DLgs 192/2005

messaggio inserito mercoledì 11 gennaio 2006 da Campanellino

Campanellino : [post n° 70610]

DLgs 192/2005

Sto esaminando la normativa in materia di risparmio energetico visto che sono in ballo con un progetto di ristrutturazione che necessita della pratica legge 10 dal momento che comprende anche una parte di sottotetto da isolare ed accorpare ad un'appartamento preesistente.

Non mi sono però chiare alcune cose:

l'art.3 comma 2 lettera C dice che nel caso di ristrutturazione parziale dell'involucro (cioè il mio caso) si prevede "una applicazione limitata al rispetto di specifici parametri, livelli prestazionali e prescrizioni" senza specificare nulla più.
Ora come devo interpretare questa frase ai fini del lavoro che sto facendo? Immagino significhi che è sufficiente che siano verificati gli stessi parametri previsti dalla normativa precedente, ovvero coefficiente di dispersione, rendimento del generatore, FEN, verifiche termoigrometriche, anche in relazione a quanto riportato nell'allegato C del decreto stesso ("Requisiti della prestazione energetica degli edifici").

Ho interpretato correttamente o mi è sfuggito qualcosa?? Vi chiedo conferma perché sento continuamente parlare di stravolgimenti radicali introdotti da questo decreto e quindi mi è sorto il dubbio! Immagino che tali commenti si riferissero alla certificazione energetica degli edifici che però, da quel che ho capito, non ha nulla a che fare con le piccole ristrutturazioni...

Attendo i vostri commenti, grazie a tutti!!!
anit :
nel caso di ristrutturazione parziale o anche solo manutenzione straordinaria il dlgs 192 prevede che si debbano rispettare i limiti di trasmittanza dell'allegato al decreto stesso, limitatamente alla strttura che viene interessata dai lavori.
Campanellino :
questa sì che è una bella notizia, non me lo aspettavo proprio...mi stavo già preparando a fare una pratica completa con tutte le verifiche!

Quindi se ho capito bene è richiesto solo il rispetto dei requisiti riportati nella' ALLEGATO C, giusto?
Ovvero per essere precisi i valori di trasmittanza (solo per le parti dove si interviene) e il rendimento globale medio stagionale dell'impianto, giusto?
Direi che è opportuno inserire anche le verifiche termoigrometriche (diagrammi di Glaser) visto che son sempre verifiche che riguardano le singole parti dell'involucro, sbaglio?

Invece posso omettere le verifiche che si riferiscono a tutto lappartamento (visto che intervengo solo su una minima parte), cioè FEN e coefficiente di dispersione (Cd), GIUSTO???

Scusate la mia insistenza ma vorrei vederci chiaro una volta per tutte e avere la certezza di aver interpretato bene le normative!!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.