un consiglio

messaggio inserito martedì 17 febbraio 2004 da ema

ema : [post n° 16037]

un consiglio

Un consiglio. Personalmente, quando lavoro con dei programmi, preferisco passare alla versione successiva, solo se questa versione ha delle caratteristiche tali da farla preferire a quella precedente. NN amo installare continuamente nuove versioni sempre più pesanti.

Ora io ho un portatile Copaq presario 2715 EA, Processore Pentium 3 Mobile da 1200 MH, Hard Disk da 40 Ga, 512 Mega di Ram, 32 Mega di scheda video dell' Ati, sistema operativo Win Xp Home.

Lavoro quasi esclusivamente in 2d, anche se trà poche settimane, dovrò incominciare un impegnativo lavoro in 3d.

La mia domanda è: ha senso passare da Autocad 2000 versione inglese a un 2004 sempre inglese?

Grazie
Simone :
In verità ti dico: la macchina non è una bomba (anche se non vedo particolari handicap se non nel clock basso del processore, per il resto ci si potrebbe stare), ma il passaggio dal 2k è secondo me d'obbligo. Non possiede la stampa in DXB (e se c'è è molto ben nascosta), ha una gestione migliore della fase di stampa, i suoi DWG sono più pesanti di quelli prodotti dal 2k4. Io te lo consiglierei, specie se lavori abilitando l'accelerazione hardware (che noterai VERAMENTE lavorando nel 3d però). Ma, come si dice a Roma, le chiacchiere stanno a zero. Secondo me dovresti provare, e alle brutte passare cmq al 2002!
Riccardo :
ho montato anch'io la 2004 su XP su una macchina con un PIII 800, non è una scheggia devi avere della calma, passare dalla 2000 alla 2004 non c'e' una grandissima differenza a vista d'occhio.
D'accordo hanno aggiunto la gestione di tutti i colori del mondo (ral e pantano ... ma serve?) quello che si noto è la gestione di file molto grossi (sopra i 4mb) la 2004 è molto più agile.

Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.