autocad2004

messaggio inserito venerdì 2 gennaio 2004 da riga

riga : [post n° 13689]

autocad2004

in rif. al mio annuncio del 28/12/03 come giustamente "simone" mi consiglia , vi daro' ulteriori dati del mio os : M.WIND.ME 4.9.3000
computer: GENUINELNTEL PENTIUM(r)III processor 256.0 mb ram . Risorse del sistema 68% file sistem mem. virtuale 32 bit . scheda video NVIDIA GE FORCE 2 MX
HD. 20 GB . BUON ANNO A TUTTI ...
Simone :
Posso farti una domanda? 6 1 nuovo di queste cose, vero?
Cmq, hai 1 p3... non mi hai riportato il clock del processore, ma dovremmo cavarcela lo stesso.
Partiamo da un concetto: ho installato autocad 2004 su computer messi peggio del tuo, e girano discretamente.
Ma permettimi di darti qualche consiglio pratico per farlo girare meglo.
Prima di tutto, butta Windows Millenium.
E' un sistema operativo instabile e fragile.
Di consiglio di passare a Windows 2000 pro.
L'aumento della ram a 512 sarebbe consigliabile, ma non indispensabile. Se devi spendere soldi, tanto vale che te li tieni più avant, quando potresti voler rinnovare l'intera postazione.
Non Windows XP, ti succhierebbe troppe risorse. Il 2000 pro, Service Pack 4 andrà benissimo.
Fai l'aggiornamento a Explorer 6 Service Pack 1. E' importante: tutto windows poggia la sua "stabilità" (chiamiamola così eja!) su explorer. La 6, sp1 è meno peggio delle altre.
Partiziona il tuo HD! E' importantissimo. Crea una partizione di sistema da circa 5 giga, dove metterai SOLO Windows ed i programmi. Poi una di Documents da 12, dove mettarai solo i documenti, i salvataggi, gli installers. Una di SWAP da almeno 3 giga, dove metterai la memoria virtuale, i temp dei programmi e di windows. Questo è importante: permetterà alla partizione dove è installato windows di frammentarsi il meno possibile, rimanere pulita e funzionante più a lungo.
Fatte queste operazioni, procedi all'installazione di autocad 2004, meglio se Service Pack 1a. Ricordati di abilitare l'accelerazione hardware. Anche se la tua scheda la supporta poco, cmq farà meglio che in rendering software.
Fatto questo, avrai una postazione funzionante e dalla vita più lunga delle altre. Soprattutto ordinata, che quel collo di bottiglia di windows DEVE essere ordinato per funzionare adeguatamente.
Se i sono altri problemi, vuoi approfondimenti e simili, non esitare: rispondi in questo thread.
Spero di averti aiutato!

