Incarico professionale senza iscrizione inarcassa, possibile ?

messaggio inserito martedì 30 settembre 2014 da bobo

bobo : [post n° 348647]

Incarico professionale senza iscrizione inarcassa, possibile ?

Premessa sono architetto, da un po’ di tempo però solo “sulla carta”, cioè ho mantenuto iscrizione all’ordine ma svolgo altro lavoro dipendente (quindi non ho più iscrizione a inarcassa) . Ipotesi: se un parente volesse ristrutturare casa sua? Posso prendermi incarico, o quali problemi sorgono eventualmente, anche di tipo fiscale, nel firmare progetto, seguire direzione lavori ecc.? siamo nel caso in cui non ci sarebbe compenso professionale, tra l'altro, essendo prettamente "in famiglia".
kelis :
come tutti noi: aprire partita iva, iscriversi ad Inarcassa, farti una assicurazione professionale, pagare tasse e contributi
kia :
Direi proprio che non lo puoi fare. No è che perché è la casa di un parente sei esonerato da tutto il dispendioso ambaradan. Tra l'altro, informati meglio, perché se voi affiancare la libera professione al lavoro dipendente, non ti devi iscrivere a inarcassa ma alla GS. Inoltre come la mettiamo con assicurazione professionale e aggiornamento professionale? Da quello che descrivi sulla tua situazione direi che non hai titolo per firmare pratiche edilizie.
bobo :
Allora, specifico perchè credo proprio serva e assolutamente non cerco polemiche ma solo chiarimenti : ho svolto la professione per diversi anni, non sono un novizio che si affaccia per la prima volta a un incarico. E' solo che, per motivazioni personali ho deciso già da tempo per un lavoro dipendente. Non è mia intenzione affiancare due diversi lavori (non avrei neppure il tempo, e ho una coscienza professionale) : avrei solo un interrogativo rispetto a un'ipotesi di *un* caso ben preciso di un possibile incarico, senza idee di allargarsi, assolutamente. Quindi , avendo abbandonato la libera professione, e ribadisco NON volendola più intraprendere, posso comunque fare un'eccezione? appunto ora lo so ci sono obblighi diversi anche solo rispetto a qualche anno fa, aggiornamento professionale ecc. , ma si può rientrare in qualche modo -es. anche seguire solo la parte prettamente progettuale, non d.l.- oppure è categoricamente escluso ?
john :
Se dovessi essere regolarmente retribuito per una prestazione professionale, che sia anche una sola ed unica volta, (quindi obbligato a emettere fattura) anche indipendentemente dal firmare o no il progetto...sei obbligato a tutta la trafila ergo è esclusa categoricamente altra strada, almeno ad oggi, se sei iscritto all'albo e vuoi fornire prestazione da architetto, fosse anche, ripeto, una semplice CILA per manutenzione straordinaria. .
bo :
Ciao, secondo me conviene che ti informi presso il tuo Ordine. Prendi con le pinze:qualche tempo fa ho conosciuto una ragazza, architetto senza p.iva, che mi disse che aveva fatto dei lavori per parenti praticamente a titolo gratuito dopo essersi informata all'Ordine che poteva farlo.
kia :
si, e l'rc e la formazione obbligatoria dove la mettiamo?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.