Costo orario o per foglio

messaggio inserito mercoledì 14 luglio 2004 da Tommy

Tommy : [post n° 24848]

Costo orario o per foglio

Cari colleghi utilizzatori del cad, ho ricevuto una proposta di lavoro con il cad e devo mettermi daccordo con il prezzo, essendo la prima volta non so quanto è la paga oraria di un caddista 2d e quale sia il costo per foglio di lavoro, potete informarmi a riguardo, grazie Tommy.
Simone :
Io mi faccio pagare ad ora. E il tipo di lavoro funge da moltiplicativo. Farsi pagare a foglio è una follia, non 6 1 plotter! Non puoi far pagare un esecutivo lo stesso prezzo di un progetto di massima!
Io ti direi di quantificare le ore di lavoro necessarie, valutare il tipo di lavoro (catastale? Progetto di massima? Progetto esecutivo? Rilievo?) e poi tirare fuori un prezzo.
Sondaggione: ragazzi, quanto costa un caddista l'ora? 15 euro l'ora mi sembra un buon inizio!
Visto che la "categoria" non è in alcun modo rappresentata, iniziamo con un piccolo Syndacate inter nos.
Propongo di stabilire il prezzo (variabile per parti d'italia?) secondo un sistema semplice ma efficace:
Calcolare le ore/giornate necessarie, moltiplicare per il coefficiente di lavoro (esecutivo, progetto di massima, 3d non renderizzato, rendering), ed eventualmente per il coefficiente di tempo (quanta fretta mi metti).
Casi di esempio:
devo lavorare per 2 giorni (16 ore) su un progetto di massima. Nessun problema di fretta.
Potrei fare 16 ore x 15 euro l'ora x 1 (progetto di massima) x 1 (coefficiente di fretta). -> totale: 240 euro (e mi sembra poco)
Altro caso: devo lavorare per 3 giorni (24 ore) su un esecutivo urgentissimo.
Potrei fare 24 ore x 15 euro l'ora x 2 (coefficiente dell'esecutivo) x2 (coefficiente di fretta) -> 1440 euro
Ovvio che chiedere queste cifre a lavoro finito vuol dire sentirsi fare una pernacchia, ma potremmo iniziare, anche con l'esperienza, a farci i conti come tutti i bravi professionisti e fare i preventivi. Il costo all'ora può variare in funzione del tempo necessario (15 euro l'ora il primo ed il secondo giorno, 10 a partire dal terzo).
Fate proposte, così ci diamo un'organizzata e possiamo anche rispondere a colpo sicuro a tutti gli utenti che ci chiedono sempre + di frequente come regolarsi (anche perchè così ci iniziamo a far pagare uno zizzino meglio)?
A voi la palla, popolo di professione architetto ;)
Emanuele :
Questione spinosissima e direi di difficile soluzione.
Come sapete sono pochi quelli che riescono a farsi pagare secondo tariffa (quella dell'ing è 55 euro/ora....ma chi te li da???!!!).
Bello il coeff. di fretta e quello di difficoltà ma a monte di tutto, secondo me, c'è la questione della conoscenza di cosa si fa. Penso sia sostanzialmente diverso il lavoro di semplice "copiatore" da quello di disegnatore:
- per il primo si tratta di riportare su cad un disegno a mano e quindi il livello difficoltà/capire è di un certo tipo
- se invece devi operare quasi a livello di progetto nel senso che hai delle indicazioni o degli abbozzi ma il disegno devi tirarlo fuori tu, la questione diventa più spinosa.

In termini monetari direi che nel primo caso 8-10 euro/ora potrebbero andare bene, nel secondo 15/20 sono accettabili.

Ma il problema rimane CHI TI PAGA 20 euro/ora?

Da non sottovalutare la velocità/capacità puramente "da disegnatore": tra tutti noi ci saranno persone che per fare un disegno ci mettono 1 ora, altre 2 ore, ecc perchè hanno un livello diverso, quindi la domanda è: COME SI FA A PAGARE NELLO STESSO MODO?

