Cari caddisti, grafici, “maghi del 3D”, o come vi vogliate chiamare ...

messaggio inserito venerdì 3 settembre 2004 da pseudonimo

pseudonimo : [post n° 27451]

Cari caddisti, grafici, “maghi del 3D”, o come vi vogliate chiamare ...

Innanzi tutto restero’ anonimo, come del resto ormai fa la stragrande maggioranza del popolo dei forum, approfittandone anch’io finalmente, poiche’ vorrei dirvi /chiedervi alcune cose che potrebbero anche sputtanarmi del tutto verso coloro che, anche se pochi, mi conoscono.
Mi chiamo … (oops ci stavo cascando… ma poi chi se ne frega) ho uno studio di service CAD 2D-3D dal 1991. Ormai faccio principalmente solo qualche disegnino a architetti, e geologi in 2D poiche’ i clienti costanti chiedono solo questo e si contano su una mano. Negli ultimi 12 mesi ho un fatturato ridicolo poiche’ il poco che ho fatto in termini di ore lavorate e’ veramente ridicolo, e se non fosse per il poco nero che ho fatto non avrei neanche i soldini cha, avanzati dall’affitto e dalle spese costanti (e poi dovro’ pur mangiare qualcosina anch’io noooo), mi permettono di comprare un computerazzo nuovo per poter sperare in un qualcosa di nuovo (fortuna poi che non ho figli). Ultimamente, dovendo ridurre le spese ho smesso anche di comprare i software originali e, come fanno intanto tutti, me li sono copiati poiche’ se dovessi comprare e aggiornare tutto la finanza mi avrebbe gia’ arrestato davvero non perche’ li ho copiati ma perche’ sarei preso per matto poiche’ le spese supererebbero il fatturato. Il mio sogno “fare rendering architettonico fotorealistico di qualita’” si sta’ sempre piu’ affievolendo poiche’ la mia esperienza ed il mio incessante studio per poter fare meglio e poter offrire quindi un prodotto appetibile non e’ corrisposto da nessuno anche a prezzi stracciati. Sto cercando contatti nuovi presentandomi a studi di architettura di cui sono certo che una figura come la mia farebbe decollare l’aspetto qualitativo dei loro progetti ma nonostante le mie tariffe, ripeto stracciate, sono costantemente sopraffatto dal “dovrebbe partire una nuova commessa in cui forse avremo la possibilita’ di collaborare (e che poi non si risolve in niente)”, “mi sembra costi un po’ troppo (certo paragonati ai loro tempi)”, ” ci abbiamo provato ma e’ meglio disegnare su tecnigrafo a mano per i nostri lavori”, “bellissimo ma per il nostro target di lavoro questo e superfluo”, “lavoriamo solo internamente poiche’ la cosa non e’ gestibile anche nella stessa citta’ in due studi diversi”, e come al solito mi ritrovo con un sacco di tempo libero (che pero’ non ho piu’ voglia di spendere in studi e spippolamenti vari) e a scrivere questo sperando che mi scacci via un po’ di depressione.
BASTAAAAAAA!!!!!
Oggi vorrei smetterla di piangermi addosso e di pensare che a 37 anni non ho costruito un cazzo. E non ho piu’ voglia neanche di sentire le solite storielline “non so installare un programma … aiutatemi”, oppure “quanto lo fate pagare voi il vostro lavoro” … “facciamo un albo dei caddisti” … “quali sono le mansioni del grafico… cosa deve saper fare? “ … e d infine: “sono un grafico 2D-3D ed uso AutoCAD, 3D Studio ecc. benissimo lavoro anche a distanza … senza nessun problema … visionate il mio sito e la gallery”, “cerco colleghi architetti per fare un concorso”, “quale programma usi?” … insomma i classici temi costanti dei forum.
Ebbene vorrei oggi (spero) rendere questo strumento piu’ sincero e veramente piu’ utile e propositivo perche’ mi sono rotto i coglioni (senza scuse per la parola perche’ ci sta’ proprio bene) di questa situazione lavorativa.
Escluderei dal discorso gli hobbisti (anche se mi piacerebbe avere anche il loro parere poiche’ penso che siano i piu’) coloro cioe’ che si cimentano ancora in nottate passate davanti al monitor a modellarsi l’automobilina o il disegnino della loro casa perche’ sono affascinati da questo mondo ma non ci guadagnano nulla, ripeto nulla, facendo tutto strettamente per gratificazione personale e solo personale o al massimo per farlo vedere all’amico o allo zio per farsi dire “quanto sei bravo … ma come fai?”(che bei tempi erano).
