Mapping contemporary Venice

una nuova tappa del progetto detour

Venezia, 26 agosto - 20 settembre 2010

Undici studi di architettura internazionali, un antropologo, un designer, sei atenei con sede a Venezia e due fondazioni sono stati chiamati a cimentarsi sul tema  Mapping Contemporary Venice, su invito di VIU, Venice International University e di Moleskine ®. La mostra che nasce da quest'esperienza è un evento collaterale della 12esima Mostra Internazionale di Architettura

Il tema assegnato dalla curatrice della mostra Raffaella Guidobono alla selezione di professionisti è la città di Venezia "detournata", esaminata nella sua dimensione ultracontemporanea di città metropolitana, fuori dal pittoresco, e poi mappata e reinterpretata su taccuini Moleskine.

Si tratta della settima tappa del progetto Detour, già passato per New York, Londra, Parigi, Berlino, Istanbul e Tokyo. Dopo Venezia sarà la volta di Shanghai ad ottobre. Nuovi contributi si aggiungono di città in città, creando un grande archivio di taccuini d'autore, donati dai loro creatori alla Fondazione non profit lettera27.

Gli autori invitati delineano un paesaggio concettuale verso i possibili futuri di questo territorio, incoraggiando un confronto tra sviluppo economico e innovazione sostenibile. Un luogo mutante pronto a mollare gli ormeggi, lasciandosi condure dall'estro degli autori coinvolti. Hanno partecipato 5+1AA, Alterstudio Partners, ASA/Flavio Albanese, ArandaLasch, Giancarlo Carnevale, FGMF Arquitetos, Yona Friedman, Andrés Jacque, JDS Architects, Francis Diébédo Kéré, Franco La Cecla, QANATGiuseppe Amato, Rojkind Arquitectos. Gli autori affiancano al taccuino una concreta visione del disegno preparatorio, con maquette, foto e video. I taccuini sono presentati all'interno di teche trasparenti. Indossando guanti di cotone, il pubblico potrà sfogliarli per stabilire una connessione diretta con il progetto creativo e seguirne lo sviluppo pagina per pagina.

Tra gli architetti che hanno partecipato alle tappe precedenti di Detour ci sono Toyo Ito, Massmiliano Fuksas, Italo Rota, Michael Graves, Odile Decq e Kazuyo Sejima, direttore della 12esima Mostra Internazionale di Architettura.

myDetour | La sezione myDetour è dedicata ai nuovi talenti: in mostra un vivaio di idee lanciate da 20 studenti di varia nazionalità iscritti a 6 diverse accademie e università internazionali con sede a Venezia. Perlustrando la laguna gli studenti hanno raccolto sui loro taccuini visioni e frammenti di esperienze sulla Venezia contemporanea. Anche in questo caso i taccuini sono stati donati alla Fondazione lettera27 e proseguiranno il loro viaggio con Detour.

Le mostre Detour / my Detour proseguono anche in rete: tutti i taccuini della collezione potranno essere sfogliati online nella video e photo gallery di www.moleskine.com

Appuntamento: 26 agosto - 20 settembre 2010, dalle 10:00 alle 17:00;
Venice International University, Isola di San Servolo, Venezia.

Sito web ufficiale | www.mappingvenice.org
VIU - Venice International University | www.univiu.org
12esima Mostra Internazionale di Architettura | www.labiennale.org/it/architettura/

pubblicato in data: