quando sto a casa per maternità

messaggio inserito venerdì 19 marzo 2010 da inca1996

inca1996 : [post n° 226934]

quando sto a casa per maternità

ciao a tutti, è tanto che non scrivo, ultimamente sono stata molto presa, sia per l'imminente nascita del mio bimbo, sia, per questo motivo, perchè sto chiudendo un po i lavori e le questioni in ballo....
vorrei un consiglio su come gestire il fatto che verso metà aprile, come da poco annunciato al mio capo, starò a casa visto che a tale data mancherà poco meno di un mese alla nascita (se non nasce prima causa stress;-)
la mia gravidanza ovviamente è cosa risaputa da mesi, ho detto a voce che appunto a metà aprile comincerò a non esserci, salvo se dovessero avere bisogno, posso rendermi disponibile qualche mezza giornata. lavoro per un costruttore con cui collaboro, senza contratti, ho partita iva, lavoro però solo per lui alla fine...
secondo voi è meglio mettere anche nero su bianco che da metà aprile non ci sarò? se si, in che forma sarebbe meglio? non vorrei poi che si rivalgono sul fatto che "improvvisamente" non hanno + potuto contare su di me, magaari per non pagarmi l'ultima fattura che emetto(ogni mese faccio fattura uguale da 3 anni, macchè libera professione!...) e poi, mi hanno fatto un indirizzo mail con mio nome-cognome@società, devo richiedere di chiuderlo, o come posso essere sicura che nessuno manderà mail a mio nome mentre io non ci sono?
grazie a chiunque mi risponda!non ho + fiducia nel mondo del lavoro, e ora che bisogna pensare alla creatura sto cercando di pararmi il c...o da qualsiasi problema....
grazie
Perri :
Io collaboro tre giorni alla settimana con un geo per sopravvivere perchè i lavoretti occasionali miei sono pochi. Non ero ancora arrivata al terzo mese di gravidanza e avevo comunicato a voce la maternità. Da maggio in poi ho cominciato a chiudere i lavori di competenza perchè pensavo di stare a casa almeno un mese prima del presunto lieto evento poi i lavori da finire spuntavano come funghi...a dieci giorni dalla dpp ho detto basta io sto a casa, verbalmente. Ovviemente la fattura per i lavori eseguiti nell'ultimo mese mi è stata pagata al mio rientro a ottobre (ho partorito a inizio luglio). Tutto però è stato detto solo a parole ma mi fido del geo con cui collabro, è uno sqaletto ma la parola data è data. Se pensi anche solo minimamente ti possano creare problemi metti tutto nero su bianco, con firme e controfirme.
inca1996 :
ciao Perri, grazie x la risposta! ho visto su un altro post che hai ricevuto l'indennità inarcassa dopo 6 mesi.... ma sta cifra com'è?io avrò il minimo perchè purtroppo sono iscritta da meno di 2 anni.....quindi circa 4.500 €, + iva?deducono già ritenuta? mah, quanti dubbi!
Perri :
Anch'io ho preso il minimo perchè pur essendo iscrittta da più anni non supero come reddito lo scaglione minimo. Non mi ricordo esattamente la cifra ma il bonifico che riceverai è già decurtato della ritenuta di acconto che versa direttamente inarcassa. In totale ho recepito 3000 e rotti euro. Forse 3600 ma non ne sono sicura. Ricordo invece che la ritenuta si aggirava intorno ai 1000 euro quindi basta fare i conti al contrario. Comunque sul sito trovi tutto.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.