Mi rivolgo a quelli come me che lo fanno (e vorrebbero continuare a farlo) per lavoro e cioe’ per campare, sia chi ha gia’ uno studio magari in un palazzo storico con 10 workstation, chi ha attrezzato il garage ad ufficio e lavora come freelance o chi lavora come tecnico grafico o progettista presso un professionista.
Ebbene questi sono i punti di discussione:
State lavorando?, Vedete prospettive nel vostro/nostro lavoro?, State accusando la concorrenza dilagante anche se inesperta?, Avete clienti fissi e di fiducia che vi consentono un flusso di lavoro sufficiente, continuo e garantito?, Siete da soli o un gruppo in societa’?, Lavori “vostri” o commissionati da progettisti o professionisti esterni?, Come nasce una nuova commessa-cliente … vi cercano, cercate voi?, Valutando il vostro standard lavorativo in termini di qualita’ come vi posizionate confrontandovi con i lavori che vedete in giro? Riuscite davvero a prendere 25Euro l’ora ed a montare disegni o modelli in tempi e costi accettabili per il cliente?, internet e il vostro sito vi procura effettivamente lavoro?.
non abbiate la superficialita’ di non dire la vostra… tanto il modo di rimanere anonimi lo sappiamo,
Ripeto comunque NON vorrei ricascare nelle solite menate di “io prendo tot e ci metto tot”, “io non faccio pagare il tempo di rendering perche’ lo mando la notte”, “mi faccio stampare il logo sul cartellone e gli faccio lo sconto”, “io ho un lisp o plug-in che in un batter d’occhio faccio tutto”, “con quale programma lo hai fatto, posti i settaggi, i materiali?, “se usi quest’altro programma che io ho imparato in 3 giorni fai tutto sicuramente meglio credimi”, “io ho fatto un corso …. fatti un corso che e meglio … io sono docente da x anni”.
Vorrei che questo thread fosse una sorta di sondaggio per testare questo mondo o come lo chiamano alcuni “nicchia”, anche se credo che il termine indichi un’ elite, qualcosa di speciale, un qualcosa ristretto a chi sia professionalmente all’altezza e questo aime’ non e’ proprio l’andazzo di oggi.
Vorrei che le vostre risposte fossero un descriversi, un pensiero su quello che siete riusciti a costruire nel vostro lavoro, come avete fatto e come va, ma che sia costruttivo per color che, come me, cercano di uscire da questa incresciosa situazione. Tutto questo per capire almeno la reale richiesta/domanda di lavoro, quanti siamo e parlare almeno una volta sinceramente e apertamente tra colleghi non per strapparsi come al solito qualche trucco o tecnica, ma per capire se il gioco valga ancora la candela.
Grazie a tutti.
Emanuele :
partendo dalla fine del tuo post: sono solo due anni che sono laureato (ma ho iniziato a lavorare in studio da molto prima). Io credo che il "problema" per chi si occupa esclusivamente di grafica in campo architettonico-ingegneristico sia la "concorrenza" da parte degli studenti neolaureati(diplomati): ormai si sa usicchiare il cad usciti dalla 5° geometri e, per uno studio di normali dimensioni, basta e avanza! visto che lo scopo è quello di trasportare su file la piantina della casa, i prospetti, ecc tanto per il P.d.C non serve nè il render nè l'animazione, ecc.
Avendolo fatto anch'io non mi metto certo a criticare perchè a 19 anni anche 5 euro/ora fanno sempre bene.
Per poter veramente "sfruttare" chi è bravo in grafica bisogna che l'entità del lavoro sia di un certo tipo proprio perchè il render ha un valore ben più alto (inserimenti ambientali, studi d'impatto, ecc).
Non sono un disegnatore professionista e non mi reputo all'altezza di farlo ma per i progetti che devo fare riesco a a eseguirli in maniera soddisfacente e senza troppe perdite di tempo.
Come già detto in altri topic il problema è sempre nel dover mediare tra la capacità puramente grafica e il sapere cosa si stà disegnando. Facendo direttamente i disegni dei miei progetti spesso mi accorgo delle variazioni, modifiche, ecc che, se dovessi comunicare al disegnatore richiederebbe più tempo. E' impossibile che un progetto sia "buona la prima".
