Prestazioni occasionali e lavori di grafica

messaggio inserito mercoledì 12 novembre 2014 da Anna

[post n° 351318]

Prestazioni occasionali e lavori di grafica

Sono iscritta all'ordine ma non ho partita iva ergo nessuna iscrizione ad Inarcassa. Nel caso in cui facessi qualche lavoretto di grafica potrei utilizzare la formula della prestazione occasionale o la cosa rientra nella professione di architetto e sarei costretta ad aprire partita iva/inarcassa?
Per attività di disegnatore?
Per consulenze varie di arredamento che non richiedano firma?
Grazie
:
In altre parole, mi interessa sapere se esistono lavori "vicini" al nostro mondo ma non necessariamente ascrivibili alla professione di architetto e che non mi costringerebbero ad aprire partita iva. (disegnatore, renderista, grafico, visurista, etc etc)
:
cancellati dall'ordine. Scusa Anna, ma se ti vuoi presentare col titolo di architetto gli onori e oneri sai quali sono. Se non vuoi accollarti gli oneri, ti cancelli e fai tutte le prestazioni occasionali e i co.co.pro che vuoi.
:
Concordo al 100%, tutte le figure citate sono riconducibili alla professione, oltretutto sono proprio quelle che molti di noi svolgono, ergo p.iva e inarcassa.
:
...tra l'altro volevo sottolineare anche che alcuni nostri colleghi architetti hanno il timbro con le ragnatele in quanto si occupano di progettazione spazi espositivi o arredamento. Quindi la scusa "Ma tanto non firmo progetti".....non è valida.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.