P.IVA disegnatore VS architetto

messaggio inserito lunedì 27 febbraio 2012 da den

[post n° 284417]

P.IVA disegnatore VS architetto

Buongiorno a tutti!
Dovrei aprire la P.IVA e non essendo ancora iscritto all'ordne la dovrei aprire come disegnatore con il nuovo regime dei minimi, ora ditemi se sbaglio, facendomi due conti le spese da sostenere come architetto sono l'inarcassa che è il 6,25%+4% e il 5% di tasse, mentre come disegnatore ho l'obbligo di iscrizione alla gestione separata inps che è il 27% piu sempre il 5% di tasse, possibile tutta questa differenza? poi se la apro come disegnatore e tra qualche anno mi iscrivo a all'ordine e la riapro come architetto, posso continuare a utilizzare il regime dei minimi fino a 35 anni?
:
Non ricordo se le percentuali dell'inarcassa sono quelle che dici, ma comunque c'è un minimo da pagare che sono intorno ai 2000 euro l'anno, io con la gestione separata, che non ha un minimo, ma come dici tu è il 27% pagavo intorno ai 2300-2400 euro quindi non c'è tutta questa grossa differenza.
:
c'è scritto cosi sul sito inarcassa, ma solo per per i primi 5 anni e il minimo è ridotto del 30%
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.