autodesk

messaggio inserito lunedì 6 settembre 2004 da jmaur

jmaur : [post n° 27695]

autodesk

Qualcuno sa dirmi quali sono (se ci sono) i vantaggi di comprare ed usare il nuovo programma di autodesk "AutoCad Revit series" ?????
magh :
Ciao, guarda questo post: www.professionearchitetto.it/bacheca/risposte.asp?id=25346
Personalmente, non so altro...
Ciao!!!
Bw :
Allora ti premetto che Revit è in circolazione da quasi 3 anni.
Personalmente la prima volta che ho assistito alla sua demo al SAIE son rimasto letteralmente sbalordito, in quanto fa parte dei sistemi CAE cioè progettazione intelligente e parametrico. REvit è un programma assestante in quando non ho nessuna familiarità con Autocad, anche se compatibile in fase di esportazione, sia per l'interfaccia sia per il metodo di lavorare.Navigando in rete si trovano pareri contradditori, chi dice che non va bene per nulla chi ne è entusiasta. Cmq l'Autodesk sta sostenendo una campagna disumana per pubblicizzare questo prodotto, voci dicono che sarà il prodotto di punta che andrà man mano a sostituire ADT.
Io lo sto studiando è un programma ENORME bisognerebbe capire le tue esigenze e se sei disposto ad avere un programma che in Italia ha venduto nel 2004, 5000 licenze, quindi è ancora poco diffuso. Sicuramente credo che sarà il futuro. Ciao.
chandler :
scusa per la precisazione, ma autocad revit series non è un solo programma, ma la combinazione di due programmi in un unico pacchetto e cioè autocad+revit, perchè? per dare la possibilità a coloro che hanno sempre lavorato con autocad di continuarlo a fare e in più di indirizzare i progettisti all'utilizzo di un sofware tridimensionale parametrico come revit.Comunque si può continuare ad acquistare sia autocad che revit separatamente, però si acquista il pacchetto series si risprmia qualche euro.
jmaur :
Grazie chandler....... era quello che volevo sapere . Io conosco revit (anche se non so usarlo) e posseggo la versione 5.0. Sò anche che l'autodesk a creato una nuova versione, penso la 6.0, che a quanto pare dialoga in modo ottimale con la nuova versione di autocad 2005. Il mio dubbio era solo di capire se effettivamente si trattava di qualcosa di nuovo o, come è, di un pacchetto che include tutte e due i programmi
Simone :
E' un po la sintesi delle teorie di mercato. Revit era un prodotto indipendente, dalle ottime prospettive. Si dice di lui "versatile", "rapido", "intuitivo". Ovviamente, la società moderna ci insegna che costa più investire in competitività che acquistare l'avversario. E mamma autodesk ha fatto questo: ha acquistato revit. Risultato? Una massiccia campagna di programmazione per renderlo completamente compatibile con gli altri prodotti autodesk, ed una forte campagna pubblicitaria per evitare di aver acquistato un prodotto inutilmente.
Revit è una sorta (da quello che so) di archicad, con progettazione parametrica, modellazione e motore di rendering.
Il paradosso è che la autodesk, per fare la stessa identica cosa, ha oramai un mare di prodotti: 3d studio, autodesk viz, revit, architectural desktop... ovvio che poi ognuno di questi si spinge un po + in là per determinare cose... ma il succo è QUELLO!
chandler :
qualunque softwer 3d sul mercato è compatibile con autocad, perchè? perchè possiamo odiarlo, amarlo rimane comunque il fatto che è il formato più diffuso e tutte le case produttrici di softwer lo sanno. Non perchè voglio difendere l'autodesk e revit (ho cominciato a usare archicad, non sapevo nemmeno come si lavorasse in autocad, per poi passare a revit) ma è giusto secondo me avere la possibilità di poter scegliere tra vari programmi. Chi ad esempio adora lavorare in autocad e non vuole abbandonarlo sceglie sicuramente ADT mentre chi come me ama usare un programma che ti facilità la vita opta per Revit, chi ama la modellazione usa 3d studio viz o max. Se si va in un autosalone mica trovi un solo modello di auto di una stessa casa produttrice ma svariati modelli, perchè? per poter scegliere.Per concludere, dopo aver speso svariati miliardi per l'acquisizione di revit e giusto che lo promuovi per venderlo ,mica si campa con l'aria. Un ultima cosa per maur e poi chiudo: l'ultima versione di revit e la 6.1 .
Simone :
Quello che dice chandler è profondamente vero. Il formato DWG è il più diffuso proprio perchè mamma autodesk è stata inevitabilmente il precursore di un concetto che ha fatto scuola: il CAD (computer aided drawing).
Ma secondo me, si è dato la zappa sui piedi. Lo dico senza arroganza, ma cmq col rispetto che una conversazione di questo "livello" richiede. L'esempio delle auto, è, a mio modestissimo giudizio, un'ulteriore conferma del mio modo di vedere: negli autosaloni non troviamo assolutamente auto diverse. Troviamo "classi" di auto diverse, ma mano a mano che gli anni passano, noto un assottigliamento delle differenze. Molte case automobilistiche montano gli stessi motori (esempio: la rover monta lo stesso motore bmw, perchè appartiene alla bmw. Ma monta un motore prodotto in giappone, perchè la bmw ha stretto un accordo con una casa giapponese. Ed è lo stesso motore che la casa giapponese -abbiate pazienza, non ricordo quale- monta sulle sue auto), per non parlare delle linee: praticamente sempre + macchine si assomigliano in modo "imbarazzante". La cosa è iniziata anni fa con la Panda e la Marbella, talmente identiche da non essere distinte. Il jaguar è praticamente identico alla rover classe 4, che assomiglia moltissimo alla lancia k, che è una sorta di copia di alcune nuove bmw... e dai e dai, ecco che torniamo al concetto espresso inizialmente: i gruppi di lavoro sono talmente intrecciati che i prodotti perdono di differenze globali, riconducendo il tutto ad un discorso di differenze sostanziali.
Ma con questo non voglio perdermi troppo in chiacchiere: il pensiero di chandler è correttissimo, quando afferma che è giusto, alla fine, che esistano tanti prodotti, proprio per permettere all'utenza di scegliere. Ed è giusto pubblicizzare un prodotto, proprio per poterlo vendere! Anche se non sono affatto convinto che le differenza tra tutti questi prodotti, siano così evidenti e convenienti!
GG chandler, mi piace questo scambio di post ;)
magh :
Ri-entro nella discussione solo per far notare a Chandler che sì, quando entro in un autosalone voglio poter scegliere fra diversi modelli, ma spero di non pagare di più per errori progettuali e/o di marketing della casa.....
Invece direi che è quello che, probabilmente, succede con la autodesk, e che Simone conferma fra le righe. Che poi tutti noi (o quasi) si usi mamma-autodesk, non toglie che non la si ami particolarmente: noi tutti usiamo microsoft come sistema operativo, ma è perchè in sostanza ci siamo obbligati.
Non dico che la autodesk faccia cattivi prodotti, tutt'altro: dico che un po' più di concorrenza gioverebbe a tutti (certo che se al posto di concorrere con gli avversari, li compro....).
Sulla correttezza e chiarezza della autodesk invito solo a vedere il loro sito: è spiegata la differenza fra autocad full ed il light (che non si limita solo al fatto che al light manca il 3d); la differenza fra i vari programmi?
A voi la sentenza.....solo che stiamo parlando di prodotti che costano migliaia di euro....
Ciaaaoooo!!!
jmaur :
La storia dell'aquisizione di revit da parte dell'autodesk la dice lunga su come il mercato sia poco riccodi concorrenza; del resto mi sono sempre chiesto come fosse prima dell'aquisizione il revit. Comunque quello che volevo dire le scelte avvolte sono obbligate, ma io mi sono orientato e mi oriento tutt'oggi verso quei programmi che vengono più usati, sempre per un discorso futuro. Cioè quelo che voglio dire e che dopo la sospirata laurea devo cercare lavoro e su 10 studi, 8 useranno autocad e 2 archicad quindi non conviene imparare archicad. L'autodesk ormai la fa da padrone e credo che sarà sempre di + così visto che è una società talmente grande da potersi permettere di comprare i programmi dei concorrenti!!!!!

