600€ decreto curaitalia

messaggio inserito giovedì 26 marzo 2020 da GG

[post n° 430384]

600€ decreto curaitalia

parliamone: qualcuno di voi ha proceduto alla richiesta o ha qualche info? (ci spettano.... come richiederli...)

So che dovrei parlarne con il mio commercialista... ma al momento è ricoverato e deve solo pensare a rimettersi in forze per tornare tedioso e puntiglioso come suo solito :)
mentre i CAF che ho provato a chiamare per informazioni sono tutti sull'orlo del collasso...
Qualcuno di voi sa indirizzarmi?
:
Se sei "ordinistico" soggetto, nel caso degli architetti, ad Inarcassa (no gestione separata INPS) non ti spetta nulla.
In verità potresti/potremmo rientrare negli aventi diritto al reddito di ultima istanza, ma se così fosse ci sarebbe il problema di trovare le coperture per soddisfare le richieste (che lieviterebbero). In ogni caso, per quest'ultima ipotesi, mancano i chiarimenti, anche procedurali, che solo un decreto attuativo potrebbe rilasciare (per fortuna, parrebbe sia escluso l'insulto alla morale dell'ipotizzato click day, ma mai dire mai).
A mio modo di vedere, la cosa andrà per le lunghe e molto probabilmente, vedrà, per forza di cose, esclusa una grossa fetta di liberi professionisti. Siamo troppi e "dimenticare" volutamente gli ordinistici con previdenza privata o demandare alle casse previdenziali puzza di maniera per risparmiare un miliardo di € (abbondante).
:
Ci spettano?... Assolutamente no perché siamo ordinistici, lo hanno già chiarito. Come al solito ci dobbiamo arrangiare. Tra parentesi, in allegato 1 del dpcm noi come codice ateco siamo tra le attività che in teoria proseguono anche in questo periodo. Il fatto che siamo in lista , poi potrò sbagliarmi, ma mi sa tanto ci pone già fuori da possibili aiuti... A pensar male spesso si pensa giusto.
:
Aspettiamo indicazioni più precise, comunque qualcosa si è mosso

https://www.ilsole24ore.com/art/catalfo-firma-decreto-600-euro-profe…
:
Parrebbe si tratti di un indennizzo per il mese di Marzo. Promettono somme addirittura maggiori per Aprile. Per come eravamo stati "dimenticati" ora sembra addirittura tutto troppo facile ed abbondante.
Non resta che stare a vedere come si evolve.
:
Temo finisca per essere la solita illusione. Hanno destinato 200 milioni per gli iscritti alle casse private, questo vuol dire che andranno a coprire il 20% di tutti i liberi professionisti. Da chiarire le modalita' con cui fare domanda e soprattutto a chi verranno erogati vista l'esiguità delle risorse messe a disposizione.
:
Gli iscritti ad Inarcassa dovrebbero essere meno di 200.000, per cui la copertura in teoria c'è per tutti
:
è bello perchè inarcassa tace.
l'ultima news è del 27 dove dicono di aver stanziato dei fantomatici 100 milioni di euro non si sa per cosa. e basta.
mentre i decreto di ieri è chiarissimo: 600 euro a chi ha dichiarato per il 2018 meno di 35mila o da 35mila a 50mila e ha ridotto di 1/3 le sue entrate nel primo trimestre di quest'anno.
La cassa geometri ha già messo una news a riguardo e per loro da oggi c'è un modello apposta da inviare via pec per richiedere i soldi.
Inarcassa dorme, o meglio, fa finta di dormire e temo troverà il modo di infilarcela nel posteriore un'altra volta.
:
Nel primo trimestre dell'anno di solito arriva il pagamento di cose fatte l'anno prima... Non penso che questo range temporale sia indicativo di sofferenza. I problemi li avremo più avanti se non si riesce a riaprire i cantieri in sicurezza. Io che abito in una città fortemente turistica temo che ci saranno grossi problemi ma non nell'immediato perché i lavori verranno rimandati o alcune attività chiuderanno proprio. Adesso stiamo lavorando da casa a cose già impostate o burocrazia che era rimasta indietro.
:
dovremmo intasargli la pec e mandare tutti quanti la richiesta...
:
Ma secondo voi, per chi è iscritto da poco come me?
:
Poco, cioe' da quando?
:
Da un paio di mesi
:
scrivo qui perché nell'altro non mi permettono di scrivere.
Quindi, se ho capito bene: il reddito va calcolato sul periodo d'imposta 2018 (unico 2019) ...ok Mentre la riduzione di 1/3 va calcolata tra il 1 trim 2019 e il 1 trim 2020, ma sulla base di cosa secondo voi: del fatturato e degli incassi effettivi?
:
devi aver avuto una flessione tra il fatturato dei primi 3 mesi del 2019 e i primi 3 del 2020:
quindi non ti so dire... prova a parlarne con il tuo commercialista o chiama un caf
:
Da fonti non ufficiali, copio ed incollo:

Redditi da 35 mila a 50 mila euro:
L’indennità spetta anche ai lavoratori che abbiano percepito nell'anno di imposta 2018, un reddito complessivo compreso tra 35 mila euro e 50 mila euro e abbiano «cessato o ridotto o sospeso» la loro attività autonoma o libero-professionale in conseguenza dell'emergenza coronavirus. Anche in questo caso il reddito va considerato al lordo degli eventuali redditi di locazione soggetti a cedolare secca o al regime degli affitti brevi.
Il decreto precisa anche cosa si debba intendere per cessazione, riduzione o sospensione dell’attività:
● cessazione dell'attività: la chiusura della partita Iva, nel periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 31 marzo 2020;
● riduzione o sospensione dell'attività lavorativa: una comprovata riduzione di almeno il 33% del reddito del primo trimestre 2020, rispetto al reddito del primo trimestre 2019.