Proprio in questi giorni stò facendo il progetto per l'ampliamento di una strada provinciale: il tracciato di base l'ho già rifatto 3 volte e per 3 volte ho dovuto rifare le 50 sezioni più altri profili, come avrei potuto dare il disegno da far ad un altro se neanch'io sapevo quale fosse la soluzione migliore?
Certo che se quando hanno progettato l'autostrada Torino-Genova il vero lavoro di disegno l'hanno dato a dei professionisti e non al ragazzino di turno!
Spero di aver colto l'intenzione del tuo messaggio e di essermi espresso in maniera comprensibile
Ciao
Debs :
Ha ragione manuele, fare soltanto grafica non è semplice. Sono laureata da cinque anni e lavoro da tre in uno studio che si occupa principalemente di impatto ambientale. Il mio compito all'inizio era di occuparmi della resa grafica. Ho dovuto imparare in fretta diversi programmi e non posso ancora dirmi un'esperta, però i nostri committenti sono soddisfatti e ci fanno i complimenti. Non è mai venuto in mente a nessuno di far fare qualche render fuori di qui perchè "si può sempre imparare ed è meglio essere indipendenti" meglio "formare che mandare fuori". Che dirti, pochi riescono veramente a costruire qualcosa di serio senza un aiuto, più vado avanti e più ne ho la prova. Certo poi tutto sta nelle proprie capacità ma una spinta devi averla, fosse solo un contatto. Si lavora così, facendo favori e sperando in un ritorno, come si dice: una mano lava l'altra... Stai su, non ti abbattere e non pensare a quello che fanno gli altri, ognuno ha la sua storia e non la racconterà mai tutta qui. Ciao
rr :
HAI LA VOCE DISILLUSA DI CHI HA VOLUTO COSTRUIRSI DA SOLO LO STUDIO PER I FATTERELLI SUOI, QUESTI SONO I PRO ED I CONTRO DEL RISCHIO, MA IN QUESTO FORUM CI SONO PERSONE + GIOVANI CHE ANCORA SOGNANO E NON SI FANNO PROBLEMI DI COMMITTENZA VARIA...E' GIUSTO CHE SIA COSI'....TRA QUALCHE ANNO CI SBATTEREMO TUTTI CONTRO, ADESSO L'IMPORTANTE E' CREDERE IN CIO' CHE ABBIAMO STUDIATO!
rr :
scusate ho usato il maiuscolo!
nico :
sinceramente dal titolo e dalla lunghezza delle righe ero indeciso se leggere o no....ma poi mi sono fatto coraggio e ho cominciato leggendo quello che si legge ormai da mesi sul sito.....un lungo ed incessante pianto, tuo e di altri, una voglia di creare un non so quale associazione senza alcuna possibilità se non quella di sborsare ulteriori soldi di iscrizione.....io come te ho più di 10 anni di esperienza nel settore iniziato per hobby vcontinuato con l'università e maturato in uno studio di progettazuione che offre i proprio tempo e investimento per altri studi o singoli che necessitano di aiuto ovviamente retribuito.....questo comporta acquisto di macchinari sempre aggiornati (come saprai) e software licenziati e gia da qui si potrebbe aprire una parentesi......mica ogni volta che esce un software te lo ricomprerai o te sei talmente forte e bravo che le potenzialità del precedente le sai tutte????????fai domanda achi lo scrive e ti fai assumere!?!??!?!?!?......ti do ragione su alcune cose tipo che il lavoro è diminuito anche vertiginosamente ma perchè all'università fanno disegnae in 3d anche se di m....... ma ai docenti basta il livello approssimativo di alcuni....allo stesso tempo studi professionali preferiscono avere professionisti in sede che fanno questo tipo di lavoro e pagarli 2 lire e finche qualcuno ci andrà (visto che la fame è tanta per tutti) andremo sempre peggio.......se l'anno scorso facevo 20 3d quest'anno ne faro di meno.....ma va bene non so fare altro?!???!?!?!??!?!?! continuo a studiare software e sistemi per ridurre i tempi e sempre qui torna la gente quando vuole un lavoro ben fatto?!?!?!ho imparatoad adare incontro al cliente ma non a prostituirmi per tenermelo caro.....mi sono alureato 3 anni fa e tutti mi dicono sei architetto e lavori da grafico ma sti c......... non mi preoccupo per gli altri so solo che stando seduto sullamia postazione il tempo vola.....gli anni passano io mi diverto e fanculo a tutti.....con tre/quattro 3d al mese vado avanti......mi chiamano e se no inizio a mandare m ail a rotta di collo fino a che non trovo un cliente.......alcuni amici mi mandano dei loro conoscenti e gli giro la percentuale.....ma questo è il mercato.........e che faccio chiudo lo studio sperando che un giorno farò l'architetto come fucsas o zahadid.....ma de che vado avanti e se pure un giorno non ho che fare vengo apro lo stesso e aspetto...........non so te se fai solo questo ma visto che i 3d li so fare provo a utilizzareil 3d per me per il mio design sperando che nel giro di alcuni anni posso migliorarmi e vedere in produzione i miei pezzi ma al momento, mentre a 28 anni laureato da 3 con corsi di modellaziona avanzata su vari programmi studio ancora nel frattempo faccio quello che so fare meglio ovvero i 3d e continuero a farlo di notte di giorno a cenaq a pranzo ma piuttosto che piangermi addosso alzo la testa e punto il prossimo cliente........
