Legge di Stabilità: il nuovo regime dei minimi o forfettario

messaggio inserito sabato 18 ottobre 2014 da ADany

[post n° 349740]

Legge di Stabilità: il nuovo regime dei minimi o forfettario

una domanda in riferimento alla Legge di Stabilità: il nuovo regime dei minimi o forfettario .
In un clima di crisi generale del settore dell'edilizia , servizi .... i professionisti con partita iva over 50 anni
con difficoltà econominche quali misure di agevolazioni sono state adottate ?
E' perchè NESSUNO abolisce il paramentro dell'età ( es. massimo fino a 35 anni ) anche perchè il vero e unico valore da considerare è il reddito basso .
E come se una legge stabilisse che chi è alto 1.75 ha diritto alle agevolazioni fiscali mentre per coloro che superino tale altezza non sono esentati . ......
:
Non ho ancora approfondito la questione, ma proprio ieri ho letto da qualche parte che invece per il regime dei minimi è stato abolito il vincolo dell'età ma al contrario, per i professionisti tipo gli architetti, il vincolo del reddito è stato abbassato, o meglio dimezzato da 30mila a 15mila... creando sempre più problemi :-(
Spero che quello che ho letto sia solo una bufala...
:
Non si può abolire ciò che non è mai esistito. Il vincolo dei 35 anni non esiste da nessuna parte. Attualmente puoi usufruire del regime dei minimi o di vantaggio a qualsiasi età e per 5 anni. Ma se inizi un'attività prima dei trenta, allora puoi restare nel regime agevolato più anni, ossia fino al compimento del 35° anno.
:
leggi bene qui:
[p+A news: Legge-di-Stabilita-nasce-il-nuovo-regime-dei-minimi-o-forfettario]

Il tema è che c'è una forte disparità fra chi paga il 40-50% di tasse e chi praticamente non le paga, perché diciamocelo: il 5% è veramente un proforma. Non ci sono solo i problemi di chi inizia, ma anche di chi proprio non ce la fa. Anch'io devo approfondire, ma a occhio sembra una misura un po' più equa rispetto a prima, in una situazione di coperte corte...
:
veramente io avevo linkato una notizia, a mio avviso, molto interessante in merito al regime forfettario per fatturati < 40.000 euro contenuto nella legge di stabilità, ma aimè la redazione ha ritenuto utile non pubblicarlo. Aspettiamo e vediamo se la notizia è fondata.
:
Il limite dei 40mila euro non è per i professionisti ma è per i commercianti. Per i professionisti, almeno secondo la bozza del disegno di legge, il limite di fatturato è di 15mila euro.
:
http://nuvola.corriere.it/2014/10/17/partite-iva-lannuncio-di-renzi-…
Anche sulla Nuvola del Lavoro ne parlano
:
sta cosa del fatturato a 15mila è un po' preoccupante perchè restringe gli aventi diritto. Io per esempio ho sudato sette camice per conquistarmi 1500 mensili (1500x12=18mila annui) che sono superiori ai 15mila ma comunque sono una miseria a p.iva. Non è che quei 3mila euri in più mi rendano benestante...anche perchè vanno via in inarcassa....boh, sono non solo perplessa ma anche depressa a riguardo.
:
In ogni caso per chi è attualmente nel regime dei minimi può decidere liberamente se rimanere nel regime attuale o aderire a quello nuovo!
:
In articolo pubblicato sul web si legge “Chi ha come partita Iva un basso livello di reddito avrà un regime forfettario. Si intende quelle che stanno sotto i 15 mila euro.”
Quindi il "nuovo regime forfettario " applica solo questo paramentro - ossia i 15.000 Euro ?
In tal caso sembra allora una misura corretta per i professionisti con p.iva che stanno affrontando il periodo di crisi economica
Non sarebbe una invece corretta prendere in esame altri fattori : quali l'età , l'inizio attività o altro .... Il segnale di un pericolo di morte si applica sia se sei alto o basso , giovane o anziano in quanto è semplicemente legato alla prescrizione di "non toccare" e in questo caso al solo esclusivamente all'effettivo reddito prodotto nell'anno fiscale .
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.