PRESTAZIONE OCCASIONALE

messaggio inserito mercoledì 15 maggio 2013 da Elena

Elena : [post n° 316433]

PRESTAZIONE OCCASIONALE

Salve, sono un giovane professionista Architetto e non sono iscritto ad inarcassa, vorrei sapere qual'è il massimo che posso fatturare in 1 anno come prestazione occasionale. Ho chiesto al mio fiscalista e mi ha detto 2500 Euro. Ma alcuni miei colleghi sostengono che invece sia 5000 Euro. Che legge o cosa devo consultare per sapere ed essere sicura di quale sia l'importo massimo?
Tata72 :
In teoria sarebbero 5000 €. Ricorda però che se sei iscritta all'ordine non puoi fare prestazione occasionale: la legge Biagi la vieta!!! Devi per forza aprirti partita IVA e pagarti i minimo 3000 euro di Inarcassa, anche se fatturi meno di 5000/€ all'anno.
Kia :
x elena:
se tu per prima ti definisci "professionista" come faresti a lavorare in prestazione occasionale?!Se sei iscritto all'albo devi aprire p.iva e avere inarcassa come tutti i professionisti, per l'appunto. Non c'entra nulla il volume d'affari (2500, 5000...non ha nessuna importanza). Al massimo puoi scegliere quale regime di p.iva è più adatto al tuo profilo (ordinario o contribuente minimo). Ma prestazione occasionale proprio no: è vietata dalla Legge Biagi.
Kia :
x fiscalista intendi il commercialista? loro queste cose non le sanno perchè è materia da consulenti del lavoro....ma la legge Biagi, scusami, è stra-famosa quindi mi pare strano che non gli sia venuto almeno un flash a tal proposito.....
pepina :
@Kia...è una battaglia persa mi sa...
john :
Noi si continua a pagare dei minimi inarcassa assurdi e tasse a go go e ci sono centinaia (da qual che sento in giro solo nel mio ambito) che continuano imperterriti a fare prestazione occasionale... Domani faccio un cesso alto 1,80 tanto le leggi da noi sono fatte per non essere rispettate.
Kia :
il cesso-soppalco
Kia :
ah, scusa forse intendevi l'altezza del locale 1,80m!!!ah!ah!mi sono immaginata un cesso (la ceramica) attaccato al muro a 1,80 da terra!inutile dire che adesso mi sto sganassando dal ridere
max :
Una mia amica collega opera in questo modo! Glielo detto e ridetto 1000 volte e sono stato deriso. Spero per lei di non trovarsi nei guai un giorno, ma se non ci sono controlli come fai a fermare questa piaga? Ci mettiamo a denunciare gli amici? ;(
Elena :
scusatemi allora io nn posso ricevere compensi neanche per un euro senza aprirmi la partita iva? io sapevo (non sò a questo punto come definirla) ma che si poteva ricevere compensi per prestazioni professionali fino ad un tot di euro senza che c'era necessità di aprire la partita iva.....
Elena :
mi sono appena iscritta all'albo e nn sò se e quando riceverò lavori e compensi, come faccio ad iscrivermi ad inarcassa?
Elena :
Si intendo commercialista, mi ha detto che fino a 2500 euro non c'era bisogno di aprire la partita iva.
Elena :
Forse nn si chiama prestazione occasionale, ma con chiunque parlo, mi dice che fino ad un certa cifra non per forza mi devo iscrivere ad inarcassa!!!
Elena :
e in teoria sarebbe 5000 Euro cosa vuol dire?
Kia :
Ma il tuo commercialista sa che sei iscritta all'albo?perchè è questo il nocciolo della questione. Se tu non fossi iscritta, sarebbe tutta un'altra storia
Elena :
Si
Elena :
Ripropongo il mio quesito: facendo una semplice ricevuta per una prestazione svolta fino a che importo posso arrivare? sono iscritta all'albo ma non ho ne partita iva, ne iscritta ad inarcassa.
john :
@Kia, meno male che ogni tanto riusciamo a riderci su...certo pensare ad un sanitario in ceramica alto più o meno come me....si ovviamente intendevo l'altezza del locale fuori norma...tanto chi la guarda??? :D :D :D

Ad ogni modo @Elena, i 5000 sono per prestazione occasionale, nel caso in cui tu non sia iscritta ad un albo....ad esempio la fanno i disegnatori, i neolaureati non abilitati. Se sei iscritta all'albo sei ARCHITETTO e per poter esercitare e guadagnare anche 1 euro devi aprire p.iva e automaticamente inarcassa incrociando le cose ti chiede l'iscrizione. lo dice la legge.
Kia :
x elena:
ma perchè ti sei iscritta all'albo se non hai lavori, e non sai manco quando e se arriveranno? uno si dovrebbe iscrivere se ha la reale necessità (se ha lavori propri o al massimo viene costretto dal titolare dello studio per cui si lavora....quindi siamo sempre nel campo della necessità reale) di essere iscritto.
Elena :
Perchè partecipo a gare per servizi di architettura ed ingegneria, in r.t.p. ma se nn vinco nessuna gare nn percepisco nulla, adesso ne ho vinta una e guadagnerò 700 euro!!! Quindi nn voglio iscrivermi ad inarcassa!
max :
Ma scusa... qundo partecipate alle gare non ti fanno compilare il modulo per la regolaritá fiscale con gli estremi di inarcassa e partita iva? tu compari come giovane professionista?
Elena :
Io si sono il giovane professionista e dichiaro che non sono in possesso di partita iva! Comunque ho risolto il problema: non devo fare una prestazione occasionale, ma posso fare ricevuta di avvvenuta prestazione professionale per LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE,e posso arrivare fino ad un massimo importo di 5000 Euro. Allego link dove ho preso la notizia.
www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=6395
pepina :
Allora noi che paghiamo cassa e tasse siamo tutti scemi?
Ordine=P.iva=Inarcassa oppure gestione separata.
Kia :
Elena, guarda che stai prendendo un granchio colossale.
Se sei un "professionista" con iscrizione all'albo non puoi essere "occasionale". Onori e oneri altrimenti come giustamente dice Pepina: "siamo tutti scemi?".
Tata72 :
(art. 61 Dlgs 276/93 - Legge Biagi - e s.m.i. ... "2. Dalla disposizione di cui al comma 1 sono escluse le prestazioni occasionali, intendendosi per tali i rapporti di durata complessiva non superiore a trenta giorni nel corso dell'anno solare con lo stesso committente, salvo che il compenso complessivamente percepito nel medesimo anno solare sia superiore a 5 mila euro, nel qual caso trovano applicazione le disposizioni contenute nel presente capo. 3. Sono escluse dal campo di applicazione del presente capo le professioni intellettuali per l'esercizio delle quali è necessaria l'iscrizione in appositi albi professionali................”).
Aggiungo anche che una recente sentenza della cassazione ha stabilito che non puoi fare prestazione occasionale per qualsiasi cosa inerente a tutto quello che hai acquisito durante il percorso di studi. Per esempio: per dare ripetizioni di scienza delle costruzioni devi avere partita iva se invece insegni inglese puoi fare prestazione occasionale.
max :
siamo tutti scemi perché accettiamo con sottomissione comportamenti del genere.
ci vogliono le denunce...
pepina :
@Tata, interessante la sentenza, la puoi linkare per mia curiosità?Grazie
pepina :
Grazie Tata, buona giornata!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.