autocad&co

messaggio inserito martedì 20 gennaio 2004 da steppi

steppi : [post n° 14475]

autocad&co

ciao a tutti!stavo riflettendo un pò su autocad e archicad...così giusto x chiacchierare un pò con voi...premetto che uso autocad 2002,studio architettura (anzi storia e conservazione..diciamolo va!)e in facoltà tra studenti (penso) si usa il programma che impari prima...ovvero se vieni in contatto con autocad usi acad altrimenti archicad..e ognuno tira acqua al suo mulino!! il mio dubbio qual'è?alla fine io mi sto personalizzando acad con lisp e plug-in, blocchi ecc. e sto ottenendo praticamente quasi quello che archicad è dall'inizio...o mi sbaglio?comunque resto fedele ad acad eh!;)
Alepg :
A titolo personale posso dire che autocad è sicuramente il programma di disegno + versatile che abbia mai conosciuto, anche se alcune carenze sul 3d lo indirizzano ad un uso prevalentemente 2d. Non conosco archicad ma da alcuni progetti che ho visto non lo reputo un prog. eccezionale nel 3d, forse anche per la scarsa abilità dell'autore dei render.
Ciao spero di esserti stato di aiuto!
Riccardo :
Diciamo che in linea di massima hai ragione, io ho cominciato con AutoCAD e continuo con quello, non perchè sia il migliore ma è quello (come diceva Alepg) più versatile.
Una volta che comincia ad usarlo pesantemente ti accorgi che c'e' una marea di programmi basati su AutoCAD e non che fanno migliaia di cose, solo che sono più settoriali.
Prendiamo un esempio Architectural Desktop e Mechanical Desktop, entrambi usano come motore AutoCAD però con il primo faccio prettamente disegni architettonici mentre conil secondo disegni meccanici. Questo però non implica che con il primo no possa fare dei disegni meccanici semplicemnte non ho tutte le agevolazioni che ha un programma dedicato.
Altro punto da prendere in considerazione, non so se avete mai visto lavorare programmi come ALLPLAN (non ditelo all'inglese perchè si arrabbiano sono tedeschi) oppure Pro Engeniring, sono programmi fantastici gli manca la brocca dell'acqua e fanno anche il caffè. (N.d.s. per chi non li conosce il primo è solamente architettonico e il secondo è un cad meccanico parametrico) il problema è (non parliamo di costi) trovare posti dove facciano corsi per insegnarli se non le stesse case distributrici a costi folli (si parla di 500-1000 euro a giornata) e poi una volta imparato fai solo disegni architettonici o meccanici.
Se uno guarda la struttura di grossi studi normalemte hanno sempre delle macchine su ci sono montati i programmi dedicati e su altre macchine programmi più aperti come appunto AutoCAD, in questo modo riescono a coprire tutte le esigenze.
Tra i CAD di basso livello o orrizontali (AutoCAD, Microstation ad esempio) c'e' molta somiglianza nei comandi e nel modo di gestire le cose, percui se ne conosciamo uno l'altro ci viene molto facile usarlo dobbiamo sbatterci un po' sul manuale oppure ci facciamo dare qualche dritta da qualcuno che lo conosce ed in breve si è operativi.
Per cui a livello base uno vale l'altro, tenendo in considerazione che AutoCAD è quello più diffuso.

Saluti

Troppo Prolisso?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.