Competenza dell'architetto agevolazioni fiscali clienti

messaggio inserito domenica 14 febbraio 2021 da Choderlos

Choderlos : [post n° 443040]

Competenza dell'architetto agevolazioni fiscali clienti

Salve,
devo far ristrutturare un immobile, e ho già consultato un ingegnere e un architetto. Ho trovato però una mancanza di competenza in merito a tutto quello che riguarda gli aspetti economico-finanziari ai fini delle agevolazioni fiscali e dei vari bonus che mi spettano (bonus facciate, bonus ristrutturazioni e così via). Loro dicono che devo essere io ad occuparmi di tutti questi aspetti, consultando un commercialista. Io però, ritengo che nel momento in cui vado da un architetto, dovrei affidarmi a lui, dovrei mettermi nelle sue mani in tutto e per tutto, e non solo per quanto riguarda la ristrutturazione materiale in sè. Loro, per esempio, non mi hanno nemmeno detto che dovevo pagarli necessariamente con il bonifico per poter ottenere le varie agevolazioni previste dalla legge. Mi avevano chiesto assegno o persino contanti. Per fortuna sono stato avvertito in tempo, ma comincio a dubitare della professionalità di queste persone.
Nina :
Tecnicamente la richiesta di bonus e agevolazioni fiscali non rientra le competenze di un architetto, ed è sempre bene che ci sia un commercialista a curare quest'aspetto
archspf :
Preso atto che bisogna conoscere quali sono ruoli specifici e relative mansioni per non avere "false aspettative", le argomentazioni richiamate sono di specifica competenza dei consulenti fiscalisti e dei commercialisti, essendo per l'appunto materie che, anche se hanno a riguardo interventi edilizi, rimangono di pertinenza prettamente fiscale.
Peraltro ognuno riflette il proprio ambito operativo che nel caso di specie non contempla affatto il dovere di informazione o consulenza su tali aspetti, tuttavia sarebbe auspicabile una conoscenza di base per poter meglio orientare certe scelte, dopodiché ritengo che sia suo unico dovere ed interesse quello di informarsi in prima persona di quali sono le possibili alternative in tema di BONUS FISCALI, rivolgendosi ad un professionista e non ad un tecnico per le ragioni già esposte.
Adam Richman :
La consulenza di un esperto in materia fiscale (commercialista, caf, ecc.) è imprescindibile per non fare pasticci con i bonus. Poi ci possono essere architetti (e ingegneri e geometri) più o meno collaborativi o preparati sull'argomento detrazioni, ma non è loro compito darle una assistenza completa in materia fiscale (anche perchè non ne hanno le basi teoriche, quindi il primo a rischiare sarebbe lei); semmai possono essere di supporto, non certo sostituire l'esperto fiscale.
ArchiFra :
I colleghi le hanno già risposto. Aggiungo che molti comuni si sono attrezzati con uno sportello apposito dedicato alle agevolazioni fiscali in ambito edilizio, dove forniscono indicazioni in merito alla tipologia di intervento e relativi bonus, ovviamente solo in termini generici in quanto la competenza fiscale afferisce a professionisti del settore quali ad esempio i commercialisti.
Lei andrebbe dal medico di base a farsi fare una diagnosi per una patologia ortopedica, o ci va solo per farsi indirizzare dallo specialista che approfondisca?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.