturare 12000 euro di stipendi arretrati?

messaggio inserito giovedì 2 febbraio 2006 da makira

makira : [post n° 73003]

Come faccio a fatturare 12000 euro di stipendi arretrati?

Il mio capo mi deve ancora 12000 euro di stipendi non pagati, me li darebbe o in due trance o in una unica soluzione. Allora sorge il dilemma: sotto che voce posso fatturare questa cifra? Perizie? Consulenze? Un qualsiasi progetto? Vorrei fare le cose fatte bene e senza incorrere in errori di voci assurde per questa cifra.
Chi di voi si è trovato nella stessa situazione e che consiglio mi date?
Grazie!
nico_cad :
potresti sempre fare una fattura per collaborazione oppure fare tot fatture ripartite in vario modo per le prestazioni svolte.... questo è indifferente a meno che te non abbia un ruolo specifico di proprietà di progetti....
se hai firmato qualche progetto devi fatturarlo....altrimenti se incassi 12.000 basta che hai un riscontro per la fattura emessa.!!!
pico :
Ho capito quello che hai detto, grazie. Ma il mio dubbio era sotto quale voce (la più appropriata) devo registrare i 12000 euro e farla sembrare credibile... Se no magari mi vengono a controllare. Possibile?
manu :
..emetti più di una fattura in date differenti, facendo riferimento a collaborazioni per progetti diversi!!!...
in fondo sono l'accumolo di piuù collaborazioni o sbaglio?
pico :
penso proprio che farò come dici. mi sembra la soluzione più logica... grazie!
lorenzo :
col regime agevolato ok!
Ma con quello ordinario, avendo il versamento iva ogni 3 mesi non si può retrodatare la fattura più di tanto. Forse questo consiglio potrebbe meglio dartelo il commercialista
pico :
Ho il regime agevolato, quindi penso che non ci siano problemi come dici no? Però il commercialista non ce l'ho... magari posso rivolgermi al CAF?
pico :
anche io mi trovo in una situazione del genere ma non con 12000 euro da incassare. magari! Come ho detto sopra (ma penso non si era capito perchè ho scritto di getto) sono in agevolato, penso come makira, e secondo me il CAF magari ci direbbe qualcosa in proposito.
lorenzo :
se hai il regime agevolato non hai nessun problema, visto che non ci sono le scritture contabili. Basta che per la data della dichiarazione dei redditi hai tutto a posto.
Una considerazione dettata dal buon senso:
visto che le fatture sono numerate, PERO', se tu alla data del 20 ottobre hai emesso a favore di Mario Rossi la fattura n° 15, come farai a tirarti fuori una fattura antecedente? Dovresti ricontattare tutti i clienti e sostituirgli la fattura.

Ma quindi, perchè non emettere una fattura unica 12000 euro e tanti saluti?
pico :
hai ragione anche tu sulle date di fatturazione, ma che tipo di lavoro posso elencare (e che poi sia verificabile nel caso)per giustificare questa cifra? Non è poco come parcella. Ho paura che mi vengano a fare dei controlli di accertamento. Se li fanno.
pico :
i 12000 euro non sono per me ma per makira. In effetti parlavo per lui, ma valeva anche per me. La mia cifra è molto più piccola e giustificabile in effetti, la sua un po' di meno..
lorenzo :
Come causale della fattura non puoi scrivere?: incarico di consulenza professionale per la progettazione di ... .

A PROPOSITO
Mi sorge una curiosità.

A Tutti i Collaboratori con partita iva

Cosa ci scrivete in fattura?
Visto che spesso e volentieri sono tutte fatture a cadenza mensile con le stesse cifre?

Scrivete: collaborazione professionale nel vs studio nel mese di febbraio 2006
oppure prendete un progetto che state facendo in quel momento e scrivete: collaborazione professionale per la progettazione di una villetta unifamiliare?

E' corretto scrivere in tutti e due i modi?

Io preferisco il secondo, almeno per curriculum
pico :
hai fatto una bella domanda... in effetti non puoi scrivere sempre la stessa cosa ma neanche di volta in volta inventarti sempre lavori nuovi.
silvia :
sono una collaboratrice con partita Iva in regime agevolato.
nelle mie fatture mensili scrivo semplicemente: "Onorario per collaborazione eseguita dal ../../..... al ../../..... ": non firmando nessun progetto in questa collaborazione.
Senz'altro il secondo modo è più decoroso e credo sia una forma altrettanto giusta.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.