Giustamente quando fai un preventivo ti basi sulle tue capacità e sulla stima del tempo che ci impieghi ma sappiamo benissimo che il committente va da chi costa meno indipendentemente dal livello di capacità. In più bisogna considerare l'attrezzatura a disposizione: PC, Plotter (non sottovalutate il costo di una stampa in studio rispetto a quello della copisteria), scanner, ecc

Concludo: TENIAMO VIVO L'ARGOMENTO e ognuno dica la sua idea senza aver paura!!

Concludo2: BUON LAVORO A TUTTI
magh :
Ciao Simone, allora, quesito difficile....Non so se hai notato che tutte le volte che si è parlato di questo argomento, oltre ad ottenere discussioni lunghissime, si è finito per andare fuori tema (lamentele varie, poveri noi architetti, sfruttamento, paragoni con regimi coloniali dell'800, ecc....): okay, basta piangersi addosso, proviamo a stabilire qualcosa insieme!
Per me, 15 € all'ora può essere un prezzo valido, ma non hai tenuto conto di alcuni parametri: se io il lavoro lo faccio direttamente al cliente oppure se lo faccio per il mio studio (con un ovvio passaggio in più); inoltre credo che il prezzo che dici tu possa andare bene per noi (Roma tu, Milano io, e le grandi città), ma per le realtà più periferiche secondo me è un po' alto.....
Inoltre, bisognerebbe sapere se le "macchine" (computer, stampanti) li metti tu oppure il tuo studio.
Come vedi, ho buttato altra benzina sul fuoco, vediamo gli altri....ma seguirò questo post con attenzione, non temere!
Ciao e a presto!
steppi :
Ciao raga!io ancora non lavoro ;( però vi giro un post che vi può essere utile..

www.cadlandia.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=2647&FORUM_ID=6&CAT_ID=3&…

ciao!;)

Debora :
Sono frastornata.... 15 euro l'ora...
Io sono laureata da 5 anni, da tre lavoro in uno studio nel quale ho fatto una sostanziosa esperienza nel campo dell'impatto ambientale e nel GIS. Col tempo sono arrivata a coordinare fino a quattro persone e a rispondere del loro lavoro. Ho la partita IVA e guadagno 9.5 euro l'ora...
Non rispondete sono andata al fiume a buttarmi, fino a poco fa mi sentivo soddifìsfatta, ora sono in piena depressione.
magh :
Nooo, non buttarti nel fiume Debora....un attimo....alcune precisazioni: la proposta di 15 €/ora è relativa al lavoro su computer (render, grafica, ecc.), non credo proprio sia estensibile al lavoro di architetto nel suo complesso (almeno per me). Poi non preoccuparti, neanche io prendo tale cifra (ci sono anzi lontanuccio), la nostra discussione era su quanto SAREBBE giusto prendere, una sorta di meta cui arrivare, col tempo, si spera...
Coraggio, sei in buona compagnia!
Ciao!
Emanuele :
Spero di essere arrivato in tempo!!
Non ti preoccupare, sono nelle tue stesse condizioni!
Mentre mi stavo laureando ho fatto un pò di gavetta da disegnatore (non ero proprio un copiatore vistoche a volte ci mettevo del mio). Ora lavoro insieme ad un geometra e un ingegnere (tipo studio associato (sono mio padre e mio fratello!!)) ed ovviamente non c'è più la paghetta oraria ma si va a lavoro: non ho mai fatto i conti ma sicuramente guadagnavo di più (e avevo meno grane) a fare il semplice disegnatore.

Come detto è difficile che si venga pagati a ore e la tariffa 10-15-20 euro/ora serve per poter fare il preventivo.
Se (ad esempio) Mr Xmi chiede 1000 euro per disegnare i ferri del c.a. di una villetta non gli faccio fare il lavoro perchè ne prendo circa 1500 io per il prodotto finito facendo anche tutta la parte di calcolo. Con 500 euro ci posso stare perchè una ventina di ore per l'impostazione degli elaborati è un tempo ragionevole
Debora :
Ti ringrazio per la precisazione, ma chissà che invece della "professione" non mi convenga fare altro...saluti
tOMMY :
Dai non buttarti giù, sono molte le modalità che fanno il prezzo, poi un conto è se lo fai da dipendente un conto da libera professionista, cmq la paga oraria scusa se inferisco è di 15 euro circa, cmq buon lavoro ciao Debora
vizio :
ragazzi io ho lavorato per tre giorni sette otto ore al giorno. mi hanno dato 100 euro, per me che sono studente ed era la prima volta seria, sembravano tanto, ma ora che sento i vostri commenti devo dire che mi hanno trattato da schiavo....va beh, oh a me se danno 10 euro l'ora va piu che bene. ciao
Simone :
Cominciamo a chiarire un punto: i soldi sono fondamentali per tutti. Per chi li da e per chi li prende. Nella grande scala dei "valori", un professionista laureato dovrebbe essere, certamente, il meglio retribuito. Sappiamo tutti benissimo (caddisti, architetti ed ingegneri) che così non è. Non mi butterei a fiume solo perchè le mie prospettive di guadagno sono inferiori a quelle discusse in teoria (altrimenti converrebbe aprire tutti un bar od una macelleria e faremmo sicuramente moooolto di +).
Facciamo un ragionamento tutti assieme (e chiedo scusa a magh, raf, salvo e via dicendo... ho letto i vostri saluti ma molto spesso non riesco ad avere il tempo per ricambiare. Colgo l'occasione per fare 1 pacchetto unico ;)):
Indifferentemente chi io sia, in lavori sino a medio livello, se presento una parcella da 20 milioni, per quanto giustificata e giustificabile, nessuno me li da sull'unghia. Che siano 20 milioni spesi dietro ad una mole impossibile di disegni cad, che sia per una ristrutturazione, che sia per una villetta, che sia per un negozio, che sia per un rendering. E' ovvio, certo, sicuro e scontato che NOI (caddisti e professionisti in genere) dobbiamo sapere PRIMA quanto ci spetta. Ed il nostro pagamento non può funzionare in "tutti, maledetti e subito". Ci vuole un anticipo, ci vogliono frazioni in corso d'opera, ci vuole il saldo finale. Detto e constatato questo, sono assolutamente daccordo con chi afferma che essere freelance è + comodo perchè si può chiedere un po di +, essere dipendente è + comodo perchè si prende sempre e cmq.
Non entrerò nel merito della qualità dell'opera, perchè altrimenti torniamo a chiacchierare di rendering stile commodore 64.
Diciamo che sono fermamente intenzionato a realizzare tutti assieme un sistema di "tariffe", ma anche non prendere come una donna delle pulizie, che, con tutto il rispetto, fanno un lavoro ugualmente utile ma lievemente meno qualificato del nostro!
Seguo con attenzione :)
Simone
delli :
io sono architetto e lavoro in uno studio come disegnatore e ALTRO (non si disegna soloamente in uno studio... oggi come oggi la burocrazia ci sotterra e bisogna tenersi costantemente aggiornati) dove sono riuscita a "spuntare" 13 €/h fatturate con tutti i vari contributi (vecchie 25.000 lirette tre anni fa) che diventeranno 14 il prossimo settembre ma la mia è una situazione rarissima sentendo i vari colleghi ed ex compagni di università... c'è da dire che lavoro nel settore da quasi 13 anni e da circa 11 con il cad (parto dal R10!!)
quando faccio lavori come esterno di altri studi riesco a chiedere 16-18 euro/h a seconda della difficoltà e dell'urgenza solo perchè i miei committenti sanno che il lavoro sarà preciso e i tempi di consegna rispettati... è vero che il nostro è un lavoro sottopagato e sfruttato ma dobbiamo renderci conto che la nostra professionalità siamo noi a doverla vendere bene anche se, mi rendo conto, non è proprio facile... specie se con esperienza zero
ritengo che sia comunque buona cosa discuterne tra di noi evitando di piangerci addosso o di cercare ponti da cui buttarci... so per certo che nessuno è indispensabile ma noi dobbiamo cercare di diventarlo in ogni ambiente di lavoro (sempre che ne valga la pena) per poter avere un minimo di possibilità di contrattazione
bye bye e buon lavoro a tutti
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.