Simone
riga :
ai perfettamente ragione "s." sono alle prime armi. il proces.p.3 da 866mhz. al momento disegno con autocad lt 2000 e non mi ha dato mai problemi con w.me. se non chiedo troppo alla tua pazienza quale sarebbe il sistema piu' adatto per far girare perfettamente aut.2004 senza guardare la spesa ... di nuovo grazie..
Simone :
Caro Riga, non hai avanzato una richiesta facile.
NON SARO' BREVE:
nel "trattato" che vado a illustrare, utilizzerò le mie conoscenze. Spero di non far torto a nessuno, di non andare contro i grandi paradigmi dell'hardware. Insomma: quello che sto per suggerire è frutto della mia esperienza, mi ha permesso di lavorare sempre in condizioni ottimali MA non è una verità assoluta. Quindi, se qualcuno vuole partecipare, aggiungere, correggere è il benvenuto.
Le parti di un computer sono numerose. Quelle che interessano un caddista, un modellatore, sono molte di meno, ma sono proprio quelle che trasformano la postazione in una workstation grafica.
Dividiamoli in famiglie:
parti fondamentali:
Motherboard, processore, ram, scheda video, monitor.
parti accessorie:
mouse/penna ottica, HD, scanner, stampante.
FERMI. Ho sentito qualcuno respirare... il mouse o la penna ottica o l'HD, li consideriamo accessori nel momento in cui devono avere determinate qualità, determinate caratteristiche. E' ovvio che il mouse ci deve essere sempre!
Quale pc si avvierebbe senza HD? Pazientate e saprete...
Studiamo quanto riportato, pezzo per pezzo. Perchè? Perchè non sempre i pezzi che vorremmo sono o saranno disponibili; allora tanto vale conoscere le caratteristiche, in modo da convergere sul prodotto più simile o, se fortunati, più recente e performante. Non dimentichiamo un concetto fondamentale: Windows è la nostra maledizione. E' un maledetto collo di bottiglia, blocca le nostre risorse, rallenta i nostri processi, si perde in un mare di cavolate. E' nostro dovere essere buoni operatori di pc, prima ancora che ottimi caddisti. Torniamo a noi:
MOTHERBOARD: la "mamma" deve essere tra gli elementi più performanti. E' la strada su cui correranno i nostri dati, dove il processore parlerà con la ram, dove la scheda video lavorerà sino al sangue. Se questa non va, potete dimenticarvi pomeriggi di 3D e modellazione da miliardi di poligoni. ASUS A7N8X. Modello deluxe Con 5.1, con la doppia lan... non importa, purchè sia con chipset Nforce2. Perchè questa? Perchè ha una caratteristica particolare: il dual channel per il bus di memoria. Che vuol dire? Che i dati della ram, la memoria rapida, quella che ci permette di compiere le operazioni più velocemente, corre su due corsie anzichè una. Slot AGP 8x o Pro, a seconda della scheda video.
PROCESSORE: okkio che sia qualcosa che la motherboard supporti. Va bene praticamente tutto, ma senza esagerare. Non mi interessa se nell'ultimo benchmark QUESTO ha 0,003 in più di QUELLO. Oramai il clock è talmente alto che uno vale l'altro. Per quello che mi riguarda dal 2000 in su va tutto benissimo. Un 2800? Sprecato. Un 3000? Troppo. Non dimentichiamo che il NOSTRO è un mercato lento. Quello dei giochi ha forzato a tal punto che pretende rinnovi ogni 4/6 mesi. Per i nostri software bastano ogni 2 anni se non più. Se poi proprio volete un consiglio, AMD. L'Intel è un prodotto di alta qualità, ma anche di alto prezzo. Molto alto. Pure troppo. AMD offre uno splendido compromesso qualità prezzo. Attenzione: quando il laido negoziante sarà venuto a conoscenza delle vostre mire, inzierà a sviolinare cose del tipo "ma l'intel è meglio perchè gestisce la virgola mobile". BALLE! Questa storia della virgola mobile è la scusa con cui da una vita ci vendono pentium 4, facendoceli pagare neanche avessero estratto il silicio a mano. Era un problema che si poteva ai tempi della prima generazione dei pentium, ai tempi del "liscio" e del "mmx". Non fatevi abbindolare! Per i più viziosi: il dual processor? Solo se avete REALI necessità di velocità nei rendering. Al di fuori di 3D Studio, ne autocad ne windows sfruttano il dual processor. Window si limita ad usarne il 20%. Fatevi delle domande e non buttate i soldi...
RAM: conforme a quanto richiesto dalla motherboard. Rigorosamente DDR (anche perchè non si trova quasi più la sdram, e con quello che costa... e poi le mb con sdram sono vecchie!), rigorosamente in 2 banchi (perchè per sfruttare il dual channel della nostra nuova asus i banchi devono essere due). Che vada il più vicino possibile, come frequenza al bus. Non è arabo, e qualsiasi appena specializzato sito può facilmente spiegarvi come farlo senza rischiari di ridurre il vostro pc nuovo in un barattolo di lamiera. Non preoccupiamoci ora di questo. Quantitativo? Partiamo da 512 mb DDR 333, poi parleremo di 1 gb quando ci servirà veramente.
