Regime ordinario

messaggio inserito venerdì 12 settembre 2014 da Tes

Tes : [post n° 347458]

Regime ordinario

Ciao a tutti, tanto per prendere due o tre decisioni settembrine, chiedo a qualcuno di che morte violenta morirò... A gennaio entrerò nel regime ordinario. Mi potreste aiutare a capire le scadenze, la tassazione prevista e come gestite i pagamenti iva? Fino ad. Oggi ero riuscira, barcamenandomi, a fare a meno del commercialista, affidandomi al caf solo per la dichiarazione dei redditi a giugno, portando tutte le fatture, le spese da scaricare eccecc...ma temo che non potrò più dal 2015 e sono molto perplessa, dubito che con le entrate potrò permettermi di avere ancora la partita iva...
Versamenti iva ogni tre mesi? Studi di settore? Da sola non ce la posso fare...qualcuno si festisce senza commercialista?
Grazie mille!
Archi.o :
Quoto Tes. Anche io ho lo stesso problema, perchè di problema si tratta, con le magre entrate che la fanno da padrone. Aspetto commenti, poco fiducioso...
ponteggiroma :
Si ti conviene contattare un commercialista che ti darà tutte le scadenze, ma se vuoi un consiglio fai sempre un controllo di massima sul suo operato (ad es. dich inarcassa o controllo dell'iva) a volte si perdono i pezzi strada facendo.
Ps. ti consiglio inoltre di aumentare sensibilmente gli importi delle parcelle.
Tes :
Grazie ponteggiroma, il problema è che l'impossibilità di aumentare le parcelle..come ben sapete, la guerra tra colleghi è tremenda..se poi devo anche inserire a bilancio il commercialista...sono fritta!
kia :
purtroppo senza commercialista si rischia di sbagliare. Per carità, sbagliano anche loro ma per lo meno le scadenze vengono rispettate ma soprattutto hanno tutto sotto controllo per quanto riguarda le disposizioni dell'agenzia delle entrate, le circolari, ecc.ecc. Io, devo essere sincera, mi informo ma non ho le capacità di stare dietro anche a queste cose.
ponteggiroma :
aggiungo inoltre che qualora il commercialista si dimentichi di comunicarti una scadenza e ti arriva un accertamento la mora se la paga lui. No Tes penso proprio che non se ne possa fare a meno nel regime ordinario.
S81 :
Ciao Tes! In effetti le scadenze da rispettare sono molte e senza l'appoggio di un commercialista la vedo un po' complessa... Io sono iscritto dal 2007, primi anni con il regime dei minimi, poi ordinario dal 2012. Da quando sono entrato nel regime ordinario (alcuni c'erano già prima con i minimi): versamenti IVA ogni tre mesi, studi di settore, inarcassa (versamenti + trasmissione dichiarazione), iscrizione ordine arch., denuncia redditi e versamento imposte, assicurazione profess., ecc.. Personalmente, dovessi seguire tutti questi adempimenti da solo...dovrei dedicarci un sacco di tempo, con tutti i rischi di commettere errori o dimenticare qualche cosa. Non me la sentirei. Meglio appoggiarmi a qualche persona di fiducia...che, in caso di errori, riesca a districarsi tra i mille cavilli. Ovviamente è il mio pensiero... In bocca al lupo.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.