problemi condominiali

messaggio inserito mercoledì 9 agosto 2006 da monica

monica : [post n° 91433]

problemi condominiali

Salve a tutti,
ho un piccolo problema da risolvere: sto sistemando un appartamento in un condominio degli anni '70. Vorrei incassare la caldaia nello spessore del muro esterno ma l'assemblea ha deliberato contro imponendomi anche di posizionare la stessa in interno. Possono gli altri condomini obbligarmi a questa scelta? Il regolamento condominiale non cita nulla in proposito, c'è qualcosa a livello normativo cui io possa fare riferimento?

Grazie fin da ora per l'aiuto.
Architetto inesperto......
fiorentino :
Una delibera di Assmblea diventa regolamento...
Vale a dire che la decisione di non far mettere nulla sulle facciate avra' la motivazione del decoro e dell'alto valore artistico dell'edificio... e per questi motivi nessuno fa... ecc... quello che hanno prescritto...
Cio' nonostante una delibera non puo' evitare le necessarie migliorie tecnologiche e tantomeno essere retroattiva se il lavoro diposa era gia' avvenuto...
Forse con qualche cavillo legale puoi tenere in scacco tutti e poi transare, magari ottenendo di metterla in esterno senza che si veda (nascosta da un balcone, per esempio...)
Consiglio di interpellare un amico amministratore o ancor meglio un avvocato civilista che puo' risponderti veirifando il codice civile e le varie sentenze della cassazione...
Buona fortuna.
mario
monica :
Ciao Mario
grazie della dritta, provero' ad informarmi meglio.

monica
elisa :
i muri perimetrali sono proprietà a comune di tutti i proprietari,pertanto se la caldaia ivi non c'era,non si puo' imporre un'opera e una servitù.. su un bene comune..soprattutto se puo' esserci un'altra soluzione (dall'interno dell'abitazione).
Tra l'altro ci sono delle norme UNi che impongono a che la canna fumaria e sfiato siano distanti "x" da finestre e balconi altrui.
Ciao.
claudio :
Ciascun condomino puo servisi della cosa comune come meglio creda basta che questo non pregiudichi l'utilizzo delle parti comuni agli altri condomini.
Gli unici motivi per cui puo essere negata l'autorizzazione sono motivi estetici e di decoro (dipende dal palazzo) o motivi statici ovvero se pregiudichi la stabilità dell'edificio.
Tutte le altre innovazioni da parte del singolo condomino sono consentite, è l'unico a giudicare in maniera di decoro architettonico è il giudice.
Se il palazzo non è di pregio non credo che una caldaia incassata e colorata dello stesso colore della facciata pregiudicihi il decoro.
P.S. caso diverso è se il tuo regolamento contrattuale (quidi solo se trasmesso nell'atto di compravendta) vieta tale innovazione.
Saluti
Claudio
elisa :
gentile claudio, dipende se la caldaia è incassata su un terrazzino di tua esclusiva pertinenza o risulta antistante a un'area condominiale. Nel tal caso, tu pregiudicheresti l'uso agli altri proprietari (vedi solo lo spazio inficiato x la manutenzione).
Ci sono sentenze in proposito facilmente recuperabili su internet in materia e,mentre su adeguamenti e migliore di caldaie esistenti,ha ragione la collega ad imporre tale scelta esterna,nel caso ex novo è piu' problematico.
Tra l'altro,c'è un articolo del codice civile che permette l'utilizzo del muro a comune solo per la metà del suo spessore (ma forse anche meno) ad un'unico proprietario.
Bisognerebbe a questo punto sapere dalla collega più dettagli sulla posizione -mel muro perimetrale e rispetto all'edificio-avrebbe la sua caldaia, che dimensione e potenza kw.
monica :
salve a tutti e soprattutto grazie dell'interessamento!
La caldaia in questione (cm 50x110) si troverebbe su un muro perimetrale dello spessore di cm 30 e si affaccerebbe su un balconcino di proprietà (il tutto sulla facciata "posteriore" del condominio). La parete è rivestita con mattoni faccia a vista.
Ho provato a proporre il pannello di copertura della caldaia con anta verniciata, ma l'assemblea di cond ha tirato fuori l'estetica...
il palazzo di 12 appartamenti è sicuramente di un certo pregio ma non rientra in centro storico quindi è privo di vincoli.
temo che dovrò arrendermi e posizionare la caldaia in interno.
Grazie ancora
Monica
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.