Simone :
Cominciamo col mettere in chiaro una cosa: per cad e 3d va male. Punto. Quello di pseudonimo non che l'ennesimo urlo nel vuoto. Non vogliamo coccolarci con l'utopia di un sydacate? Ok. Non vogliamo parlare di tariffe? Va bene. Non vogliamo raccontarci balle ed essere sinceri? Meglio.
Vi dirò quello che penso: il problema non siamo noi, i committenti, i clienti, gli architetti, gli ingegneri... continuo ad essere profondamente convinto che il problema sia questo paese e l'arte che l'ha reso + famoso nel mondo: quella di arrangiarsi. Ho fatto di tutto un po in questo campo, dal freelance al lavoratore dipendente. Con quale risultato? Che ogni maledettissimo euro corrisponde ad una sacrosante goccia di sangue. E spesso per "vivere" questo sangue non basta.
"Rendering fotorealistico? Bello, ma tanto il "cliente" non capirebbe, quindi è inutile farlo". Non ho più idea di quante volte me lo sono sentito dire. E non ho mai avuto il coraggio di rispondere "e te che parli così, invece ne capisci?".
La maggior parte della gente che lavora in questo campo, ama profondamente il pc, il 3d e tutte le loro varianti. Ma evidentemente la passione non basta. Io i clienti me li procaccio anche solo passeggiando, andando alle feste, facendo praticamente il PR. Ma stando appresso a tutti 'sti scemi, chi ha + il tempo per modellarsi l'enterprise in 3d studio o renderizzare una teiera? Uh, i VERI rendering li ho visti. Ho visto quei piccoli simpatici nerds in camicia a righette ed occhialoni che sfornano a velocità impressionanti rendering di qualità eccelsa. Ma non lavorano qui da noi... lavorano all'estero, in collaborazione con studi dove il prodotto è + importante della firma. Perchè qui è il problema vero e proprio: chi se ne frega se il prodotto che sforniamo fa schifo. L'importante è portare a casa la parcella. Ho visto caseggiati industriali convertiti in miniloft. Cristo, non so che avrei dato per metterci le mani. Li avrei amati, uno per uno. Il risultato? Soggiorni ad "L" ingestibili, bagni sacrificati a morte per uno sgabuzzino senza senso, cubature sfruttate a costo di realizzare una vera e propria scatola da scarpe. Le gente che ci abiterà starà scomoda? E a me che mi frega? Tanto io casa comoda ce l'ho! Se l'importante è il soldino ad ogni costo, se il prodotto non deve essere fatto come Dio comanda, ma deve essere fatto e basta, tanto la parcella me la danno uguale, non c'è spazio per i rendering fotorealistici, per la modellazione seria, per la ricerca spasmodica di QUELLA texture... Sì signori, sono profondamente disilluso dalla qualità architettonica di questo paese. E del modo di presentarla.
Pseudonimo, vuoi una risposta diretta? Bene: sì, lavoro ci sarebbe anche, ma la qualità richiesta è talmente infima, che un ragazzino sottopagato va benissimo. Il professionista? Costa troppo. Punto e basta.
