LAVORI PRIVATI E FISCO

messaggio inserito sabato 3 luglio 2010 da Jole_80

Jole_80 : [post n° 236345]

LAVORI PRIVATI E FISCO

Salve, sono un architetto iscritto da poco all'Ordine. Mi hanno chiesto una consulenza via mail per lavori di ammodernamento di una villetta, ma non sono in possesso di partita iva nè iscritta all'inarcassa. Chiedo urgentemente consiglio a chi ha più esperienza di me nel campo!!!!Vorrei sapere se posso comunque essere retribuita per un lavoro del genere, tramite bonifico bancario quindi, e che in questo caso sarebbe un lavoro "a nero" credo, o corro dei rischi e se sì quali secondo voi?GRAZIE ANTICIPATAMENTE A TUTTI I COLLEGHI!!!
claus :
in quanto professionista iscritta ad albo per esercitare la libera professione, come in questo caso, DEVI avere la P.I. e fare fattura.

diversamente , come dici tu sarebbe un pagamento in nero, e tra l'altro tramite bonifico resta pure tracciabile. rischi? quelli tipici dell'evasione fiscale.
Elando :
No, puoi fare prestazioni occasionali senza sforare i 5.000 euro l'anno, ma devono avere le caratteristiche delle p.occ., non di un rapporto continuativo.
Ti vedrai trattenuto un 20% che verrà versato dalla tua controparte.
Il discorso cambia solo se devi firmare.
Lisa :
E' un bruttissimo sintomo dei nostri tempi che un collega parli così tranquillamente di lavoro nero, come se fosse una prassi normale.
Non ci mettono in condizioni di essere in regola, ma sarebbe più logico vergognarci delle condizioni in cui siamo messi a lavorare e, per senso del pudore, provare a fare le cose per bene.

Se vuoi fare tu il progetto devi iscriverti ad Inarcassa (ma sarà in conflitto con l'altra cassa previdenziale a cui sei iscritto adesso, quindi verifica se ne valga davvero la pena!). Quanto alla P.IVA, se non sfori i 5000 euro annuali per quel committente, non è necessaria.

P.S.: Do per scontato che tu sia iscritto ad altra cassa previdenziale, perché altrimenti non riesco a capire come fai ad essere iscritto all'albo (sarai dipendente di qualcuno). Perché non rigiri il lavoro a questo qualcuno di cui sei dipendente e ti fai dare un bel premio per aver procacciato il lavoro? Tu ti risparmi tasse enormi, conflitti tra le casse e ti guadagni (in regola) un bel gruzzoletto in più! E' solo un'idea, non conosco la tua situazione, ma io farei così...
claus :
che io sappia la questione è normata dall'Art. 61 del D. Lgs. 276/2003

se non ricordo male in tale articolo si dice che professionisti iscritti ad albo non possono svolgere prestazioni di lavoro occasionale. E ci si riferisce al soggetto, indipendentemente dal tipo lavoro (firma o non firma). quindi per come la vedo io un architetto regolarmente iscritto all' albo non può in nessun caso farsi pagare come prestazione occasionale.

cmq chiedi conferma a: un commercialista, un avvocato, il tuo ordine
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.