Alternative Layout Design in Standard Housing. Un'indagine tipologica sugli appartamenti in Russia

concorso di idee in due fasi

Consegna 1a fase entro il 3 agosto 2018

Come prosecuzione del concorso dell'anno scorso, che ha visto tra i vincitori lo studio italiano TA.R.I-Architects, il Ministry of Construction Industry, Housing and Utilities Sector of Russia lancia un nuovo bando, questa volta consacrato alla scala dell'appartamento, dove i partecipanti rifletteranno alle diverse dimensioni e tipologie abitative.

Alternative Layout Design in Standard Housing

Il concorso Alternative Layout Design in Standard Housing intende diventare un terreno di prova per l'ideazione di possibili appartamenti del futuro, alloggi ideali che soddisfino i bisogni di comfort tipici della popolazione moderna.

Rispondendo ai requisiti di flessibilità, fruibilità e stabilità, lo scopo è quello di stabilire un chiaro "size range", sviluppando configurazioni alternative per ogni tipologia abitativa standard, dal monolocale al quadrilocale.

A disposizione dei partecipanti è stato realizzato un brief che raccoglie alcuni riferimenti e consigli su come rendere le distribuzioni più diversificate ed adattabili, come ad esempio combinare diversi tipologie di alloggi in un piano dell'edificio senza modificare l'intera struttura.
Nello stesso documento sarà possibile consultare una lista di dimensioni minime per i diversi tagli di appartamento, dai 20 mq dello studio ai 100 mq del quadrilocale.

Il risultato di questo competizione permetterà di associare, per ogni tipologia di alloggio, un chiaro range dimensionale, ad esempio un bilocale potrà essere definito in un'opzione piccola, media e grande rispettivamente di 60, 65 e 70 mq.

I vincitori della scorsa edizione

Contemporaneamente al lancio del nuovo concorso sono stati resi noti anche i vincitori dell'Open International Competition of Architectural Concepts for Standard Housing and Residential Buildings lanciato lo scorso anno.

Con un campo di indagine molto più ampio, dedicato a tutti gli aspetti dell'ambiente in cui si vive, dalla morfologia urbana alle facciate degli edifici, il concorso ha riscosso un grande successo raccogliendo proposte da 39 paesi nel mondo.

Alexander Plutnik, CEO del DOM.RF, si considera infatti soddisfatto del risultato ottenuto considerando l'operazione una base concreta su cui descrivere nuovi standard abitativi urbani in RUssia.

Tra i cinque vincitori del primo premio c'è anche un proposta italiana, "For vast opportunities for customization", un progetto sul modello abitativo Low-rise realizzato dallo studio romano TA.R.I-Architects, di Claudia Ricciardi e Marco Tanzilli.

Gli altri quattro progetti vincitori sono For unconventional approach towards diverse living scenarios in planning layouts degli sloveni GRUPO H.d.o.o. e tre progetti russi, rispettivamente For providing dynamic and diverse public areas di ESCHERFor exceptional flexibility of planning solutions di Plan_BFor respecting users' needs while providing design solutions di Archifellows.

Concorso in due fasi:

  • Prima fase: aperta agli architetti provenienti da tutto il mondo, in settembre saranno scelte le 20 proposte migliori.
  • Seconda fase: i finalisti avranno circa due mesi per migliorare i propri progetti secondo le raccomandazioni della giuria.

Premi

Ciascuno dei 20 finalisti della Prima Fase riceverà un rimborso di 1 milione di ruble (circa €14,600).

  • Primo premio, fino a 5 vincitori, 2 milioni di ruble (circa €29,200) ciascuno
  • Secondo premio, fino a 5 vincitori, 1.5 milioni di rouble (circa €21,900) ciascuno
  • Terzo premio,  fino a 5 vincitori, 1 milione di ruble (circa €14,600) ciascuno

Maggiori informazioni e bando:
https://dom-competition.ru/en/about

pubblicato in data: