Quarantanni di Terremoto

Un convegno che coinvolge le Istituzioni interessate dagli ultimi 5 grandi terremoti italiani. Per conoscere il terremoto per prevenire, contenere, evitare disastri futuri.

Assisi, lunedì 24 e martedì 25 settembre 2012

mostre e convegni

Assisi, lunedì 24 e martedì 25 settembre 2012

Il Sacro Convento di S. Francesco in Assisi, con l'ausilio de L'ASS.I.R.C.CO - Associazione Italiana Recupero e Consolidamento Costruzioni, promuove nei giorni 24 e 25 settembre l'incontro Quarantanni di terremoti (dal Friuli 1976 all'Emilia Romagna 2012).

"Fratello Terremoto" fu l'invocazione levatasi dal Sacro Convento di S. Francesco in Assisi, all'indomani del sisma che colpì uno dei maggiori tesori dell'architettura e dell'arte, ed al cui interno alcune persone persero la vita. Un invito a considerare il terremoto anche come portatore di elementi di conoscenza cui riferirsi per prevenire, contenere, evitare disastri futuri di più e meglio di quanto fosse stato fatto nel passato.

I tragici accadimenti via via susseguitisi sono sotto gli occhi di tutti e la riflessione è amara!

Sono passati quindici anni dall'angoscioso 26 settembre 1997. Il convegno intende ripartire proprio da lì, da quello spirito di condivisione e diffusione delle conoscenze, passando il testimone all'attualità incalzante. Saranno infatti coinvolte le Istituzioni Pubbliche e Private interessate da cinque terremoti che si sono succeduti nei circa 40 anni del passato prossimo (remoto?). Riporteranno le loro testimonianze, le loro esperienze dirette e soprattutto formuleranno proposte concrete che serviranno per la redazione di un documento da sottoporre alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Coordinatore dell'incontro: Paolo Rocchi, ordinario di Consolidamento degli Edifici Storici Sapienza - Università di Roma; Presidente Onorario dell'ASS.I.R.C.CO.

L'iscrizione all'incontro è gratuita, è previsto solamente un contributo alle spese organizzative di € 50 a persona, non dovuto da studenti universitari e neolaureati fino a 28 anni.

Appuntamento: 24 e 25 settembre 2012
Sacro Convento di S. Francesco in Assisi - Sala Norsia.

con l'alto patrocinio di CNACCP - Consiglio Nazionale degli Architetti PPC, ADSI - Associazione Dimore Storiche Italiane, CNI - Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Consiglio Nazionale dei Geologi.


24 settembre 2012

ore 09.30 | Iscrizione dei partecipanti
ore 10.00 | Saluti di benvenuto
Padre Giuseppe Piemontese (Custode del Sacro Convento di S. Francesco in Assisi)

ore 10.15 | Presentazione del Convegno e dei suoi obiettivi (Paolo Rocchi)

I Sessione

I terremoti: prevenzione, caratteristiche, progetti, interventi 
Chairman: Donato Carlea 

ore 11.30 | Friuli 1976
ore 12.30 | Irpinia 1980 
ore 15.00 | Umbria e Marche 1997 

con presentazione di casi specifici tra questi:

• Il salvataggio della Basilica Patriarcale di S. Francesco in Assisi (Paolo Rocchi) ed il suo monitoraggio (Anna di Bene)

ore 16.30 | Abruzzo 2009

• Complesso S. Domenico in L'Aquila
Il Convento: risultati conseguiti (Donato Carlea) | La Chiesa: risultati attesi (Maurizio D'Antonio)

• La cupola della Basilica di S. Bernardino in L'Aquila.

25 settembre 2012

II Sessione: 

I Terremoti: prevenzione, caratteristiche, progetti, interventi
Chairman : Antonia Pasqua Recchia

ore 09.30 | Emilia Romagna 2012

• Eventi eccezionali e principi conservativi: un bilancio critico (Riccardo Dalla Negra).
• La Normativa: limiti e prospettive (Gianluca Valensise).
• Storie di danni e ricostruzioni (Emanuela Guidoboni).

ore 12.30 | Quesiti e chiarimenti
ore 13.00 | Intervallo per la presentazione di proposte scaturite dal Convegno

ore 15.30 | TAVOLA ROTONDA
Se e come aggiornare le Normative / Linee Guida

Partecipano: - Donato Carlea - Antonia Pasqua Recchia - Paolo Rocchi - Gianluca Valensise - Rappresentante Confindustria. Alla presenza e con interventi dei: - Direttori Regionali per i beni culturali e paesaggistici - Provveditori Interregionali alle OO.PP. - Presidenti Nazionali dei Consigli Professionali - Relatori.

Proposte e redazione di un documento da sottoporre alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

pubblicato in data: