Progetto scala

messaggio inserito martedì 26 settembre 2006 da anna

anna : [post n° 95997]

Progetto scala

Ci risiamo con i soliti e forse già discussi problemi relativi a dia, genio civile, committenti e architetti! mi spiego. devo progettare una scala che conduce dal 2° al 3° piano di un appartamento privato. la rampa che dal piano terra conduce al primo già c'è e la conserviamo. per il progetto della seconda rampa bisogna fare tutto ciò che necessita nel caso di opere cementizie? ovvero calcolo strutturale (che, premetto, non so fare), progetto esecutivo, consegna al genio civile, e collaudo con tecnico abilitato da almeno 10 anni? ditemi di no perchè altrimenti mi deprimo ulteriormente! c'è modo di arginare tutto ciò?? l'ipotesi di una scala in ferro, legno... o quant'altro non è possibile... grazie cari colleghi e amici!
ks :
se progetti una scala ex novo in c.a. è OBBLIGATORIO il deposito dei c.a. idem collaudo finale.
a meno che non opti per il legno laddove non esiste obbligo di collaudo come per c.a. ed acciaio, ma anticipavi che non lo puoi usare quindi...

saluti

ks
anna :
non è che non lo posso usare... ma il committente vuole che sia come l'altra rampa! però se mi assicuri che quella in legno posso usarla senza problemi vari con il genio civile e quant'altro lo costringerò a fare come dico io! anzi gli spiego che per fare ciò che vuole lui deve pagare uno strutturista oltre che me! di certo capitolerà! quindi se nella dia scrivo che il colleganmeto tra pt e 1° p è garantito da scala in legno di cui descriverò forma e materiale tu credi non facciano problemi? per favore rispondi sono in crisi....
grazie
ks :
la ormai ex l. 1086/71 e s.m.i. non prevede calcoli e deposito per strutture in legno, che ovvimante hanno una loro progettazione, verifica e quant'altro.
non seeve collaudo ex legge 1089/71 ma devi , in quanto DIAE, colladuare te le opere o altro tecnico abilitato (dpr 380/01)
verifica però il tipo di attacco della tua scala: se impieghi staffe, ecc che sono ancorate in mosdo "portante" al tuo solaio potrebbe essere necessaria la verifica e la progettazione c.a. solo per gli attacchi.
cmq la verifica strutturale falla, non conosco il caso, ma inseire na scala non è un cosa banale.

saluti

ks
manu :
non dire mai al committente che deve rivolgersi anche ad uno strutturista...potrebbe rivolgersi direttamente a lui e chissà risparmiare davvero...anche perchè se si tratta di una semplice scala di collegamento, disegno e calcoli li fa diretta anche uno strutturista...
tuttalpiù digli che la tua parcella può subire un incremento, visto che il procedimento è più lungo e complicato...
allora in questi casi consiglio di portare avanti il lavoro, rivolgendoti tu stesso ad altri colleghi (per le fasi in cui non ti senti in grado di procedere) e il committente vedrai che rimarra contento...
scusa tanto ma se ti dovesse capitare di progettare un edificio per intero che fai?...convinci il committente a farlo di sabbia...
scusa l'ironia, mai credo molto nel lavoro di equipe...li dove non sono in grado di fare, mi rivolgo al collega, gli pago la collaborazione che poi includo sulla mia parcella!!!
...mai far capire che non siamo in grado di fare qualcosa...i mezzi con cui poi poterla fare li dobbiamo trovare noi...
a ognuno il suo...e se ci vuole uno in grado di fare il calcoli, perchè non rivolgersi a chi li sa fare?
anna :
anche io sono per il lavoro di squadra! però la mia squadra è un pò scarna... non conosco uno strutturista amico... ed uno strutturista 'nemico' mi ha chiesto circa 2500 euro per fare tale lavoro!! grazie grazie e ciao
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.