Si utilizza il principio di cassa:
Per misurare la contrazione del primo trimestre 2020 rispetto allo stesso periodo 2019 il reddito andrà individuato secondo il principio di cassa come differenza tra i ricavi e i compensi percepiti e le spese sostenute nell'esercizio dell'attività.
:
ah cacchio! Quindi vuoi dire che mi devo andare a conteggiare tutte le entrate/uscite effettive nei due trimestri in oggetto per poi fare il raffronto?
:
I 200 milioni riguardano tutte le casse private, non fatevi troppe illusioni.
:
Quindi volete dire che bisognerà connettersi alle 00,01 di stanotte per presentare la domanda?
Naaaa......
:
Infatti penso che colui che carichera' il modulo da compilare lo fara' domani mattina inoltrata e il sito sara' irraggiungibile come l'ultimo giorno di presentazione della dichiarazione.
E meno male che avevano assicurato che non ci sarebbe stato il "click-day"
:
Ho come l'impressione che c'hanno fatto un bel pesce d'aprile...
Messaggio automatico sulla pagina di accesso a inarcassa online, ore 00:42 01/04/2020:
"A tutti gli iscritti interessati, le Casse aderenti all'AdEPP comunicano che il modulo per presentare la domanda ed ottenere il bonus di 600€ andrà in linea non appena sarà pubblicato il Decreto ministeriale attuativo del Governo (ex art.44 DL 18/2020)."
Mi sto ammazzando dalle risate... sopprattutto ammazzando.
:
anche ai geometri esce la stessa cosa, ma a loro consigliano i documenti da avere sottomano.

:
che documenti?
:
Ore 9.27 "Per interventi tecnici di manutenzione straordinaria sui nostri sistemi informatici, non sarà possibile accedere ai servizi forniti tramite Inarcassa On line e Inarcassa Mobile. Ci scusiamo per il disagio.".....
:
scansione carta identità, codice fiscale, numero iban e pec.
comunque mi ha chiamato la mia commercialista e mi ha detto che ad esempio sulla cassa degli psicologi dicono che sarà in funzione da mezzogiorno, quindi forse tra poco sarà operativo...
forse..
:
"INPS Via al bonus da 600 euro Cento domande al secondo..."
E noi al palo col portale criccato.
Comunque complimenti a red. proporrei il primo bonus a lui per la perseveranza (h 00.42)
:
@GC
Le info che cerchi/cercate sono tutte facilmente reperibili on line, comprese nel testo del decreto. Riporto testualmente:
4) All’istanza deve essere allegata copia fotostatica del documento d’identità in corso di validità e del codice fiscale nonché le coordinate bancarie o postali per l’accreditamento dell’importo relativo al beneficio.

