Inarcassa - invio cartella esattoriale via pec

messaggio inserito lunedì 1 agosto 2016 da arkissimo

arkissimo : [post n° 384766]

Inarcassa - invio cartella esattoriale via pec

Buonasera.
Che voi sappiate:
1- Inarcassa invia ai professionisti le cartelle esattoriali via pec?
2- Hanno validità legale (ovvero, sono impugnabili?).
Grazie
Kia :
io avevo sbagliato la dichiarazione on line e mi mandarono una comunicazione proprio via pec. Non è che sia una cartella esattoriale ma era un invito alla correzione perchè da un controllo tra dichiarazione ade e dichiarazione inarcassa c'era valore incongruente. Ho corretto tramite il mio profilo su inarcassa on line e pagato quel che c'era da pagare di differenza (era poca roba perchè l'errore era proprio una scemenza). Non so a te cosa sia arrivato....una cosa simile alla mia? o altro?
john :
Da quel che so gli enti previdenziali possono riscuotere direttamente con cartelle esattoriali da loro emesse e la notifica via pec mi risulta valida. A me non è mai capitata una cartella inarcassa, ma se come per le imprese la notifica a mezzo pec per le cartelle equitalia è valida credo che lo sia anche in questo caso.
lori :
Visto che John ha citato equitalia...riporto quanto arrivato per email...
"È in arrivo EQUITALIA !!!!
Visto che siamo in argomento di pagamenti, vi informo che Inarcassa ...dopo avere esperito, più o meno
fruttuosamente, ogni altro tentativo per recuperare i crediti contributivi pendenti (che complessivamente si avvicinano
al miliardo di euro!!) sta ora trattando con Equitalia... (e a Chi commenta che da più parti si parla di "abolizione
di Equitalia" rispondo che ..si, magari un giorno lo faranno pure, ma per chiamarla Pippo o con un altro
nome, ma la sostanza non cambierà se non in peggio)...
Dunque, credo sia opportuno tenere conto che questa novità, al momento non ancora tradotta in convenzione,
comporterà notevoli cambiamenti nelle procedure di riscossione :
Innanzitutto, una volta ceduto il credito alla Società di recupero, tale credito NON sarà più nella gestione
di Inarcassa, e quindi Inarcassa non potrà avere rapporti con l'iscritto moroso (es.certificazione di regolarità contributiva)
sinché non avrà ricevuto, da Equitalia, la comunicazione di estinzione del debito. A nulla varrà che
si sia in regola con il piano di rateazione concordato con Equitalia; per Inarcassa saremo insolventi.
Circa l'aggio esattoriale di Equitalia, al momento la proposta è del 6% e, se il debito verrà pagato entro
60 giorni, il 3% sarà a carico dell'Iscritto e il 3% di Inarcassa; se il debito si protarrà nel tempo, il 6% verrà
posto tutto a carico dell'iscritto, ma Equitalia potrà “temporaneamente” rivalersi su Inarcassa.
Per il momento, consiglio solo di prendere nota della notizia,.. in seguito vi sarò più preciso quando (e se)
verrà firmata la convenzione."
ciao :
Ho fatto una breve ricerca su internet e, come sempre in Italia, è emerso che esistono due tendenze. Alcune sentenze assimilano una pec ad una r/a (pertanto una pec ha lo stesso valore legale di una r/a). Per altri invece una pec non è legalmente assimilabile ad una r/a per una corposa serie di ragioni (tra le tante, quella che credo sia la piu' importante, è che i documenti inviati via pec non sarebbero conformi agli originali... ovvero sarebbero delle copie prive di autenticità).
ArchiFra :
ciao, quello che riporti è inesatto.
la pec ha valore esattamente come una raccomandata a patto che rispetti requisiti fondamentali: non basta mandare la pec dal proprio indirizzo m,a bisogna essere provvisti di firma digitale e firmare giditalmente tutti gli allegati.
in comune infatti (negli uffici che funzionano!) si respingono le pec sprovviste di firma digitale e con allegati in semplici pdf/word perchè non hanno la minima valenza amministrativa
ciao :
Per Archifra.
Come dicevo io riporto alcune "interpretazioni" che ho trovato in rete. Allego alcuni link:
- https://paoblog.net/2016/07/21/tasse-55/
- www.pergliavvocati.it/wp-content/uploads/2015/03/Commissione-Tributa…
- www.pmi.it/impresa/contabilita-e-fisco/news/122207/cartelle-via-pec-…
...e ce ne sono molti altri...

C'è poi una questione che secondo me è tutt'altro che secondaria: gli indirizzi pec provengono dal sito:
INI-PEC --- Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata
- www.pmi.it/impresa/normativa/news/86843/pec-imprese-professionisti-n…
La pec "sarebbe" obbligatoria per tutti i professionisti (nel nostro caso architetti) ma moltissimi di noi non hanno mai comunicato (ovvero generato) la propria pec. A mio parere questa "diseguaglianza" è discriminante: il senso è che il procedimento dovrebbe funzionare per tutti allo stesso modo, invece (evidentemente) così non è. Ovvero: chi non ha la pec non potrà mai ricevere una mail pec!
Kia :
devo essere sincera.....mi pare un po' strano che ci siano iscritti a inarcassa senza la Pec. Anche perchè c'era l'obbligo di procurarsene una e trasmettere l'indirizzo pure al proprio ordine. Ma a voi come arriva la comunicazione che avete il Mav da scaricare? a me arriva via pec pure quella...
ciao :
io sono consigliere dell'ordine provinciale degli architetti e ti assicuro che quasi la metà dei nostri iscritti non ha la pec, nonostante siano stati piu' volte sollecitati a farsene una (ed, ovviamente, renderla pubblica / comunicarla).
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.