Con questa realtà. oltre a lamentarci ed incazzarci, che vogliamo fare?
massimo :
Pseudonimo ricordati che nn tutti sono bravi come te (e nn lo dico in senso ironico, nn dubito della tua bravura) ad usare i vari sofware di grafica, questo forum serve a persone come me che se nn ci fosse gliela avrebbe data su da tempo...I temi sviluppati qua sono i "problemi" di tutti i giorni che uno incontra perchè vuole migliorarsi sempre, per chi come te lavora da anni con 3dstudio ecc.. può essere forse superfluo,ma per molti di noi è manna dal cielo. Se sei veramente così bravo posso darti un consiglio?
Il campo dell'architettura è talmente vasto e se veramente sei appassionato di grafica 3d perchè nn ti offri alle varie sofware house di videogiochi? C'è un mondo che magari neanche te lo immagini, sai quanti arch. lavorano in questo settore? Certo ti devi sbattere e sicuramente nn sarà dietro casa, magari neanche nella tua città (bologna??? ho indovinato???), ma se vuoi fare una cosa credeci con tutte le tue forze e vedrai che arriverà. CORAGGIO!!!!!
mario :
Ci è voluto un pò per leggere il tuo sfogo e approfondire l'argomento con le varie risposte che già ti sono arrivate...
Credo che la risposta alle Tue domande dal mio punto di vista sia che il lavoro da Caddista con tutte le sfaccettature migliori (esperienza + rendering magnifici) non siano più una qualifica discriminante... e comunque utile a questo mercato. Nell'89 facevo quello che sicuramente anche tu sai far benissimo ora... allora visto che si era tra i primi ho avuto modo di lavorare all'estero bene e con una responsabilità notevole, nonostante non ero ancora laureato gestivo uno studio con 12 persone (anche architetti o ingegneri) e 56 operai...
Però devi guardare oltre... non si può essere i più bravi per sempre, e mentre tu sei impegnato ad essere bravo, devi sapere che come lo sei diventato Tu anche altri possono farlo, sicuramente meglio... Oggi non mi posso lamentare... ma faccio altro...
Dice bene un ragazzo in una risposta... il progetto non e' più al centro del problema... La vita di chiunque è un progetto, ma anche a noi stessi interessa poco ascoltarci... difficile difendere la professione perchè la classe dei committenti non è istruita "al bello" ma al guadagno... Nel settore dei privati invece, la signora Gina si compra brava casa e maglia e cucito e si trasforma in un architetto convinta... Dovresti essertene accorto da molto!!! Il pubblico è marcio...
Hai raggiunto il momento in cui inizi ad avere fame...
Sei coscente che le fatiche di una volta per acquisire queste competenze vengono superate da moltissimi grazie a tutorial, forum, manuali o corsi gratuiti di ogni tipo... e il lavoro scarseggia...
Non c'è più spazio per pagare ciò che viene fatto da terze parti o internamente a costi nulli... Questi sono dati certi!!
Piangere e chiudere è la soluzione dei VINTI... pensare che altri ti indirizzino raccontandoti la loro storia è un tantino presuntuoso... Non credi??...
Tutti siamo stanchi di fare sacrifici... tanto più se vediamo che altri non sanno che cosa significhi questo termine, perchè con possibilità, conoscenze e mezzi differenti non fanno nessuna fatica... Benvenuto nella libera economia e nella globalizzazione...
La professione verrà stravolta e verrà spazzato via chi non si è accorto come sta cambiando... Eppure di esempi all'estero ne abbiamo moltissimi...
Anch'io che oggi ho una società di architettura sò che entro 5 anni, con la riforma europea, l'implosione inevitabile del mercato e la concorrenza sempre più presente e qualificata degli studi stranieri subirò all'inizio e sarò, forse, a rischio di cancellazione...
Le leggi dell'economia sono come le leggi della natura ed opporsi è impossibile... Non si può fermare un uragano... sta arrivando e spazzerà via tutti i microstudi organizzati, vista la media nazionale di 1,6 addetti per studio, per mancanza di organizzazione e forza economica, qui si potrebbe affrontare il problema accesso al credito, finanziamenti di ideee e le nostre care banche, ma tralascio...
L'unico consiglio che posso darti è quello che, siccome l'inevitabile è inevitabile per sua stessa definizione, ti consiglio di attrezzarti diversamente... e ricordati che la differenza la fà la cultura.