Con buona probabilità il Decreto Attuativo andrà sull'edizione di oggi della Gazzetta Ufficiale che, solitamente, esce verso sera. Resta da capire se Inarcassa renderà immediatamente disponibile la procedura scatenando l'inferno dalle 19:00 in poi o se tutto è rimandato a domani in orario di lavoro.
:
Comunque non è per dire, io la cassa la braserei, però in effetti senza decreto attuativo le domande hanno davvero poco senso non essendo, per forza di cose uniformate. Detto questo io ho una mia idea sul bonus ma evito di spiegarlo per scaramanzia, magari a posteriori se ne parla.
Ad ogni modo le domande che ricevono sul sito inps non sono quelle per le casse quindi almeno in questo senso tranquilli.
:
@ponteggi... Ultimamente faccio fatica a prendere sonno; poi ero curioso di sapere a quanto in vacca poteva andare la situazione, sto diventando sadico...
:
Nuovo messaggio:
E' stato pubblicato questa notte il DM per ottenere il Bonus di 600 Euro (art. 44 DL 18/2020). Le Casse aderenti all'Adepp hanno concordato che l'orario di inizio della presentazione delle domande sia fissato alle ore 12 odierne fino al 30/4.
Tutte le richieste saranno esitate.
Vi preghiamo di non ingolfare il sito!
:
Ovviamente alle 12.01 il sito era già ingolfato!
:
l'avete bloccato! Ve possino...!
Neanche per le elezioni dei nuovi delegati erano pervenuti tanti accessi contemporaneamente :-)
:
@ponteggi ma chi se l'incula l'elezione dei delegati
:
Ad ogni modo, io ancora non sono riuscita ad entrare.
E' incredibile di come siano obsoleti e non preparati.
:
Io sono riuscita ad entrare ma non mi carica gli allegati........
:
io sono riuscita ad entrare per 2 minuti e poi si è inchiodato tutto.
ma dove devo farla poi la richiesta?? Nella sezione richieste?
Mica si capisce, non potevano mettere un banner bello visibile in primo piano?
:
Idem, sono sulla pagina degli allegati da 20 minuti oramai, 2 file separati da 75Kb ciascuno. Niente, non li prende.
:
Dovrei esserci riuscito, ho sudato, ma dovrei avercela fatta. Ve lo confermo appena riceverò il protocollo dentro inarbox.
@sclerata: devi entrare nella sezione "domande" sulla tendina di sinistra, poi trovi la sezione "bonus una tantum 600 €" (o una cosa del genere) nell'elenco.
In bocca al lupo a tutti!
:
si ho trovato grazie Red, peccato che una volta arrivata al passo 2 di 7 non c'era più modo di proseguire...sa il cavolo...e si è di nuovo inchiodato tutto.
:
C'è da dire che, tra refresh della pagina, intoppi, crash del portale, allegati che non si caricano o falliscono a due passi dal traguardo, illusione del gol, invocazione di tutti i santi ed indulgenza plenaria, chi riesce ad ultimare la procedura, i 600 € se li è meritati senza ombra di dubbio.
:
Allora devo dire che dopo 9 ore passate davanti a quel sito sono riuscita. E aggiungo che il problema del caricamento dei file e' perche' usavo un mac (provati safari, firefox e chrome).
Al primo tentativo fatto con un pc windows i file vengono caricati senza problemi e la domanda inviata con successo.
:
Idem
:
Ieri sera dovrei essere riuscita. Anche io aspetto conferma nell'inarbox. In bocca al lupo a tutti quelli che ancora devono fare richiesta.
:
io sono riuscita a farcela questa mattina presto, dopo aver provato con 3 browser diversi su mac finalmente su un vecchio pc con windows si è preso gli allegati. Per fortuna siamo nel 2020.......
:
varie persone mi hanno confermato che pare il problema sia safari
:
io sono riuscita, si bloccato solo un tre volte ma senza dover rifare. Ma alla fine contava l'invio in ordine cronologico o no?
:
@GG il problema non è solo safari, su mac non funziona neanche con Firefox e Chrome
:
La procedura di richiesta fatta senza problemi alle 2:30 di questa notte.
Dovevo farlo ieri sera, ma poi mi sono addormentato sul divano. Mi sono svegliato a quell'ora e ho agito, anche se mezzo rinco...ahahah Avevo già i gli allegati pronto da caricare.

Provate in orari meno affollati ;)
:
Confermo che la domanda è stata protocollata, questa mattina ho trovato l'avviso dentro l'inarbox.
:
Ciao Archifish, dai tuoi commenti noto tu sia abbastanza ferrato in merito e magari potresti aiutarmi:
sono un architetto iscritto a Inarcassa e docente a tempo determinato presso la Scuola Pubblica. Premetto di non aver mai, e nemmeno in questo momento, sospeso l'iscrizione a inarcasso per cambio stato. Volevo sapere se mi spettano questi 600 € o no. Tu che ne pensi?
:
@ANTO
Conta poco cosa ne penso. L'importante è come stanno o dovrebbero stare le cose. Non ho mai approfondito le sfumature degli aspetti pensionistici per gli insegnanti "ad intermittenza". A quanto mi risulta, per quanto assurdo, dovresti continuamente cancellare e rinnovare l'iscrizione ad Inarcassa, ad ogni supplenza, tranne quelle di pochi giorni, mi pare, che possono essere "sommate" ogni tot di tempo (prendi le mie parole con le pinze e tieni buono in concetto). Questo è quanto recita il sito della nostra cassa previdenziale, nonostante, si sentano versioni sul da farsi di ogni sorta, anche dai canali ufficiali.
Stando a quanto dici, anche nell'altro post, tu dovresti ritrovarti da tempo in gestione separata INPS, quindi, tra quelli che non hanno nulla da chiedere ad Inarcassa e che dovrebbero rivolgersi alla previdenza statale (se ben ricordo, il polverone della disparità di trattamento in tema di sussidi, nasceva proprio dal fatto che, inizialmente, erano previsti per i professionisti in gestione separata, ma non per quelli con casse previdenziali private).
Ciò premesso (sono consapevole di non esserti stato di grande aiuto) devi trovare, in primo luogo il modo di chiarire la tua posizione con la cassa, diversamente non saprai mai a chi inoltrare richiesta di bonus. Mi viene da dire che se, in questi anni, hai versato per intero tutti i contributi ad Inarcassa, probabilmente, la tua richiesta potrebbe andare a buon fine. Il problema si pone se hai versato anche contributi all'INPS e per assurdo, inoltri una richiesta anche in quel frangente. Mi domando cosa ne uscirebbe in caso di controlli a campione incrociati.
Direi che ti serve, con urgenza, un commercialista o un consulente del lavoro ferrato su queste tematiche. Io faccio l'architetto, poco e come mi riesce (oltre a farmi insultare su questo forum).
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.