Parcella DESIGN

messaggio inserito venerdì 14 dicembre 2012 da archrunner

archrunner : [post n° 305518]

Parcella DESIGN

Vorrei capire, avendo fatto realizzare tutti gli arredi come unici pezzi e su misura di un'intera stanza (librerie, cassettiere ed armadi) di un'abitazione su mio disegno, cosa posso chiedere di parcella? Secondo me non è nè serio nè professionale chiedere la parcella secondo delle tabelle perchè il lavoro è unico ed è fatto solo per quel cliente, sarebbe come andare da un artista e chiedere di fargli una parcella per una sua opera. Un quadro, una scultura, la realizzazione di un vaso su disegno non credo si paghino a parcella vero?
Vi ringrazio in anticipo a presto e Buone Feste
desnip :
Non ho capito niente... se non vuoi essere pagato a parcella, come vuoi essere pagato?
Per me, l'importante è che ti PAGHINO...
Cmq, consiglio generale e spassionato, valido per tutti: non iniziate e portate a termine un lavoro senza aver la minima idea di quanto e come farvi pagare.
archrunner :
Io ho ben chiaro come si arrivi a determinare un onorario attraverso il calcolo della parcella ma credo che per questo tipo di lavoro non si possa applicare perchè il mio lavoro non è nè un semplice lavoro di dettaglio, nè un lavoro relativo a particolari tecnici, nè di semplice progettazione ma è un'opera unica per cui suppongo che la mia retribuzione possa essere svincolata da formule e tabelle ed essere stabilita in base ad una direzione artistica, per intenderci come fanno i grandi architetti (tipo Renzo Piano). Ovviamente non voglio paragonarmi a loro ma essere libero di chiedere quello che voglio in funzione del fatto che il mio lavoro non è ricompreso in alcuna delle categorie utilizzabili per il calcolo dell'onorario.
desnip :
Ma nessuno te lo vieta!
Ti faccio presente che tariffe e tabelle non sono più in vigore da un pezzo.
ponteggiroma :
devo dire che ha ragione desnip questa volta... Non si può iniziare a fare un lavoro senza avere idea di quanto chiedere prima al cliente, uno che ristruttura una casa deve necessariamente mettere in budget una certa cifra, se tu non la concordi prima, lui non può sapere apriori di aver dato incarico a un nuovo renzo piano...
archrunner :
Ciò è ovvio, non sono mica uno scemo, il costo della mia prestazione era stato concordato ma poi non sono stato pagato e quindi ora che andrò in giudizio non ho intenzione di chiedere solo la cifra concordata (molto bassa) e secondo me non potendo farmi vistare dall'Ordine una parcella che non può essere calcolata secondo le tabelle e le categorie classiche, posso chiedere quello che voglio, sostenendo che il mio è un lavoro unico ed un'opera d'arte? Non fraintendetemi sulla parola "opera d'arte" non intendo dire che sono un artista ma che ho disegnato degli arredi in tutto e per tutto ed in maniera esclusiva per il mio cliente che nonostante sia stato contento del risultato non mi ha mai pagato.
ponteggiroma :
stando così le cose sinceramente ...non so cosa consigliarti, solo tu puoi regolarti. In bocca al lupo!
archrunner :
CREPI e comunque grazie a tutti e buone feste
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.