Uso abitatvo di un locale a destinazione ufficio

messaggio inserito mercoledì 9 agosto 2006 da gian

gian : [post n° 91393]

Uso abitatvo di un locale a destinazione ufficio

Vorrei sapere se sono soggetto a sanzioni amministrative se vado ad abitare in un immobile accatastato come ufficio.
Il cambio di destinazione non è previsto, in questo caso, dalle norme di P.R.G.
Se escono i tecnici comunali ed accertano tale circostanza possono farmi qualcosa?

grazie e ciao
fiamma :
mah! è difficile che i tecnici comunali "escano". Forse dovresti temere piuttosto una visita dei vigili che, normalmente, si muovono per segnalazione. In ogni caso, per abitare, hai bisogno del certificato di agibilità...e qui casca l'asino! come fai?
Per il resto, non so dirti a che sanzione vai incontro...prova a consultare il T.U.
gian :
ma il certificato di agibilità viene dato anche all'ufficio ovviamente nel certificato verrà specificato la destinazione d'uso. Quindi non dovrei avere problemi di sanzioni per mancanza di certificato di agibilità, o sbaglio?

grazie ciao
ks :
...a non confonderele cose.
1) tu hai un immbile con destinazine ufficio con tutte le carte in regola. bene, se decidi di dormirci dentro è reato? se a casa mia mi metto un letto in garage e ci dormo è reato? ovvio che no
2) il problema nasce se tu lo vendi lo commercializzi come abitativo quando non lo è o lo "attrezzi" ad abitativo, ma un bagno ci sarà, un letto in uno studio non lo posso mettere?

ne ho viste di tutti i colori girando sia come tecnico interno che esterno nei comuni....vai tranquillo

saluti

ks
clik :
attento anche se devi portare lì la residenza: verifica i documenti da consegnare e cosa guardanoi vigili quando escono x il controllo (obbligatorio).
ciao
c
gian :
siete stati chiari. grazie
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.