Info in vista dei nuovi minimi

messaggio inserito domenica 26 ottobre 2014 da Lore

[post n° 350131]

Info in vista dei nuovi minimi

Buongiorno a tutti,
scrivo questo messaggio per conto della mia compagna che mi ha chiesto un consiglio cui francamente non so rispondere in completa autonomia.
Si è abilitata a settembre e voleva partire con ordine, inarcassa e partita iva a Gennaio.
L'ormai prossimo varo dei nuovi minimi rappresenta però un bell'imprevisto, io le consiglierei senza dubbi il regime attuale, avendo inoltre solo 27 anni.

Tuttavia vi chiedo un chiarimento circa le varie modalità... naturalmente iscriversi all'ordine adesso vuol dire ripagare subito la quota a gennaio, oltre a perdere uno degli anni di contribuzione agevolata di inarcassa... al che mi chiedevo... è possibile aprire partita iva con codice ateco corretto a dicembre 2014 e richiedere iscrizione all'ordine solo da gennaio, con conseguente iscrizione a inarcassa?
Tecnicamente il codice degli studi di architettura è protetto, ma non ho capito se si commette un illecito essendo solo abilitati, piuttosto che anche iscritti all'albo.
Ricordo che al tempo in cui mi iscrissi all'ordine mi consegnarono uno stampato da riempire che lasciava intuire la consuetudine di aprire partita iva ancor prima della conferma dell'iscrizione da parte dell'ordine, ma non si sa mai.

In alternativa, potrebbe aprire partita iva a dicembre come disegnatrice e poi chiedere il cambio codice attività? O questa azione provoca il passaggio d'ufficio all'ordinario? Ci sarebbe a quel punto l'obbligo di iscrizione a gestione separata entro 30 giorni e da disdire praticamente nell'immediato senza aver emesso alcuna fattura e quindi versato alcun contributo.

Naturalmente fintanto che la situazione non fosse regolarizzata non eserciterebbe di fatto la professione e non emetterebbe alcun documento né amministrativo né fiscale (quindi approssimativamente febbraio 2015 con iscrizione ordine confermata e posizione inarcassa aperta).

Spero qualcuno più navigato e addentro a queste questioni possa aiutarmi, penso la cosa possa interessare anche altri colleghi.

Una buona domenica a tutti!
:
Se fai domanda all'ordine a dicembre, ci vuole circa un mese - un mese e mezzo perché l'iscrizione diventi effettiva ;-)
:
la quota dell'ordine la paghi per frazione di mese. Il problema sono le agevolazioni che vanno per anno solare (inarcassa) quindi non ha senso iscriversi a dicembre.
:
Infatti... Quel che mi chiedevo è giusto una questione di carattere procedurale... Ovvero, apre partita iva il 20 dicembre, richiede iscrizione all'ordine i primi di gennaio e quindi decorre inarcassa dall'iscrizione... Tutto per non rientrare nei minimi 2015...
Anche se l'ordine perfeziona l'iscrizione con ritardo, se presenta domanda a fine dicembre la quota sarà da considerarsi per l'ormai terminato 2014 o avranno il buon senso di posticipare il tutto al 2015?
Altrimenti si tratterebbe di aprire una partita iva per architetti al 2014 senza avere perfezionato l'iscrizione...
Se è possibile trovare un escamotage bene, altrimenti presumo che comunque le convenga iscriversi adesso... Perderà si un anno di agevolazioni e dovrà ripagare subito l'ordine ma per lo meno rientrerà nei minimi 2012
:
io all'epoca (era gennaio 2009) ho aperto p.iva il giorno prima di iscrivermi all'ordine perché poi all'ordine mi chiedevano nel modulo il numero di p.iva.....
:
Io credo che nel momento in cui apri P.IVA con codice architetto devi contemporaneamente iscriverti a INARCASSA. Mentre l'iscrizione all'odine può essere effettuata anche senza P.IVA (vedi architetti che non esercitano la professione ma sono iscritti all'albo)

Io chiederei prima l'iscrizione all'ordine, magari sentendo l'ordine stesso su quando fare richiesta per esser ufficialemente iscritti a gennaio, come suggeriva ily.
A gennaio apri P.IVA e posizione Inarcassa, per non bruciarti un anno di agevolazione.

Tra l'altro quando mi sono iscritta io l'ordine ha mandato comunicazione a inarcassa della mia avvenuta iscrizione, inarcassa mi ha mandato una lettera in cui mi chiedeva se avessi anche aperto P.IVA, in quanto l'apertura della P.IVA ci obbliga a iscriverci a Inarcassa. Avevo anche chiamato il call center di Inarcassa per chiedere come potevo iscrivermi e mi hanno detto di aspettare questa lettera (che arrivò con 2 mesi di ritardo rispetto l'apertura della P.IVA !)
:
Il nuovo regime dei minimi abolirà dal prossimo gennaio i regimi precedenti.
Per le nuove attività, per i primi 3 anni, varrà di fatto una tassazione al 5%, essendo prevista una riduzione a 1/3 dell'imponibile, già ridotto del 22% e decurtato dei contributi previdenziali.
Io aspetterei il 2015, così da usufruire un anno in più delle agevolazioni di Inarcassa e non spendere inutilmente la tassa annuale di iscrizione all'Ordine.
:
Il problema però sta nel tetto massimo di 15'000,00 €... certo, di questi tempi è già tanto arrivare a quelle cifre però è di per sé un tetto che, una volta raggiunta un po' di stabilità, si rischia di superare facilmente e passare all'ordinario ti ucciderebbe...

Personalmente, fosse la misura retroattiva, avrei dei gran problemi... non so, a mio avviso il regime a 30'000,00 potrebbe anche valere un anno in meno di agevolazioni...

Poi non so, le ho intanto consigliato di informarsi presso il proprio ordine riguardo cosa comporti un eventuale iscrizione tardiva a dicembre (non so, magari prevedono per i nuovi iscritti delle agevolazioni tali da non far ripagare subito la quota... tuttavia ne dubito, io mi iscrissi a settembre e a gennaio ripagai regolarmente).
:
scusa, ma l'ordine ti fa pagare la quota in proporzione al mese di iscrizione...quindi che agevolazione vuoi avere in tal senso?ti iscrivi a dicembre e pagherai un mese di iscrizione e poi da gennaio inizi a pagare la quota per intero anche perché la si paga tutti in uno stesso momento la quota annuale. non è che se uno si iscrive a dicembre poi la quota annuale per l'anno successivo la paga a giugno. Se fosse così ti immagini che casino sarebbe?
:
ci sono ordini che fanno pagare in funzione del mese di iscrizione?
wow. è una novità...
Ma non c'è solo l'ordine. Anche un anno in meno di agevolazioni Inarcassa.
:
beh, anche inarcassa fa pagare in proporzione ai mesi di iscrizione....quindi nn mi pare una cosa così strana.
:
Il mio ordine (Frosinone) mi ha fatto pagare la quota di iscrizione per intero. Inarcassa invece va in proporzione ai mesi di iscrizione.
:
L'ordine non fraziona, che ti iscriva a dicembre o a gennaio paghi sempre uguale e al gennaio successivo ripaghi... Sarebbe molto più corretto un frazionamento ma così stanno le cose...

Inarcassa destina ai giovani iscritti 5 anni col soggettivo dimezzato, non è proprio poco... Su 15000 euro son più di 1000 euro l'anno! I minimi sono invece frazionati rispetto ai mesi d'iscrizione.

Penso ora siano chiare le perplessità... A conti fatti per rientrare nei minimi 2012 però converrebbero comunque queste spese in più...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.