SCHEDA VIDEO: ...facciamola breve. Abbiamo due possibilità: professionale o standard. Le differenze le noterete solo in lavori avanzati, in soluzioni complesse. Le Wildcat sono bellissime ma costano quanto 3 pc nuovi (www.3dlabs.com), ed esistono solo nella versione professionale. Le ATI (www.ati.com) offrono due soluzioni: radeon e firegl. Io consiglio la firegl, per il solito compromesso qualità/prezzo. I suoi prodotto stanno sotto alle Quadro di pochissimo, con la diffrenza che la NVidia ha dei driver performanti, la ATI no. Quindi quando questi usciranno non escludo un avvicendamento in testa alla classifica. E cmq non sono prestazioni da buttar via, ANZI! Il radeon non è male, ma di mio, per la mia esperienza, preferisco la firegl. Ogni modello, dalla 8800 in su è ottimo. La nvidea (www.nvidea.com) offre anch'essa la doppia scelta quadro - geforce. Come per la ATI: una è professionale l'altra da gioco. Ma non dimentichiamo che i giochi oggi succhiano risorse più alte della grafica. Per molti aspetti. Matrox? Le sue ultime figlie non reggono il passo. Lascerei stare. E' stata la regina, ora ha passato lo scettro. Non dimentichiamo di abilitare, in autocad, sempre e comunque l'accelerazione hardware. Se la nostra è una scheda che vive di OpenGL, ne vedremo delle belle.
MONITOR: poche alternative. LCD (ultrapiatto) o CRT (tubo catodico). Anche qui cerco di farvela breve. I caddisti, a detta della grande rete, preferiscono i flat screen con tubo catodico (normali monitor col tubo, ma col "vetro" piatto). Almeno da 19 pollici. Costano un'eredità. Ora come ora, in questo periodo di transizione, va bene praticamente tutto, purchè sia almeno un 17. Meglio aspettare le evoluzioni del mercato. Gli LCD stanno rapidamente guadagnando terreno, e presto avranno una qualità superiore. Se poi avrete avuto l'accortezza di comprare una scheda video con uscita DVI, il delitto è servito: perdita grafica per doppia conversione analogico-digitale ZERO. Aspettiamo.
MOUSE: un urlo dalla pianura alla montagna CON LO SCROLL! Il mouse deve essere rigirosamente con la wheel, la rotellina a fare da terzo tasto. Meglio se a 5 tasti (due ulteriori sui fianchi), ove configurare magari l'ESC e l'INVIO, in modo da poter lavorare ancora più comodi. USB. Meglio se USB. E' una porta più veloce e "gestibile" per certi versi. Meglio affidarsi a qualche buona marca (logitech o trust). Non consiglio la penna ottica: richieda un lungo addestramento e, da quanto mi dicono, il gioco non vale la candela.
HD: se avete i soldi, i cari vecchi, indistruttibili dischi scsi. Oppure, i quantum fireball vanno benissimo. Lo spazio è un'esigenza limitata per il caddista. Diciamo che dai 20 in su va tutto bene. Accorgimenti già citati: partizionarlo, dedicare una partizione allo swap, ai temporanei di internet, ai temp di windows e tutte quelle inutilia che frammenterebbero eccessivamente il nostro pc, una partizione SOLO sistema e programmi, una solo ai documenti e gli installers. Fatto!
SCANNER E STAMPANTE: non facciamo i perfezionisti. Qui possiamo anche accontentarci. Uno scanner A3 è poco funzionale. Io lavoro da una vita con un A4, e sapendo usare appena photoshop, chiunque si troverebbe benissimo. Gli A3 li trovo generalmente lenti e rumorosi, poi fate voi... La stampante? Se volete il top della gamma puntate alle esacromie, le stampanti con 6 cartucce di inchiostro. Anche se stampate in un plotter service! Richiedete "quella in esacromia". Costa di più, ma vi spaventereste se vedeste affiancate le stesse stampe in quadri ed in esa. Sulle marche non facciamoci grossi problemi. Certo, HP sforna dei prodotti eccezionali, ma non sempre TUTTO QUEL DENARO potrebbe essere quello che vogliamo. Assicuratevi che sia compatibile col vostro sistema operativo, che esistano dei drivers SPECIFICI NON BETA MA RELEASE UFFICIALI per windows 2000 o XP che usiate. A meno di poter disporre di fondi illimitati, lasciare stare le "laser a colori". Risultati DIVINI, ma inarrivabili economicamente. Meglio un bel getto di inchiostro!
LAST BUT NOT THE LEAST: sistema operativo. Croce e delizia. Io suggerisco Windows XP quando il clokkaggio va dal 1400 in su (generazionalmente dal p3 in giù meglio il 2000). Ovviamente con i rispettivi Service Packs (1 per XP e 4 per il 2000), ovviamente Pro. Aggiornate la versione di explorer alla 6 service pack 1, è la meno peggio.
Detto questo (pant pant)... sarà felicissimo di essere contraddetto. Spero di essere stato utile a Riga ed a chi avrà bisogno di qualche "orientamento"
riga :
DI NUOVO GRAZIE A "SIMONE" SEI STATO MOLTO ESAURIENTE E ...PAZIENTE .
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.