partita iva, partita iva...

messaggio inserito venerdì 15 settembre 2006 da irene

irene : [post n° 94395]

partita iva, partita iva...

mi sono abilitata da TRE giorni e allo studio dove lavoro in nero per una miseria già mi chiedono la partita iva...tutti sono d'accordo nel dire che se il volume d'affari non è adeguato la partita iva proprio non conviene. qualcuno saprebbe darmi un'idea di "adeguato"? grazie e ciao!
marta :
che prenderai, netti, circa il 60%. tipo con una fattura di 1440 euro, alla fine dell'anno arrivi più o meno a 800! se ti iscrivi all'ordine...se invece apri partita da disegnatore non so...non farlo per una miseria, tira su la paga e fatti i tuoi conti!
sara :
sul sito del ministero delle finanze c'è un elenco dei redditti minimi che ogni partita iva deve avere a seconda della tipologia per non cadere negli odiosi ed onerosi studi di settore ovvero pagare tasse su redditti che non hai percepito.
Adeguato è almeno quanto il minimo stabilito dal ministero per non cadere negli studi di settore. Comunque conta che il 53% dello stipendio lordo lo paghi di tasse contributi ecc..
vispetto :
puoi dare il link preciso al sito dell'agenzia? io non riesco a trovarlo e sarebbe utile a molti
ks :
se sei all'inizio in regime agevolato apri partita iva per almeno 25-30 euro lordi ora in modo da lavorare per almeno 14-20 euro netti ora...se no non ti conviene

saluti

ks
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.