Spero di esserti stato d'aiuto... In bocca al lupo
mario
jmaur :
Ritengo che simone e mario hanno centrato pienamente il problema. Io non sono ancora laureato, anche se mi manca poco, e vi giuro che avvolte ho paura di a leggere nel forum. Ma e vero quello che dice mario, in italia manca una cultura di base per poter fare bene queste mestiere, e qui al sud la cosa è ancora + triste "l'architetto deve fare solo divisioni interne" "l'architetto fa spendere troppo" "gli architetti sono tutti idioti"..... e mi fermo qui. E dire che la mancanza di cultura in italia è un grandissimo paradosso visto che abbiamo la più grande cultura storica del mondo. A pochi mesi dalla laurea mi chiedo contunuamente cosa fare, e mi convinco sempre + che l'unica via, per lavorare con dignità, è quella dell'estero!!!!!!!!
Per quanto riguarda il discorso del campo della grafica, io usa discretamente aurocad e con enormi fatiche comincio ad usare il 3d studioda autodidatta, e da quanto letto mi sembra che pardossalmente il lavoro non c'è, ma corsi a pagamento per questi programmi sono all'ordine del giorno e si fanno pagare profumatamente!!!!! Peso che ci sia un meccanismo alle spalle che ci costringe a questo schifo di vita. W la qualità e la professionalità!!!!!!!
Campanellino :
Ragazzi...per il poco di esperienza che ho posso dirvi che non è sempre vero che al clientte non interessa il rendering, per lo meno ai clienti privati.
Ho lavorato in uno studio che tra le altre cose si occupava di interni: appatamenti e negozi, spesso di alto livello. Fin dal primo incontro al cliente venivano presentati diversi rendering con soluzioni diverse, rendering elaborati dallo studio stesso e non commissionati a collaboratori esterni. Sebbene non si trattasse di rendering fotorealistici (per questioni di tempo) erano comunque lavori di buon livello e ho potuto costatare che questo sistema è sempre molto efficace col cliente, rende il progetto più convincente (non mi basta una pianta se devo dcidere come farmi la casa dove abiterò e tantomeno il negozio che mi dà da mangiare!!) e dà un'impressione di serietà e professionalità...
Quando avrò la mia attività credo che, nel limite dei tempi, integrerò i progetti presentando ai clienti anche dei rendering, e lo farò da subito e non come ultimo stadio del progetto. Non vuol dire studiare subito le cose nel dettaglio, anzi!! Più che altro aiuta il progettista stesso a studiare la soluzione e poi fa scena e convince il cliente della soluzione presentata...dopodiché si parte a studiare tutti i particolari.
Certo occuparsi SOLO di modellazione e rendering è un'altra cosa...
nico2 :
il lavoro come dice pseudonimo è veramente calato ma anche i prezzi sono diventati troppo bassi per il tempo che c'è voluto per imparare i programmi e dico i programmi perchè per fare un buon 3d ce ne vogliono parecchi e per non parlare delle presentazioni etc......i consigli di molti neanche valgono....è bello usare un programma 3d e non pagarlo neanche una lira ma chi come me o come pseudonimo fanno questo lavoro per scelta i programmi li comprano e li imparano certo non è che ogni anno rincorro l'ultimo uscito ma intanto....mettici l'aggiornamento hardware etc.....il lavoro in tal senso è calato e in quest'anno ancora meno del precedente.....ma sapete che vi dico da amante del design navale e del design industriale il 3d serve intanto a me che vuoi per la rappresentazione, vuoi per il progetto nei concorsi o con il cliente ottengo ottimi risultati......se poi entra qualcuno nel mio negozio (studio di progettazione)a piano terra 500€ al mese per vedere passare le macchine e fare un 3d anche al mese per pagarmi l'affitto e le rate del master da 5000€ va bene!!! ma cavolo non so piu quante notti sono stato afare 3d negli ultimi 13 anni con l'amiga 500 mentre i miei amici giocavano con i videogiochi a 50 dischetti io modellavo dame escacchi e sfere..........ma chi vorrebbe campare solo con questo lavoro mi sa tanto debba trovare una soluzione......non so se pseudonimo sia architetto o altro sicuro dopo 20anni di lavoro sui 3d meriterebbe una laurea ad honoris causa perchè spesso ne sa pu gente come lui che chi i lavori alui li porta! non so come uscire da sta storia ho aperto anch'io con tanto entusiasmo dopo anni di lavoro nascosto e quando mi sento pronto per uscire allo scoperto e iniziare una nuova sfida mi accorgo che è stato un bel sogno e forse solo di 3d non si campa....per cui senza tanto lamentarmi riapro il libro e ricomincio a studiare......a studiare perchè il 3d serve a me e non al mio cliente...

Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.