P.S.: X chendler : grazie per la precisazione
chandler :
hai perfettamente ragione(10 studi usano autocad e 2 archicad), e per questo che mi sono ritrovato ad usare i prodotti autodesk parlo più specificatamente di autocad perchè tra gli innumerevoli annunci l'80% chiedeva autocad mentre il restante 20 % gli altri softwer e giustamente ho impari oppure resti fuori. Infatti ho trovato lavoro perchè cercavano per uno studio un conoscitore di autocad e quindi ai posteri l'ardua sentenza.Discorso a parte per Revit l'ho conosciuto quando gia era stato acquistato dall'autodesk e devo dire che sono rimasto molto impressionato e anche se quasi nessuno lo conosceva ho deciso ugualmente d'impararlo, se ci dovessimo mettere a pensare alla concorrenza non dovremmo usare neanche i prodotti MICROSOFT. Infine l'autodesk a tolto un concorrente ma anche visto un prodotto che è all'avanguardia infatti tutte le innovazioni di ADT provengono da Revit e la cosa importante e che l'ha portato avanti cioè lo sta migliorando. Trovare lavoro già è difficile se poi non lo trovi perchè non sai usare un programma invece di un altro è proprio una tristezza.
jmaur :
mmmmm.... posso approfittare un pò delle tue conoscenze????? Come ho già scritto posseggo il revit 5.0 ma pur conoscendo autocad, sul revit non riesco a mettere mano. Come posso fare? Magari tu conosci qualche sito o forum dove poter imparare almeno i comandi basilari per iniziare????
delli :
forum cad per ADT e REVIT...

www.cad3d.it/modules.php?op=modload&name=XForum&file=forumdisplay&fi…

bye bye
chandler :
oltre a cad3d che trovo ottimo c'è anche quest'altro sito dove potrai trovare dei tutorial per cominciare a lavorare con revit ,che dovresti trovare anche direttamente in revit sul tasto a menu ? - esercitazioni.
www.cadlandia.com/showlink.asp?CatID=157&parentID=9&subname=Autodesk…
Buon lavoro e se ti posso essere utile non problem
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.