iva o no?

messaggio inserito giovedì 14 settembre 2006 da laura

laura : [post n° 94222]

iva o no?

Lavoro in uno studio e vengo retribuita come collaboratrice occasionale. Il mio datore di lavoro mi chiede di aprire la partita iva. Non sono ancora abilitata alla professione. Mi conviene aprirla? Oppure ci sono contratti alternativi?
sara :
Ci sono i famosi contratti a progetto ma comunque devi aprire partita iva.
Un consiglio: cerca almeno di farti fare un contratto a tempo determinato o a progetto perchè mantenersi una partita iva senza un contratto è molto oneroso, ovviamente gli studi preferiscono non fare nessun contratto perchè risparmiano! in bocca al lupo.
Francesco70 :
Ciao. Se non sei ancora abilitata, non sei ancora iscritta all'Ordine (presumo Architetti), per cui non saprei neanche quale tipo di partita iva potresti aprire (cioè a quale tipo di attività dovresti fare riferimento, ogni attività ha un codice specifico).
Poi dipende da quanto sei retribuita, considera che con la partita iva il compenso che ti viene pagato si riduce del 20 % per l'iva, poi ancora del 20 % dell'onorario per l'irpef, poi ci sono le tasse dell'ordine e poi quelle dell'inarcassa (iscrizione obbligatoria se iscritta all'ordine con P.iva), poi le spese (se decidi di averlo) del commercialista.....
Facendo due conti, per rimanere con qualche spicciolo in tasca dovresti guadagnare non meno di 1000 € al mese.
Valuta....comunque è un problema al quale non si sfugge, a meno che tu non venga assunta con contratto a tempo indeterminato.....
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.