CONCORSO DI IDEE_partita iva + inarcassa

messaggio inserito venerdì 28 novembre 2014 da Nicoxxx

[post n° 352442]

CONCORSO DI IDEE_partita iva + inarcassa

salve a tutti, sono un giovane architetto abilitato alla professione nella prima sessione di quest'anno, A gennaio mi iscriverò all' albo della mia provincia. Quello che vorrei sapere è se per partecipare ad un concorso di idee occorre oltre all' iscrizione all' albo avere partita iva e iscrizione all' inarcassa per figurare come libero professionista
:
Questo dipende dal concorso, di solito il concorso di idee non è necessaria la partita iva o l'iscrizione a inarcassa, ma questo dipende solo dal singolo bando, non c'è una legge che lo stabilisce. Se sul bando si richiede la figura di " libero professionista " già si intende qualcuno con una partita iva cioè un lavoratore autonomo; esistono molti bandi aperti a studenti o a "tutti".
:
Per la partecipazione ad un concorso di idee è sufficiente essere abilitati ed iscritti all'Ordine, tuttavia in caso di vincita ed affidamento dell' incarico dovrai obbligatoriamente aprire partita IVA. Comunque, ti consiglio di leggere attentamente il bando di gara per verificare se tra i requisiti di partecipazione è previsto esplicitamente il possesso di partita IVA.
:
Effettivamente di recente mi è capitato di leggere la pubblicazione di un concorso (quello per città della scienza a Napoli), dove si parlava esplicitamente di "architetti che svolgono la professione". Mi sono chiesta cosa intendessero esattamente (se p.iva), ma confesso di non aver letto il bando nel dettaglio, quindi non so la risposta.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.