Si parte (forse)

messaggio inserito lunedì 24 giugno 2013 da garch

[post n° 320099]

Si parte (forse)

Salve a tutti. Sono un giovane architetto che sta cercando di raccogliere più dati possibili su come avviare la propria attività professionale (requisiti, fisco ecc). Qualcuno ha qualche informazione da darmi? Qualche dritta? Grazie.
:
Forse è meglio non raccogliere informazioni, altrimenti cambi idea fidati! :)
Buona fortuna!
:
ah!ah!quoto papau!
:
LASCIA PERDERE!
:
M. ma viva l'ottimismo eh!!!! Anziché incoraggiarlo, tu lo stronchi così?!?
:
..sicuramente pensera' che lo scoraggiate perchè rappresenta un concorrente ... in realtà vuole solo dei consigli . Il mio te lo do dicendo di spiccare il volo , ma di volare il piu' basso possibile , mantenendo sempre dignità professionale . Di non svenderti mai( come fanno tanti colleghi giovani che poi non hanno i soldi per pagarsi la cassa ) , e di stare sempre attento a cio' che firmi . La tua firma sara' ricercata da adulatori che si riveleranno poi approfittatori ed avvoltoi ; ma imparerai presto a riconoscerli .per il resto, buonafortuna .
:
è che siamo tutti un po' depressi ultimamente
:
"Lascia perdere" lo si dice al 18enne che vuole iscirversi ad architettura, non ad un laureato e probabilmente abilitato, che, volente o nolente, questa attività la deve inziare.
:
Infatti. Purtroppo la situazione lavorativa attuale è davvero una triste storia. E non riuscendo a trovare lavoro, l'unica strada che mi resta è quella di intraprendere la libera professione (con tutti i pro e i contro). Ho avuto qualche breve esperienza in alcuni uffici (e, causa l'"inesperienza" non percepivo neanche i rimborsi spese) ma l'unica mia mansione era quella del modellista e renderer (le pratiche erano segretamente svolte dal titolare). Quindi ho chiuso con queste perdite di tempo e mi sono abilitato. E ora, vedrò un pò cosa fare...
:
lo stronco così, perchè sono obbiettiva non c'è lavoro! molti miei amici stanno chiudendo partita iva, molti studi hanno danno forfè... perlomeno tra le mie conoscenze, le tasse sono tante e il lavoro è poco e burocratico.
Niente progettazione, addio bei progetti dell'uni ecc...disegni fichi ecc...
non ho paura di un possibile concorrente, non faccio la libera professione o almeno non del tutto...ho gia fatto altre scelte per i motivi gia citati!
Siate obbiettivi è inutile dare false speranze!
Se posso dare un consiglio...fai come i geometri: impara bene il catasto, terreni e fabbricati, e pratiche edilizie è l'unica cosa che oggi ti permette un pò di andare avanti, e di mangiare a fine mese, almeno che non ha tante tante buone conoscenze! So che è triste...sopratutto perchè per fare questo bastavano 5 anni da geometra, la laurea è una cosa in più che ti tieni per soddisfazione personale!
:
sono d'accordo sul discorso della firma...motivo in più per orientarsi su altro, piuttosto che sulla libera professione e sull'edilizia!
:
sono abilitata, con partita iva ecc... posso assicurarvi che si possono trovare delle altenative migliori alla libera professione... non particolarmente proficue, ma più tranquille e con meno responsabilità.
Tipo l'insegnamento, o le società di servizi tecnici
(questa seconda ipotesi non è sicuramente un alternativa lavorativa poco divertente, ma più remunerativa, tranquilla e gestibile della libera professione) sempre finchè dura... visto che oggi nessun lavoro è definitivo ...e sicuro per sempre.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.