Liberarsi di InArCassa... DEFINITIVAMENTE! AIUTO!

messaggio inserito domenica 21 giugno 2015 da Eleanor

[post n° 363642]

Liberarsi di InArCassa... DEFINITIVAMENTE! AIUTO!

Cari colleghi, vivo all'estero dal 2012 dove faccio tutt'altro ed il 5/5 ho chiuso la partita IVA (che avevo tenuta aperta solo per racimolare i famosi 5 anni di contributi). Mai gioia fu piú grande! Ovviamente mi sono subito cancellata da quei mostri di InArCassa.

Ora peró il suddetto Ente previdenziale mi chiede di versare per quest'anno i contributi come da bollettino arrivatomi, perché risulto esser stata iscritta per 5 mesi.
Al telefono l'operatore, simpatico come una roncola arroventata nel didietro, mi ha dato una certa cifra (1200 e passa) da pagare entro il 30 giugno e mi ha detto che a settembre non avrei dovuto versare niente, ma il bollettino dice che quella cifra che mi ha dato lui é invece da versare in due rate e che adesso, a giugno, devo pagarne poco piú di 600 e cioé la metá.

Sono abbastanza confusa.
Premesso che non ho nessuna intenzione di pagare il secondo bollettino, visto che la cancellazione é stata effettivamente effettuata a MAGGIO, non capisco perché dovrei pagare tutti questi soldi per esser stata iscritta quest'anno per soli 4 mesi (1 gennaio- 5 maggio). Anche se dovessi pagare qualcosa, l'importo non dovrebbe essere circa un terzo del contributo previsto per quest'anno (2200 e rotti diviso tre, insomma)? Perché la cifra che mi chiedono é piú di metá di questa cifra?

E soprattutto, che cosa devo EFFETTIVAMENTE pagare e quando mi libero di questi maledetti? Grazie.
:
Mi aggancio anch'io: quest'anno sono stata iscritta solo un mese. Mi aspettavo che mi calcolassero un minimo da pagare per quel mese, invece non mi risulta generato alcun mav...
Posso stare tranquilla?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.