perizia rivalutazione immobile

messaggio inserito lunedì 27 marzo 2006 da puntifermi

puntifermi : [post n° 78997]

perizia rivalutazione immobile

ciao a tutti, un'amica avvocato mi presenterà a breve una cliente che sta separandosi dal marito. I due si devono spartire i beni, compresa una casa appartenente a lui su cui sono stati fatti lavori di ristrutturazione a spese di entrambi. la mia maica mi suggeriva di basarmi sulla rivalutazione del valore dell'immobile per mettere a punto la sua richiesta di rimborso. Io credevo che invece si dovessero stimare e attualizzare le opere edili realizzate.....o è lo stesso procedimento? voi che dite? io cpme vedete sono un po' confusa.... Grazie
Fedro :
Il nostro lavoro in questi casi non è quello di decidere cosa è giusto o meno stimare, ma di stimare quello che viene richiesto dall'avvocato (a meno di dare utili suggerimenti) poichè la linea difensiva (o di attacco) è decisa dall'avvocato che per chissà quale motivo pretende dalla controparte una cosa piuttosto che un'altra (quello è il suo lavoro).
puntifermi :
è l'avvocato che mi chiede di scegliere la via più conveniente per la cliente. in particolare i lavori sostenuti dalla cliente hanno portato al reupero di un sottotetto abitabile....mi pare quindi il caso di stimare il maggior valore...(?) Comunque grazie Fedro
Fedro :
Di certo il maggior valore che ha oggi l'immobile è superiore al costo delle opere realizzate (tranne rari casi di immobili siti in zone di scarsissimo interesse è sempre così) e quindi la vostra cliente ci guadagnerebbe se si seguisse la linea a te suggerita dall'avvocato, comunque sarà poi l'avvocato a dover sostenere legalmente che la vostra cliente possa richiedere questo plusvalore e non solo l'attualizzazione del costo delle opere (questa è materia legale).
puntifermi :
grazie Fedro!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.