Co.co.pro o P.IVA disegnatore????...HELP ME...

messaggio inserito venerdì 12 febbraio 2010 da Archistar14

Archistar14 : [post n° 223346]

Co.co.pro o P.IVA disegnatore????...HELP ME...

Buona sera a tutti voi,
so che l'argomento è stato già ripreso un sacco di volte ma volevo un consiglio spassionato...lavoro in uno studio d'architettura e non sono ancora iscritta all'ordine causa esito negativo dell'esame di stato. Ora nell'attesa dell'esame di stato mi sono trovata davanti un bivio: apertura della P.IVA come disegnatore oppure co.co.pro....ma quale è meno oneroso a livello di tasse??...e poi è vero che con il co.co.pro non posso più usufrire del regime fiscale agevolato una volta aperta la P.IVA??????....vi prego help!!!!
Ily :
Se puoi scegliere ti consiglio a progetto, sicuramente.
alice :
sicuramente co.co.pro, almeno non hai problemi di contabilità, se poi apri P.Iva come disegnatore, anche se il prox anno passi l'esame, non la puoi convertire perchè altrimenti perderesti l'agevolazione dei 3 anni.
Con il co copro x l'agevolazione non ci sono problemi, l'agevolazione si perde se prima di aprire p.iva hai già lavorato con le stese mansioni ma con contratto, non è il tuo caso perchè a contratto lavoreresti come disegnatore e con partita iva come architetto.
Archistar14 :
Grazie!..il mio commercialista però sostiene che nel momento in cui mi iscrivo all'ordine posso fare un cambio di P.Iva senza perdere le agevolazioni dei 3 anni...ecco la mia confusione!
alice :
Non saprei, io quando mi ero informata 2 anni fa avevo capito così.. comunque prova a leggere sul sito dell'agenzia delle entrate!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.