P. IVA e collaborazione occasionale?

messaggio inserito lunedì 6 agosto 2012 da

: [post n° 296639]

P. IVA e collaborazione occasionale?

Ciao a tutti!
Ho la p. IVA con il regime dei super-minimi, che voi sappiate posso fare una collaborazione occasionale? Si tratterebbe di un laboratorio tenuto presso una scuola e che ovviamente non ha nulla a che fare con l'attività professionale.
Se no, avete consigli su quale forma potrei adottare per il pagamento? Se possibile una che non mi "ammazzi" di tasse, visto che la lauta cifra si aggirerebbe attorno a 300 €...
Grazie!
poipoi :
se per te il 5% è "ammazzare di tasse", allora cosa diresti se ti andasse via, come me, il 50% su quello che fatturo?
Non puoi fare una collaborazione occasionale. Puoi non fatturare ed evadere. A tuo rischio.
:
Ma no, non intendevo questo! Il punto è che non credo di poter fare una fattura con la mia p. IVA perché ciò che vado a fare non rientra tra le competenze della mia attività (quella di architetto). D'altra parte non so se posso fare una collaborazione occasionale proprio perché ho la p. IVA e sono iscritta all'Ordine. Quindi la soluzione quale sarebbe?
poipoi :
certo che puoi fatturare con la tua partita IVA da architetto. Ci mancherebbe. Puoi farlo tranquillamente. Lo faccio anch'io da anni.
Tata72 :
La cosa interessava anche me e mi sono informata col delegato inarcassa del mio ordine: se il lavoro, non ha niente a che fare con la tua professione puoi tranquillamente fare prestazione occasionale.
canny :
certo, in questo caso devi proprio fare la collaborazione occasionale.

poipoi :
sì, ma perché lasciare il 20% di ritenuta d'acconto quando facendo fattura può farsi dare subito l'intero importo? La prestazione occasionale non mi sembra un buon consiglio.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.